Trova in INPS
Trova Subito
Come Fare per
I PIU' RICHIESTI
Contatti
Torna indietro

Versione Testuale
900321
SERVIZIO ELABORAZIONE
AUTOMATICA DATI n. 706
Circolare n. 172
Ai Dirigenti centrali e periferici
   e, per conoscenza
Ai Consiglieri di amministrazione
Ai Presidenti dei Comitati regionali
Ai Presidenti dei Comitati provinciali
Pagamento nell'anno 1981 di somme dovute su pensioni in regime
internazionale liquidate o ricostituite in competenza
dell'esercizio 1980. Applicazione delle ritenute erariali.
SERVIZIO ELABORAZIONE
AUTOMATICA DATI n. 706
Roma, 25 agosto 1981                 Ai Dirigenti centrali e periferici
                                        e, per conoscenza
Circolare n. 172                     Ai Consiglieri di amministrazione
                                     Ai Presidenti dei Comitati regionali
                                     Ai Presidenti dei Comitati provinciali
OGGETTO: Pagamento nell'anno 1981 di somme dovute su pensioni in regime
         internazionale liquidate o ricostituite in competenza
         dell'esercizio 1980. Applicazione delle ritenute erariali.
    Con la presente circolare si impartiscono le istruzioni alle quali le
Sedi debbono attenersi nell'effettuazione dei pagamenti nel corso dell'anno
1981 di somme dovute su pensioni in regime internazionale liquidate o
ricostituite in competenza dell'esercizio 1980.
1. - NUOVE LIQUIDAZIONI
    1.1 - Pensioni assunte in carico con i modelli C.I.03 trasmessi al
          Centro elettronico anteriormente al mese di ottobre 1980.
    Per le pensioni in epigrafe, relativamente alle quali il calcolo del
"primo pagamento" e' stato riferito a date anteriori al 31 gennaio 1981, il
Centro elettronico ha provveduto alla emissionedi modelli 101 recanti,
quale imponibile dell'anno 1980, l'intero importo annuo della pensione (al
netto della trattenuta O.N.P.I. e delle aggiunte di famiglia) e, quale
imposta netta, il solo importo delle ritenute erariali applicate sulle
cedole dei modelli P.1/ott afferenti le rate dell'esercizio 1980 successive
alla data presa a riferimento per il calcolo del "primo pagamento".
    Per consentire le opportune integrazioni (con i dati relativi agli
"arretrati afferenti anni precedenti") e rettifiche prima della consegna
agli interessati, i modelli 101 sono stati appositamente inviati alle Sedi
anziche' agli uffici pagatori, secondo quanto precisato nella circolare n.
685 EAD del 15 aprile 1981.
    Quanto sopra premesso, qualora nel corso dell'anno 1981 debbano essere
effettuati pagamenti di somme incluse nel "primo pagamento", le Sedi
dovranno prenderne nota sul modello IMP.RETT.B/1981, allegato alla
circolare n. 705 EAD/168 del 4 agosto 1981, ed assoggettare gli emolumenti
imponibili a trattenute erariali, da calcolare in base alla aliquota del 10
per cento, nel solo caso in cui le pensioni risultino assoggettate a
tassazione nel corso dell'anno 1981, qualunque sia il periodo cui tali
emolumenti si riferiscono.
1.2 Pensioni assunte in carico con i modelli C.I 03 trasmessi al Centro
    elettronico nel mese di ottobre 1980.
    Per le pensioni in epigrafe, relativamente alle quali il calcolo del
"primo pagamento", e' stato riferito al 31 gennaio 1981, il Centro
elettronico ha provveduto alla emissione di modelli 101 recanti soltanto
l'indicazione delle generalita' dei titolari e dei dati identificativi
delle pensioni, secondo quanto precisato nella gia' citata circolare n. 685
EAD.
    Per consentire l'indicazione dei dati relativi agli imponibili ed alle
ritenute erariali, i modelli 101 sono stati appositamente trasmessi alle
Sedi.
    Quanto sopra premesso, qualora nel corso dell'anno 1981 debbano essere
effettuati pagamenti di somme incluse nel "primo pagamento", le Sedi
dovranno attenersi alle seguenti istruzioni, diversificate secondo che le
Sedi abbiano ovvero non abbiano rilasciato ai pensionati il modello 101.
1.2.1. Pensioni per le quali le Sedi hanno rilasciato il modello 101.- In
tale ipotesi, le Sedi dovranno prendere nota sul modello IMP.RETT.B/1981
degli elementi di calcolo presi a base per la determinazione delle
ulteriori somme da corrispondere agli interessati, tenendo presente che
tali somme vanno considerate alla stregua dei conguagli da corrispondere su
pensioni ricostituite o da ricostituire in competenza dell'esercizio 1981.
    Al riguardo, si ritiene opportuno porre in particolare evidenza quanto
segue:
    a) sugli emolumenti imponibili relativi a periodi anteriori al 1
gennaio 1981 debbono essere applicate le trattenute erariali, da calcolare
in base all'aliquota del 10 per cento, nel solo caso in cui le pensioni
risultino assoggettate a tassazione nel corso dell'anno 1981;
    b) le eventuali trattenute per attivita' lavorativa relative al mese di
gennaio 1981 debbono essere annotate nel quadro del modello IMP.RETT.B/1981
contraddistinto dai numeri 02, 05 e 06, soltanto se tali trattenute non
erano state precedentemente annotate sui modelli IMP.RETT.B/1980.
1.2.2. Pensioni per le quali le Sedi non hanno rilasciato il modello 101. -
In tale ipotesi, le Sedi dovranno prendere nota sul modello IMP.RETT.B/1981
degli elementi di calcolo presi a base per la determinazione delle somme da
corrispondere agli interessati, tenendo presente che tali somme vanno
considerate alla stregua degli arretrati da corrispondere sulle pensioni in
regime internazionale liquidate o da liquidare in competenza dell'esercizio
1981.
1.3 - Pensioni assunte in carico con i modelli C.I. 03 trasmessi al Centro
      elettronico nel mese di dicembre 1980.
    Per le pensioni in epigrafe, relativamente alle quali il calcolo del
"primo pagamento", e' stato riferito al 31 gennaio 1981, il Centro
elettronico non ha provveduto alla emissione dei modelli 101 in conseguenza
del ritardo con il quale e' stato possibile procedere alla elaborazione per
la relativa assunzione in carico.
    Quanto sopra premesso, qualora nel corso dell'anno 1981 debbano essere
effettuati pagamenti di somme incluse nel "primo pagamento", le Sedi
dovranno attenersi alle istruzioni di cui ai precedenti punti 1.2.1 e
1.2.2.
2 - RICOSTITUZIONI
    2.1 - Pensioni ricostituite con i modelli C.I. 05 trasmessi al Centro
          elettronico anteriormente al mese di ottobre 1980.
    Per le pensioni in epigrafe, relativamente alle quali il calcolo del
"conguaglio" e' stato riferito a date anteriori al 31 gennaio 1981, il
Centro elettronico ha provveduto alla emissione di modelli 101 recanti,
quale imponibile dell'anno 1980, l'importo annuo della pensione spettante a
seguito della ricostituzione (al netto della trattenuta O.N.P.I. e delle
aggiunte di famiglia) e, quale imposta netta, l'importo delle trattenute
erariali applicate sulle cedole dei modelli P.1/ott afferenti i periodi
anteriori e successivi alla ricostituzione.
    Per consentire le opportune integrazioni (con i dati relativi agli
"arretrati afferenti anni precedenti") e rettifiche prima della consegna
agli interessati, i modelli 101 sono stati appositamente inviati alle Sedi
anziche' agli uffici pagatori.
    Quanto sopra premesso qualora nel corso dell'anno 1981 debbano essere
effettuati pagamenti di somme incluse nel "conguaglio", le Sedi dovranno
attenersi alle istruzioni di cui al precedente punto 1.1.
2.2.- Pensioni ricostituite con i modelli C.I. 05 trasmessi al Centro
      elettronico nel mese di ottobre 1980.
    Per le pensioni in epigrafe, relativamente alle quali il calcolo del
"conguaglio" e' stato riferito al 31 gennaio 1981, il Centro elettronico ha
provveduto alla emissione di modelli 101 recanti, quale imponibile 1980,
l'importo annuo della pensione determinato senza tenere conto delle
variazioni conseguenti alla ricostituzione e, quale, imposta netta,
l'importo delle ritenute erariali applicate sulle cedole dei modelli
P.1/ott.
    Per consentire le opportune integrazioni (con i dati relativi agli
"arretrati afferenti anni precedenti") e rettifiche prima della consegna
agli interessati, i modelli 101 sono stati appositamente inviati alle Sedi
anziche' agli uffici pagatori.
    Quanto sopra premesso, qualora nel corso dell'anno 1981 debbano essere
effettuati pagamenti di somme incluse nel "conguaglio", le Sedi dovranno
attenersi alle istruzioni di cui al precedente punto 1.2.1.
    Si rammenta che il modello IMP.RETT.B/1981 deve essere compilato in
duplice copia:
    - la prima da tenere in apposita raccolta, ordinata per categoria e
numero di certificato, per la segnalazione dei dati al Servizio EAD con le
modalita' che saranno illustrate con successive disposizioni;
    - la seconda da inserire nel fascicolo di pensione.
                                            IL DIRETTORE GENERALE
                                                    FASSARI