Trova in INPS
Trova Subito
Come Fare per
I PIU' RICHIESTI
Contatti
Torna indietro

Versione Testuale
920312
DIREZIONE CENTRALE
     P.A.R.
DIREZIONE CENTRALE PER
LA POLITICA ORGANIZZATIVA
DIREZIONE CENTRALE PER LA
TECNOLOGIA INFORMATICA
RAMO STATISTICO ATTUARIALE
"STRUTTURA BANCHE DATI"
Circolare n. 59
 AI DIRIGENTI CENTRALI E PERIFERICI
 AI COORDINATORI GENERALI, CENTRALI
    E PERIFERICI DEI RAMI PROFESSIONALI
AI PRIMARI COORDINATORI  GENERALI E
   PRIMARI MEDICO LEGALI
AI DIRETTORI DEI CENTRI OPERATIVI
     E, PER CONOSCENZA,
AI CONSIGLIERI DI AMMINISTRAZIONE
AI PRESIDENTI DEI COMITATI REGIONALI
AI PRESIDENTI DEI COMITATI PROVINCIALI
Programmazione dell'attivita' di vigilanza in
relazione al confronto  fra il  monte  salari
accertato dall'INPS e quello considerato dal-
l'ISTAT ai fini della contabilita' nazionale.
DIREZIONE CENTRALE
     P.A.R.
DIREZIONE CENTRALE PER
LA POLITICA ORGANIZZATIVA
DIREZIONE CENTRALE PER LA
TECNOLOGIA INFORMATICA
RAMO STATISTICO ATTUARIALE
"STRUTTURA BANCHE DATI"
Roma, 28 febbraio 1992       AI DIRIGENTI CENTRALI E PERIFERICI
Circolare n. 59              AI COORDINATORI GENERALI, CENTRALI
                                E PERIFERICI DEI RAMI PROFESSIONALI
                            AI PRIMARI COORDINATORI  GENERALI E
                               PRIMARI MEDICO LEGALI
                            AI DIRETTORI DEI CENTRI OPERATIVI
                                 E, PER CONOSCENZA,
                            AI CONSIGLIERI DI AMMINISTRAZIONE
                            AI PRESIDENTI DEI COMITATI REGIONALI
                            AI PRESIDENTI DEI COMITATI PROVINCIALI
Oggetto: Programmazione dell'attivita' di vigilanza in
         relazione al confronto  fra il  monte  salari
         accertato dall'INPS e quello considerato dal-
         l'ISTAT ai fini della contabilita' nazionale.
            1.   Con  la circolare  245 del  15.10.1991 sono  state
            dettate  le linee  guida per  una  generale   revisione
            organizzativa  dell'area   vigilanza   e  per   rendere
            operativo il controllo  budgettario e il controllo  dei
            comportamenti e dei risultati.
                 Per  quest'ultimo  punto,  in particolare,  si  e'
            affermata la necessita' di fornire le Unita' Funzionali
            di procedure  e programmi atti a ordinare e selezionare
            i dati disponibili,  in modo di effettuare una program-
            mazione sempre piu' mirata dell'attivita' ispettiva,e a
            consentire  fasi di controllo delle azioni per ottenere
            monitoraggi continui.
                 In tale ottica dopo il rilascio dei programmi per
            il settore agricolo (circ.213 del 9 agosto 1991) e per
            le ditte edili  (msg. n.33682 del 25.6.1991), e' stata
            impostata una apposita procedura basata sui  confronti
            dei monti retributivi INPS-ISTAT.
                 Una  recente  ricerca,  infatti,  finalizzata  ad
            individuare  il  differenziale  tra  il  monte  salari
            denunciato   all'Istituto    e   quello    considerato
            dall'ISTAT ai fini  della contabilita'  nazionale,  ha
            evidenziato l'esistenza  di scostamenti  piu'  o  meno
            accentuati nei vari settori di attivita'.
                 La  procedura,  dettagliatamente  illustrata  nel
            manuale allegato, consente a ciascuna SAP,  attraverso
            la conoscenza delle aree a rischio, di programmare una
            parte  della  attivita'  ispettiva,  di  costruire  un
            campione casuale di aziende  da visitare e di  verifi-
            carne i risultati conseguiti  con l'ausilio di  stati-
            stiche e indicatori forniti dalla procedura stessa.
            2.   Dopo il  caricamento  dell'archivio  di  Sede  la
            procedura fornisce:
            _    un  primo  prospetto  indicante  la  ripartizione
                 dell'universo "aziende  attive"  per  settore  di
                 attivita', e nell'ambito  di ciascun settore, per
                 classe dimensionale.  Tale  scheda  potra' essere
                 stampata richiamando l'opzione 4, subopz. 1, come
                 indicato nelle norme operative;
            -    un secondo prospetto che,  oltre a dover  rappre-
                 sentare il quadro di sintesi aggiornato  dell'at-
                 tivita' che  nel  tempo sara'  esercitata in tale
                 area, in questa prima  fase evidenzia, a  livello
                 regionale,  il  "fattore   rischio"  di   ciascun
                 settore  di  attivita'   riproponendolo  anche  a
                 livello territoriale.  Le  Unita'  funzionali po-
                 tranno variare  i  fattori  rischio  territoriali
                 secondo le  modalita'  di seguito  illustrate. La
                 stampa del  prospetto  e'  ottenibile richiamando
                 l'opzione 4, subopz.3.
                 I dati  contenuti  nel primo  prospetto  sono  la
            risultante delle fasi operative appresso descritte.
                 Sulla base di una apposita tabella di  ragguaglio
            tra  i  settori  considerati  dall'ISTAT  in  sede  di
            ripartizione regionale  dei redditi  da lavoro  dipen-
            dente  (codice  NACE  a  16  branche)  e  il   "codice
            statistico contributivo" utilizzato dall'INPS in  sede
            di inquadramento, a  ciascuna azienda attiva  presente
            nell'archivio di Sede  viene attribuito il  corrispon-
            dente codice NACE.
                 I codici NACE sono:
             1 - Agricoltura
             2 - Prodotti energetici
             3 - Minerali e metalli ferrosi e non ferrosi
             4 - Minerali e prodotti non metalliferi
             5 - Prodotti chimici e farmaceutici
             6 - Prodotti in metallo e macchine
             7 - Costruzione mezzi di trasporto
             8 - Prodotti alimentari, bevande e tabacco
             9 - Prodotti tessili, abbigliamento, pelli e calzatu-
                 re
            10 - Carta, cartotecnica, stampa ed editoria
            11 - Legno, gomma ed altri prodotti industriali
            12 - Costruzioni
            13 - Commercio,  attivita'  di  recupero,  alberghi   e
                 pubblici esercizi
            14 - Trasporti e comunicazioni
            15 - Credito e assicurazioni
            16 - Altri servizi destinabili alla vendita.
                 Sempre attraverso l'esame dei dati presenti negli
            archivi, le  singole aziende,  nell'ambito di  ciascun
            codice  nace,  vengono  ulteriormente  suddivise   per
            classe dimensionale a seconda del numero di addetti.
                 Sono previste 6 classi dimensionali:
            1  fino a  5 dipendenti
            2      da  6 a  9 dipendenti
            3      da 10 a 19    "
            4      da 20 a 49    "
            5      da 50 a 99    "
            6  100 dipendenti ed oltre
                 Nel secondo prospetto per ciascuno dei 16 settori
            di attivita' il fattore  rischio risultante  dal  con-
            fronto fra i monti retributivi e' contraddistinto con:
            -    "basso" per  scostamenti  percentuali   inferiore
                 al 5%
            -    "medio   basso"   per   scostamenti   percentuali
                 compresi fra il 5 e il 10%
            -    "medio" per scostamenti percentuali compresi  fra
                 il 10 e il 15%
            -    "medio alto" per scostamenti percentuali compresi
                 fra il 15 e il 20%
            -    "alto"  per scostamenti percentuali superiori  al
                 20%
                 Poiche' non sempre  l'aggregato regionale  rispec-
            chia la realta' delle singole Sedi e' prevista l'acqui-
            sizione, sempre  per  ciascuno  dei  16  settori,  del
            fattore rischio  di  Sede valutato  sulla  base  delle
            singole specificita' o, in una fase successiva, tenendo
            conto dei risultati delle indagini espletate.
                 In particolare, ciascuna unita' funzionale, dovra'
            valutare e acquisire  il fattore rischio  territoriale
            relativamente ai settori 1 - 2  - 14 e 15 per i  quali
            allo stato attuale non e' rilevabile il differenziale a
            livello regionale.
                 Effettuata l'acquisizione del fattore rischio  di
            Sede, questo viene inserito automaticamente nel citato
            prospetto di cui e' possibile effettuare una  ulteriore
            stampa.
                 Sulla base della ripartizione  per NACE e  dimen-
            sioni delle aziende attive e tenendo conto del fattore
            rischio cosi' come  e' evidenziato  a livello  regionale
            eventualmente corretto  con quello  di Sede,  ciascuna
            unita' funzionale  effettuera'  la scelta  del  campione
            attraverso l'immissione in procedura  di una serie  di
            parametri opzionali.
                 Si sottolinea al riguardo  come il momento  deci-
            sionale deve essere preceduto  da una attenta  analisi
            del contesto  sociale, delle  esperienze maturate  nel
            settore, coinvolgendo con apposite riunioni tutti  gli
            esperti delle materie, e in particolare i funzionari e
            gli ispettori di vigilanza.
            3.   I parametri opzionali, che governano lo schema di
            determinazione della struttura  del campione per  area
            di rischio, sono:
            a)   la  data  di  riferimento  per  le  ispezioni  da
                 effettuare
            b)   la numerosita' del campione di base e di quello di
                 riserva
            c)   i pesi relativi a ciascuna area di rischio.
                 Il parametro  di  cui  al punto  a)  consente  di
            selezionare solo  le  aziende per  le  quali  l'ultima
            ispezione risulti anteriore alla data prescelta.
                 Per queste occorrera'  poi confrontare  l'archivio
            cartacea di Vigilanza, per individuare la presenza  di
            recenti ispezioni che  potrebbero non risultare  nella
            procedura recupero crediti.
                 Tali circostanze  comporteranno  la  sostituzione
            della ditta ispezionata.
                 La numerosita' del campione di base e,  corrispon-
            dentemente, di quello di  riserva sara' determinata  di
            volta in volta  sulla base della  durata del piano  di
            vigilanza e delle risorse ispettive disponibili.
                 Il campione di  riserva e' utile  per la  sostitu-
            zione di  aziende  campionate risultate  a  posteriori
            cessate o irreperibili,  o  che si  ritiene  di  dover
            escludere in quanto ispezionate di recente o per altre
            specifiche e motivate ragioni.
                 I parametri di cui al punto c) hanno la  funzione
            di dimensionare  il  campione  per  area  di  rischio,
            tenendo conto delle indicazioni sui differenziali  dei
            monti salari  emersi  dal confronto  INPS-ISTAT  e  di
            conoscenze specifiche sulle singole realta' locali.
            4.   La  numerosita'  del  campione  sara'   individuata
            tenendo conto delle previsioni budgettarie gia'  effet-
            tuate  e  comunicate  a  questa  Direzione   generale,
            nonche', in relazione delle aree  a rischio  prescelte,
            dei tempi ritenuti necessari per l'espletamento  delle
            singole indagini.
                 Tenuto conto  che  ogni  attivita'  programmatoria
            necessita di continui monitoraggi basati sui risultati
            acquisiti, il piano di interventi e quindi la  numero-
            sita' del  campione  dovra' avere  cadenza  mensile.  Le
            aziende  estratte,  considerato  che  saranno  escluse
            dalla campionatura successiva,  dovranno essere  imme-
            diatamente assegnate agli ispettori che  provvederanno
            ad espletare le indagini entro il periodo assegnato.
                 Una volta  fissata la  numerosita', la  formazione
            del  campione  avviene  in  forma  guidata  attraverso
            l'immissione di  appositi  parametri,  da 0  a  9,  da
            attribuire, prima a ciascun  dei 16 settori di attivi-
            ta',  e  successivamente  a  ciascuna  delle  6  classi
            dimensionali in cui sono state articolate le aziende.
                 Il peso  da  scegliere  sara'  tanto  piu'  elevato
            quanto  piu'  numerosa  si  desideri  la  presenza  nel
            campione di aziende del settore.
                 Analogo  il  criterio  per  quanto  attiene  alle
            dimensioni aziendali.
                 Ove si  ritenga  di escludere  motivatamente  dal
            campione un intero  settore di  attivita', sara'  suffi-
            ciente introdurre il  valore 0  in corrispondenza  del
            peso di tale settore. Analogamente se per un  determi-
            nato  settore  si  voglia  escludere  una  determinata
            dimensione, e' sufficiente  introdurre 0 in  corrispon-
            denza del peso di detta dimensione.
                 Nel caso in cui si desideri un campione  stretta-
            mente  proporzionale  all'universo,  cioe'  avente   la
            medesima struttura  per  settore  e  dimensione,  sara'
            sufficiente immettere  pesi  aventi   tutti  lo stesso
            valore.
            5.   Le aziende facenti parte del campione andranno  a
            costituire un apposito  archivio nel  quale una  volta
            ultimata l'ispezione, confluiranno anche i risultati.
                 Nel rinviare ad una successiva circolare le norme
            operative relative a quest'ultima fase, attualmente in
            corso di  completamento, di  seguito si  forniscono  i
            punti principali della procedura.
                 Per l'acquisizione dei risultati saranno previsti
            3 pannelli:
            -    nel primo,  che gia'  contiene i  dati  anagrafici
                 dell'azienda,  dovra'  essere   indicato   l'esito
                 dell'indagine.
            -    nel secondo pannello vanno acquisiti i risultati,
                 in termini finanziari, della visita ispettiva
            -    nell'ultimo pannello  dovranno  essere  riportate
                 altre notizie che servono,  sia a meglio  analiz-
                  zare l'esito dell'accertamento, sia a rilevare  i
                 dati per la statistica sul lavoro nero.
                 Circa i significati  e la statistica  di tutti  i
            dati si rinvia al messaggio n. 36235 del 3.7.91 e alla
            circ.213 del 9.8.91 per  le parti trattate con  ognuno
            di tali documenti.
                 Ultimata l'acquisizione i risultati dell'attivita'
            svolta  confluiranno  nel  prospetto  di  sintesi  che
            automaticamente fornira' alcuni elementi di valutazione
            quali:
            -    l'indice di efficacia  espresso dal rapporto  fra
                 aziende  ispezionate  e  quelle  costituenti   il
                 campione;
            -    l'indice  di  verifica   del  "fattore   rischio"
                 rappresentato dal rapporto fra le aziende trovate
                 irregolari e il numero delle aziende ispezionate;
            -    l'indice di redditivita' espresso dal rapporto tra
                 le somme accertate  e le  risorse impiegate.  Per
                 evidenziare questo indice la procedura richiedera'
                 preliminarmente  l'acquisizione  della   presenza
                 delle forze ispettive impegnate.
                 Si richiama l'attenzione  dei responsabili  sulla
            rilevanza  che  la  procedura  di  cui  alla  presente
            circolare assume quale  supporto per  una attivita'  di
            vigilanza sempre  piu'  indirizzata alla  lotta  contro
            l'elusione e  l'evasione contributiva  attraverso  una
            programmazione mirata degli interventi ispettivi.
                 Sara' cura dei Dirigenti della SAP dare la massima
            diffusione dei  contenuti  della  presente  circolare,
            promuovendo apposite riunioni  con i responsabili  dei
            reparti ed unita' operative e con tutti i funzionari  e
            ispettori di vigilanza.
                                          IL DIRETTORE GENERALE
                                               F.to  BILLIA
                    PROGRAMMAZIONE ATTIVITA' DI VIGILANZA
                    CONFRONTO  MONTE SALARI  INPS - ISTAT
                       N O R M E       O P E R A T I V E
                       ---------------------------------
                    PROCEDURA ISPEZIONE AZIENDE SU CAMPIONE
                       ISPEZIONE AZIENDE SU CAMPIONE
                       -----------------------------
       Per attivare la procedura ci si deve collegare con un utente relativo
alla procedura RECUPERO CREDITI (DMA156==>DMA160) ed appare cosi' il primo
menu' (MZ07) dove occorre richiedere l'opzione relativa alle "ISPEZIONE AZIENDE
SU CAMPIONE":
 MZ07                         RECUPERO CREDITI                     INPSA
 Selezionare una delle seguenti opzioni:
      01.  EVIDENZE DA ARCHIVI AZIENDE(ANAGRAF./CONTRIBUTIVO)
      02.  ISPEZIONE AZIENDE SU CAMPIONE
      03.  RECUPERO CREDITI
      04.  FUNZIONI DI SERVIZIO
      05.  LANCIO PROGRAMMA DPCX
      06.  GESTIONE STAMPE E STAMPA
 Selezione
      2
F4=Uten.     F5=Msg     F9=Ult.Az.   F12=Preced.   F16=Iniz.    F23=Signoff
       Si  accede cosi' al menu successivo (MVG1) che prevede sette opzioni
relative al flusso della procedura:
 MVG1                 ISPEZIONE AZIENDE SU CAMPIONE                INPSA
 Selezionare una delle seguenti opzioni:
      01.  ESTRAZIONE AZIENDE ATTIVE
      02.  CARICAMENTO FATTORI DI RISCHIO TERRITORIALI
      03.  CREAZIONE E GESTIONE DEL CAMPIONE
      04.  GESTIONE STAMPE
      05.  GESTIONE DEL RISULTATO
      06.  RIALLINEAMENTO INDICI DI VERIFICA
      07.  TRASMISSIONE AL CENTRO
      08.  GESTIONE ARCHIVI DELLA PROCEDURA (riservato)
 Selezione
 F4=Uten.     F5=Msg     F9=Ult.Az.   F12=Preced.  F16=Iniz. F23=Signoff
       Da  questo  pannello  si  possono  selezionare  le varie opzioni che
gestiscono l'intera procedura.
                        1 - ESTRAZIONE AZIENDE ATTIVE
                        -----------------------------
 MVG1                 ISPEZIONE AZIENDE SU CAMPIONE                INPSA
 Selezionare una delle seguenti opzioni:
      01.  ESTRAZIONE AZIENDE ATTIVE
      02.  CARICAMENTO FATTORI DI RISCHIO TERRITORIALI
      03.  CREAZIONE E GESTIONE DEL CAMPIONE
      04.  GESTIONE STAMPE
      05.  GESTIONE DEL RISULTATO
      06.  RIALLINEAMENTO INDICI DI VERIFICA
      07.  TRASMISSIONE AL CENTRO
      08.  GESTIONE ARCHIVI DELLA PROCEDURA (riservato)
 Selezione
      01
 F4=Uten.     F5=Msg     F9=Ult.Az.   F12=Preced.  F16=Iniz. F23=Signoff
       Richiedendo l'opzione relativa alla estrazione delle  aziende  attive  e
confermata   l'esecuzione  dell'elaborazione  il  programma  scorre  l'archivio
aziende (aazie009) ed estrae tutte quelle attive che hanno  cioe'  codice  tipo
cessazione  =  "0" o "4" e carica tutte le matricole trovate sul nuovo archivio
"AVGATTIV".
       Se si verificano delle anomalie o la precedente elaborazione non e' stat
portata  a  termine  in  maniera  corretta il programma evidenzia la situazione
anomala proponendo l'eventuale intervento da eseguire.
       Se l'eleborazione e' correttamente impostata inizia il lavoro.
       Il programma si articola in due fasi: l'estrazione delle  aziende  e  il
caricamento  della  tabella  dei  "FATTORI  DI RISCHIO REGIONALI" scaturiti dal
confronto dei monti retributivi INPS-ISTAT.
       Al termine appare un messaggio di fine elaborazione indicante il  numero
delle aziende estratte.
       A  questo  punto  e'  possibile  richiedere  la  stampa del prospetto di
ripartizione delle aziende attive per NACE e CLASSE (opz.  4  GESTIONE  STAMPE,
sub opz. 1 STAMPA RIPARTIZIONE AZIENDE ATTIVE PER NACE- CLASSE).
       Digitando il tasto "PF12" si torna al pannello precedente (MVG1).
                     2 - CARICAMENTO FATTORI DI RISCHIO
       Terminata l'estrazione delle aziende viene avviata una seconda fase  per
il caricamento dei FATTORI DI RISCHIO TERRITORIALI:
  UTENTE  DMA160          ISPEZIONE SU CAMPIONE             DATA:  17/01/92
                                                            ORA :  12:37:30
                     ACQUISIZIONE FATTORI DI RISCHIO
 CODICE NACE        D E S C R I Z I O N E           FAT.RIS.REG.  FATT.RISCHIO
    01       AGRICOLTURA                                 --           --
    02       PRODOTTI ENERGETICI                         --           --
    03       MINERALI E METALLI FERROSI E NON            BA           BA
    04       MINERALI E PRODOTTI NON METALLIFERI         ME           ME
    05       PRODOTTI CHIMICI E FARMACEUTICI             BA           BA
    06       PRODOTTI IN METALLO E MACCHINE              BA           BA
    07       MEZZI DI TRASPORTO                          BA           BA
    08       PRODOTTI ALIMENTARI, BEVANDE E TABACCO      MB           MB
    09       PRODOTTI TESSILI,ABBIGL.,PELLI E CALZ.      ME           ME
    10       CARTA, CARTOTECNICA, STAMPA E EDITORIA      ME           ME
    11       LEGNO,GOMMA ED ALTRI PRODOTTI INDUSTR.      MA           MA
    12       COSTRUZIONI                                 AL           AL
    13       COMMERCIO,ATT.RECUP.,ALBERGHI,PUBBL.ES.     AL           AL
    14       TRASPORTI E COMUNICAZIONI                   --           --
    15       CREDITO E ASSICURAZIONE                     --           --
    16       ALTRI SERVIZI DESTINABILI ALLA VENDITA      AL           AL
                          PF12 X CONFERMA
    I FATTORI DI RISCHIO REGIONALI sono caricati automaticamente dal programma;
i FATTORI DI RISCHIO TERRITORIALI possono essere variati a cura della S.A.P..
       I valori  di immissione consentiti come da esempio sono:
                   BA  =  BASSO
                   MB  =  MEDIO BASSO
                   ME  =  MEDIO
                   MA  =  MEDIO-ALTO
                   AL  =  ALTO
       La  prima  volta che viene richiamato questo programma i valori relativi
ai fattori di rischio territoriale sono uguali a quelli regionali.
       Apportate eventuali modifiche digitare il tasto "PF12" per confermare.
       E' possibile effettuare la stampa dei  FATTORI  DI  RISCHIO  richiamando
l'opz. 4 GESTIONE STAMPE, sub opz. 3 STAMPA RIASSUNTIVA PER NACE.
                     3 - CREAZIONE E GESTIONE DEL CAMPIONE
                     -------------------------------------
       Richiedendo l'opzione relativa alla creazione e  gestione  del  campione
appare il pannello (MVG2):
 MVG2                CREAZIONE E GESTIONE DEL CAMPIONE             INPSA
 Selezionare una delle seguenti opzioni:
      01.  ACQUISIZIONE DATI GENERALI DEL CAMPIONE
      02.  ACQ. E/O VAR. PESI E CALCOLO CAMPIONE
      03.  VISUALIZZAZIONE DEL PROSPETTO STATISTICO
      04.  STAMPA PROSPETTO CALCOLO AZIENDE DA CAMPIONARE
      05.  ESTRAZIONE DELLE AZIENDE PER CAMPIONE PRINCIPALE
      06.  SOSTITUZIONE AZIENDA DA CAMPIONE DI RISERVA
 Selezione
 F4=Uten.     F5=Msg     F9=Ult.Az.   F12=Preced.  F16=Iniz. F23=Signoff
       Le varie fasi sono descritte nei rispettivi punti (es: opzione 1 = punto
3.1 del manuale; opzione 2 = 3.2; ecc.).
             3.1   ACQUISIZIONE DATI GENERALI DEL CAMPIONE
             ---------------------------------------------
       Se  si  richiede  l'opzione  3.1  (ACQUISIZIONE    DATI    GENERALI  DEL
CAMPIONE)  appare un pannello con la richiesta dei seguenti parametri:
    UTENTE    DMA160         ISPEZIONI SU CAMPIONE             DATA    5/11/91
                                                               ORA     8:26:22
            CREAZIONE DEL CAMPIONE DA SOTTOPORRE AD ISPEZIONE
      AZIENDE    ATTIVE    PRESENTI                 ===>     2155
      AZIENDE   DA   ESTRARRE   PER   CAMPIONE      ===>     100
      AZIENDE DA ESTRARRE PER CAMPIONE DI RISERVA   ===>     50
      DATA ISPEZIONE ANTERIORMENTE ALLA
      QUALE SI VUOLE ESTRARRE LE AZIENDE  (GGMMAA)  ===>      010191
                     PF1   PER CONFERMARE
                     PF12  PER USCIRE
       Occorre  digitare  il  numero  di aziende che si desiderano avere per il
campione principale (es. 100), e il numero di aziende che si desiderano per  il
campione  di  riserva  (es. 50); inoltre e' richiesta una data ultima ispezione
(es. 010191) per escludere le aziende gia' ispezionate sino a quella data e che
quindi non devono essere considerate a base del campione.
       Per detto  confronto   viene  presa  in  esame  la   data    memorizzata
nell'archivio della procedura "RECUPERO CREDITI".
       Il  numero delle AZIENDE ATTIVE PRESENTI viene gia' scritto sul pannello
video.
       Se  l'eleborazione  e'  correttamente  impostata  inizia  il  lavoro  di
preparazione per la base del campione.
      3.2   ACQUISIZIONE E/O VARIAZIONE PESI E CALCOLO CAMPIONE
      ---------------------------------------------------------
 MVG2                CREAZIONE E GESTIONE DEL CAMPIONE             INPSA
 Selezionare una delle seguenti opzioni:
      01.  ACQUISIZIONE DATI GENERALI DEL CAMPIONE
      02.  ACQ. E/O VAR. PESI E CALCOLO CAMPIONE
      03.  VISUALIZZAZIONE DEL PROSPETTO STATISTICO
      04.  STAMPA PROSPETTO CALCOLO AZIENDE DA CAMPIONARE
      05.  ESTRAZIONE DELLE AZIENDE PER CAMPIONE PRINCIPALE
      06.  SOSTITUZIONE AZIENDA DA CAMPIONE DI RISERVA
 Selezione
       2
 F4=Uten.     F5=Msg     F9=Ult.Az.   F12=Preced.  F16=Iniz. F23=Signoff
       Questa opzione si articola in due fasi completamente separate tra  loro:
la  prima  permette  l'acquisizione dei PESI e la ripartizione del numero delle
aziende scelte per il campione all'interno dei vari gruppi per codice NACE,  la
seconda  richiede  l'acquisizione dei   PESI  e la ripartizione ulteriore delle
aziende campionate in quel NACE  per CLASSE DIMENSIONALE.
       Selezionando l'opzione 2 (ACQUISIZIONE E O VARIAZIONE PESI  E    CALCOLO
DEL  CAMPIONE) appare il pannello-video per l'acquisizione relativa ai pesi per
NACE :
         ACQUISIZIONE DEI PESI PER LA DETERMINAZIONE DELLE AZIENDE DA
         SOTTOPORRE AD ISPEZIONE SUDDIVISE PER  C O D I C E   N A C E
         ============================================================
 COD.NACE   RIS.REG    RIS.PROV.   N.RO AZIENDE  PESO  PRINCIPALE      RISERVA
    1          --         --               26     0
    2          --         --                4     0
    3          BA         BA                5     0
    4          ME         ME               25     1            1             1
    5          BA         BA                2     0
    6          BA         BA               37     0
    7          BA         BA                5     0
    8          MB         MB               53     0
    9          ME         ME               13     0
    10         ME         ME               11     0
    11         MA         MA               78     1            3             2
    12         AL         AL              444     2           30            15
    13         AL         AL              825     2           55            28
    14         --         --               58     0
    15         --         --               34     0
    16         AL         AL              334     1           11             6
                                 TOT.    1954       TOT.     100  TOT.      52
 INVIO PER ACQUISIRE  PF1 PER PANNELLO CLASSI PF12 PER USCIRE  HELP PER AIUTO
       Il  pannello espone per ogni codice NACE (RAGGRUPPAMENTI DI VARI C.S.C.-
VEDI ALLEGATO 1) il numero delle aziende attive prese a base del campione e  il
fattore  di  rischio  REGIONALE  e TERRITORIALE fornito dall'I.S.T.A.T. e cosi'
codificato:
     BA  =  BASSO
     MB  =  MEDIO BASSO
     ME  =  MEDIO
     MA  =  MEDIO-ALTO
     AL  =  ALTO
       Inoltre appare la colonna relativa ai PESI che deve essere completata  a
cura  dell'operatore  digitando  un valore compreso tra 0 e 9 tenendo conto dei
fattori di rischio ISTAT.
       Se viene immesso ZERO quel NACE viene escluso dai campioni, per 9  viene
estratto  il numero massimo di aziende possibile, per ogni altro valore immesso
viene eseguito un calcolo statistico in base  ai  parametri  presenti  (PESO  -
NUMERO  DI  AZIENDE  PRESENTI  NEL  NACE  - NUMERO DI AZIENDE  RICHIESTE PER IL
CAMPIONE).
       Digitando il tasto "INVIO" viene effettuato  il  calcolo  relativo  alla
ripartizione  per  NACE;  il  risultato  e'  portato  a  video e possono essere
apportate le modifiche desiderate ai vari PESI; ridigitando il tasto "INVIO" si
rieffettua il calcolo con il nuovo risultato e cosi' via finche' non avviene la
conferma dei dati calcolati mediante il tasto "PF1".
       Si  passa  quindi  al  pannello-video  relativo  ai  PESI   per   CLASSI
DIMENSIONALI:
  UTENTE   DMA160            ISPEZIONI SU CAMPIONE              DATA   5/11/91
              ACQUISIZIONE  E/O  VARIAZIONE  DEI  PESI PER CLASSI CO. P.  CAMP.
CLASSE 1   CLASSE 2   CLASSE 3   CLASSE 4   CLASSE 5   CLASSE 6 NA.     NACE N.
AZ.  P      N.  AZ.  P      N.  AZ.  P      N.  AZ.  P      N. AZ. P   N. AZ. P
-----------------------------------------------------------------------------1
0              24 0        1 0        1 0          0          0          0 2
0               2 0          0        1 0        1 0          0          0 3
0               4 0          0          0          0          0        1 0 4
1     1        21 1        2 0        2 0          0          0          0 5
0               2 0          0          0          0          0          0 6
0              23 0        4 0        6 0        2 0        1 0        1 0 7
0               4 0        1 0          0          0          0          0 8
0              49 0        4 0          0          0          0          0 9
0              13 0          0          0          0          0          0 10
0              10 0          0        1 0          0          0          0 11
1     3        68 1        3 0        4 0        3 0          0          0 12
     30       346 1       47 1       36 1       13 0        2 0          0 13
2    55       746 1       42 1       25 1       12 1          0          0 14
0              43 0        4 0        5 0        4 0        1 0        1 0 15
0              27 0        1 0        3 0        2 0          0        1 0 16
1    11       298 1       17 1        8 0        9 0        1 0        1 0
 PF1 PER CONFERMA   PF2 PER TORNARE    TASTO HELP PER AIUTO    PF12 PER USCIRE
       Questo  pannello  ripartisce  le aziende di ogni codice NACE in 6 CLASSI
DIMENSIONALI in base al numero dipendenti riscontrato:
     CLASSE 1   DIPENDENTI DA    1   A    5
     CLASSE 2   DIPENDENTI DA    6   A    9
     CLASSE 3   DIPENDENTI DA   10   A   19
     CLASSE 4   DIPENDENTI DA   20   A   49
     CLASSE 5   DIPENDENTI DA   50   A   99
     CLASSE 6   DIPENDENTI DA  100   E   OLTRE
       L'operatore  deve  inserire  il  valore  quota nelle CLASSI DIMENSIONALI
relative ai CODICI NACE SIGNIFICATIVI (gia' selezionati con la fase precedente)
       Se viene immesso il valore ZERO quella CLASSE DIMENSIONALE viene esclusa
dai campioni, per 9 viene estratto il numero massimo di aziende possibile,  per
ogni  altro  valore  viene  eseguito un calcolo statistico in base ai parametri
presenti (PESO - NUMERO DI AZIENDE PRESENTI NELLA CLASSE DIMENSIONALE -  NUMERO
DI AZIENDE  RICHIESTE PER IL CAMPIONE DI QUEL NACE).
       Digitare il tasto "PF1" per confermare l'esecuzione del calcolo.
       Se  nel  corso  dell'elaborazione  viene  rilevato  che  il numero delle
aziende da estrarre per un campione e' minore di quello  richiesto  il  calcolo
viene bloccato ed appare un messaggio di errore.
       Deve  pertanto  essere  riproposto  il  calcolo del campione, ripartendo
dall'acquisizione dei PESI relativi ai codici NACE, variando  quei  valori  che
hanno determinato l'inconveniente.
       L'esatta  esecuzione  del  lavoro  viene evidenziata con un messaggio di
regolare conclusione del programma.
    UTENTE   DMA160           ISPEZIONI SU CAMPIONE            DATA   5/11/91
                                                               ORA    8:31:28
              ACQUISIZIONE PESI PER IL CAMPIONE DA ISPEZIONARE
                    PROGRAMMA TERMINATO REGOLARMENTE
                          BATTI INVIO PER USCIRE
              3.3   VISUALIZZAZIONE DEL PROSPETTO STATISTICO
              ----------------------------------------------
       Quando il calcolo del campione e' terminato si puo' richiamare l'opzione
del pannello (MVG2) per controllare la ripartizione delle aziende nei vari NACE
e CLASSI DIMENSIONALI:
 MVG2                CREAZIONE E GESTIONE DEL CAMPIONE             INPSA
 Selezionare una delle seguenti opzioni:
      01.  ACQUISIZIONE DATI GENERALI DEL CAMPIONE
      02.  ACQ. E/O VAR. PESI E CALCOLO CAMPIONE
      03.  VISUALIZZAZIONE DEL PROSPETTO STATISTICO
      04.  STAMPA PROSPETTO CALCOLO AZIENDE DA CAMPIONARE
      05.  ESTRAZIONE DELLE AZIENDE PER CAMPIONE PRINCIPALE
      06.  SOSTITUZIONE AZIENDA DA CAMPIONE DI RISERVA
 Selezione
       3
 F4=Uten.     F5=Msg     F9=Ult.Az.   F12=Preced.  F16=Iniz. F23=Signoff
       La visualizzazione del prospetto di calcolo puo' essere richiesta in mod
sintetico  per  tutti  i  raggruppamenti esistenti o in modo analitico per ogni
codice nace desiderato.
   UTENTE                   ISPEZIONI SU CAMPIONE              DATA   5/11/91
   DMA160                                                        ORA   8:31:55
                 C A M P I O N E    S E L E Z I O N A T O
         AZIENDE PRESENTI IN ARCHIVIO        ===>          2155
         AZIENDE RICHIESTE PER IL CAMPIONE   ===>           100
         AZIENDE RICHIESTE PER LA RISERVA    ===>            50
         AZIENDE ESTRATTE PER IL CAMPIONE    ===>           101
         AZIENDE ESTRATTE PER LA RISERVA     ===>            52
         DIGITARE CODICE NACE       12
         PREMERE INVIO PER VISUALIZZARE CODICE NACE DIGITATO
         PREMERE PF1 PER VISUALIZZARE TOTALI PER CODICE NACE E CLASSE
         PREMERE PF12 PER USCIRE
       Per avere una visualizzazione analitica del calcolo occore  digitare  un
codice  NACE  e  premere  il  tasto "INVIO"; appare il seguente pannello con il
risultato dell'estrazione:
   UTENTE                    ISPEZIONI SU CAMPIONE             DATA   5/11/91
   DMA160         C A M P I O N E    S E L E Z I O N A T O     ORA   8:32:06
         AZIENDE  PRESENTI  IN  ARCHIVIO     ===>          2155
         AZIENDE RICHIESTE PER IL CAMPIONE   ===>           100
         AZIENDE PER IL CAMPIONE DI RISERVA  ===>            50
  ***************************************************************************
  *CODICE*PESO*CLASSE* PESO*  N.AZIENDE  * PARAMETRO *  AZIENDE *  AZIENDE  *
  * NACE *    * DIM. *     *             *   ESTR.   *  DA ESTR.*  RISERVA  *
  ***************************************************************************
  *  12  *  2 *   1  *  1  *         346 *     23,37 *      24  *        12 *
  *      *    *      *     *                                    *           *
  *      *    *   2  *  1  *          47 *      3,17 *       3  *         1 *
  *      *    *      *     *                                    *           *
  *      *    *   3  *  1  *          36 *      2,43 *       3  *         1 *
  *      *    *      *     *                                    *           *
  *      *    *   4  *  0  *          13 *      0,00 *          *           *
  *      *    *      *     *                                    *           *
  *      *    *   5  *  0  *           2 *      0,00 *          *           *
  *      *    *      *     *                                    *           *
  *      *    *   6  *  0  *             *      0,00 *          *           *
  ***************************************************************************
       TOTALI  =====>                444                    30           14
   BATTI INVIO PER PANNELLO PRECEDENTE           BATTI PF12 PER USCIRE
       La  maschera  che appare visualizza per singolo nace il peso assegnato e
per ognuna delle sue sei classi dimensionali il peso  digitato,  il  numero  di
aziende  estratte, il parametro di estrazione, il numero di aziende da estrarre
per il campione principale e il numero di aziende da estrarre per  il  campione
di riserva.
       Il parametro di estrazione e' rilevante ai soli fini del calcolo  mentre
non ha alcuna importanza per l'operatore.
             Per  avere  una  visualizzazione  sintetica  del  calcolo   occore
digitare    il tasto "PF1"
  UTENTE   DMA160            ISPEZIONI SU CAMPIONE              DATA   5/11/91
                       PROSPETTO TOTALI PER NACE E CLASSE
 COD.  CLASSE 1  CLASSE 2  CLASSE 3  CLASSE 4  CLASSE 5  CLASSE 6     TOTALE
 NACE  PRI  RIS  PRI  RIS  PRI  RIS  PRI  RIS  PRI  RIS  PRI  RIS  PRI   RIS
 ------------------------------------------------------------------------------
   1
   2
   3
   4     1    1                                                       1     1
   5
   6
   7
   8
   9
  10
  11     3    2                                                       3     2
  12    24   12    3    1    3    1                                  30    14
  13    50   25    3    2    2    1    1    1                        56    29
  14
  15
  16    10    5    1    1                                            11     6
                                              TOTALI   --------->   101    52
              ENTER PER TORNARE AL MENU PRECEDENTE
       La  visualizzazione  sintetica  della  ripartizione  fornisce  un quadro
generale di come le  aziende  saranno  estratte  qualora  il  campione  venisse
confermato.
       Se  la  ripartizione  delle  aziende  nei  vari  raggruppamenti  non  e'
soddisfacente  e'  possibile  ripetere  il  calcolo  e  la  conseguente   nuova
ripartizione  richiamando l'opzione 1 (ACQUISIZIONE DATI GENERALI DEL CAMPIONE)
se si desidera cambiare il numero totale di  aziende  da  campionare,  la  data
ultima  ispezione  (o  eseguire  una  nuova estrazione delle aziende attive per
notevoli modifiche apportate all'archivio iscrizione  aziende)  o  l'opzione  2
(ACQUISIZIONE  E/O VARIAZIONE PESI E CALCOLO CAMPIONE) se si desiderano variare
i pesi di ripartizione dei vari raggruppamenti.
       Se si dovesse ricorrere ad una nuova ripartizione sara'  necessaria  una
fase   obbligatoria  di  riallineamento  degli  archivi;  detto  step  lanciato
automaticamente richiedendo l'opzione desiderata sara' evidenziato dall'apposit
messaggio-video.
              3.4   STAMPA PROSPETTO CALCOLO AZIENDE DA CAMPIONARE
              ----------------------------------------------------
       Per controllare la ripartizione delle aziende nei  vari  NACE  e  CLASSI
DIMENSIONALI  e'  possibile richiedere  la stampa del calcolo eseguito; vengono
portati in stampa tutti i dati analitici (come per la  visualizzazione  -  vedi
punto 3.3) di tutti i codice NACE:
 MVG2                CREAZIONE E GESTIONE DEL CAMPIONE             INPSA
 Selezionare una delle seguenti opzioni:
      01.  ACQUISIZIONE DATI GENERALI DEL CAMPIONE
      02.  ACQ. E/O VAR. PESI E CALCOLO CAMPIONE
      03.  VISUALIZZAZIONE DEL PROSPETTO STATISTICO
      04.  STAMPA PROSPETTO CALCOLO AZIENDE DA CAMPIONARE
      05.  ESTRAZIONE DELLE AZIENDE PER CAMPIONE PRINCIPALE
      06.  SOSTITUZIONE AZIENDA DA CAMPIONE DI RISERVA
 Selezione
       4
 F4=Uten.     F5=Msg     F9=Ult.Az.   F12=Preced.  F16=Iniz. F23=Signoff
       L'output  prodotto  al  termine dell'elaborazione, segnalato da apposito
messaggio, e' scritto  sullo  spool  di  stampa  con  il  nome-file  "STAMPAZI"
stampabile dall'operatore con le consuete modalita' su carta bianca.
    UTENTE  DMA160           ISPEZIONI SU CAMPIONE           DATA     5/11/91
                                                               ORA     8:32:51
                  STAMPA PROSPETTO DEL CAMPIONE SELEZIONATO
                       PROGRAMMA TERMINATO REGOLARMENTE
                      BATTI UN TASTO QUALSIASI PER USCIRE
              3.5   ESTRAZIONE DELLE AZIENDE PER CAMPIONE PRINCIPALE
              ------------------------------------------------------
       Controllata, mediante la stampa (opzione 3.4), la validita' del campione
prescelto e la sua ripartizione nei vari gruppi NACE-CLASSE DIMENSIONALI si puo
passare  alla  estrazione  effettiva  delle  aziende da sottoporre ad attivita'
ispettiva.
 MVG2                CREAZIONE E GESTIONE DEL CAMPIONE             INPSA
 Selezionare una delle seguenti opzioni:
      01.  ACQUISIZIONE DATI GENERALI DEL CAMPIONE
      02.  ACQ. E/O VAR. PESI E CALCOLO CAMPIONE
      03.  VISUALIZZAZIONE DEL PROSPETTO STATISTICO
      04.  STAMPA PROSPETTO CALCOLO AZIENDE DA CAMPIONARE
      05.  ESTRAZIONE DELLE AZIENDE PER CAMPIONE PRINCIPALE
      06.  SOSTITUZIONE AZIENDA DA CAMPIONE DI RISERVA
 Selezione
       5
 F4=Uten.     F5=Msg     F9=Ult.Az.   F12=Preced.  F16=Iniz. F23=Signoff
       Si deve tenere presente che una volta confermata questa opzione non sara
provenienti   dall'ultimo   calcolo   effettuato   vengono   presi    a    base
dell'estrazione.
    UTENTE   DMA160           ISPEZIONI SU CAMPIONE            DATA   5/11/91
                                                               ORA    8:33:03
                               ESTRAZIONE AZIENDE
                   ATTENZIONE SE SI CONFERMA QUESTA OPZIONE
                   SI CONCLUDE LA LAVORAZIONE DEL CAMPIONE
                     IN CORSO E NON SARA PIU POSSIBILE
                        EFFETTUARE ALCUNA VARIAZIONE
             BATTI PF1 PER CONFERMARE           BATTI PF12 PER USCIRE
        Confermata l'opzione il programma provvede ad  una  estrazione  casuale
tra  le  aziende  attive,  per  ogni  gruppo  NACE-CLASSE DIMENSIONALE, fino al
raggiungimento del numero di  aziende  facenti  parte  del  campione  per  quel
gruppo.
       Per ogni azienda cosi' trovata viene registrato un record  sull'archivio
delle ispezioni (AVGISPE).
       Al termine dell'elaborazione apparira' il messaggio:
    UTENTE    DMA160         ISPEZIONI SU CAMPIONE           DATA    5/11/91
                                                              ORA    8:34:14
              ESTRAZIONE DELLE AZIENDE DA SOTTOPORRE AD ESTRAZIONE
                   PROGRAMMA TERMINATO REGOLARMENTE
                   AZIENDE ESTRATTE                 101
                   AZIENDE DI RISERVA                52
                             BATTI PF12 PER USCIRE
        Si  puo'  procedere  ora  alla  stampa  delle aziende facenti parte del
campione principale e di quelle facenti parte del campione di riserva  mediante
le apposite opzione di stampa (opzione 4.7 e/o 4.8 della procedura).
       Se  da tale stampa, o da ulteriori accertamenti sopravvenuti, si dovesse
ritenere impossibile eseguire l'ispezione  presso  una  o  piu'  aziende  sara'
possibile  effetuare  una sostituzione di dette aziende con quelle estratte per
il campione di riserva,naturalmente fino a capienza del campione  stesso  (vedi
opzione 3.6).
              3.6   SOSTITUZIONE AZIENDA DA CAMPIONE DI RISERVA
              -------------------------------------------------
       Se nel corso della gestione del campione si ritiene che per vari  motivi
(cessata, ritenuta irregolare, ecc.) una azienda non debba essere sottoposta ad
ispezione,  e'  possibile  sostituirla con un'altra purche' esista capienza nel
campione di riserva:
 MVG2                CREAZIONE E GESTIONE DEL CAMPIONE             INPSA
 Selezionare una delle seguenti opzioni:
      01.  ACQUISIZIONE DATI GENERALI DEL CAMPIONE
      02.  ACQ. E/O VAR. PESI E CALCOLO CAMPIONE
      03.  VISUALIZZAZIONE DEL PROSPETTO STATISTICO
      04.  STAMPA PROSPETTO CALCOLO AZIENDE DA CAMPIONARE
      05.  ESTRAZIONE DELLE AZIENDE PER CAMPIONE PRINCIPALE
      06.  SOSTITUZIONE AZIENDA DA CAMPIONE DI RISERVA
 Selezione
       6
 F4=Uten.     F5=Msg     F9=Ult.Az.   F12=Preced.  F16=Iniz. F23=Signoff
       Attivando  questa  opzione  viene richiesta la matricola dell'azienda da
sostituire:
    UTENTE   DMA160          ISPEZIONI SU CAMPIONE             DATA   16/12/91
                                                                ORA   11:25:47
                  SOSTITUZIONE AZIENDA DA CAMPIONE DI RISERVA
                   DIGITARE MATRICOLA AZIENDA DA SOSTITUIRE
                                  9999999999
                    BATTI PF1 PER CONFERMARE SOSTITUZIONE
                    BATTI PF12 PER USCIRE DAL PROGRAMMA
       Vengono visualizzati i dati anagrafici  dell'azienda  per  la  richiesta
della conferma della sostituzione:
UTENTE   DMA160         ISPEZIONI SU CAMPIONE                  DATA   16/12/91
                                                                ORA   11:28:25
                   SOSTITUZIONE AZIENDA DA CAMPIONE DI RISERVA
     MATRICOLA        9999999999
     DENOMINAZIONE    ROSSI MARIO
     COMUNE           ROMA
     CAP              00100
     VIA              CLAUDIA
     NUMERO           68
                   BATTI PF1 PER CONFERMARE SOSTITUZIONE
                   BATTI PF12 PER USCIRE DAL PROGRAMMA
       Se  la sostituzione viene confermata viene richiesta la data e il motivo
dell'impossibilita' di sottoporre ad ispezione l'azienda:
    UTENTE   DMA160          ISPEZIONI SU CAMPIONE               DATA 16/12/91
                                                                  ORA 11:28:31
                  SOSTITUZIONE AZIENDA DA CAMPIONE DI RISERVA
          IMMETTERE CODICE E DATA PRIMA DI RICONFERMARE SOSTITUZIONE
                   CODICE                            DATA (ggmmaa)
                     3                              101291
          1) AZIENDA GIA' ISPEZIONATA         DATA ISPEZIONE
          2) AZIENDA RITENUTA REGOLARE        DATA ULTIMO VERSAMENTO
          3) AZIENDA SOSPESA O CANCELLATA     DATA SOSPENSIONE O CANCELLAZIONE
          4) ALTRI MOTIVI                     EVENTUALE DATA
                    BATTI PF1 PER CONFERMARE SOSTITUZIONE
                    BATTI PF12 PER USCIRE DAL PROGRAMMA
       I  precedenti  dati sono obbligatori pertanto non si puo' effettuare una
sostistuzione senza inserire in archivio un codice motivo e la rispettiva data;
se  si digita il tasto "PF1" e l'operazione e' correttamente eseguita appare il
messaggio-video:
    UTENTE   DMA160          ISPEZIONI SU CAMPIONE            DATA    16/12/91
                                                               ORA    11:28:52
                   SOSTITUZIONE AZIENDA DA CAMPIONE DI RISERVA
                    PROGRAMMA TERMINATO REGOLARMENTE
                    BATTI PF12 PER USCIRE
                             4 - GESTIONE STAMPE
                             -------------------
       Richiedere    l'opzione relativa alla gestione delle stampe dal pannello
(MVG1):
 MVG1                 ISPEZIONE AZIENDE SU CAMPIONE                INPSA
 Selezionare una delle seguenti opzioni:
      01.  ESTRAZIONE AZIENDE ATTIVE
      02.  CARICAMENTO FATTORI DI RISCHIO TERRITORIALI
      03.  CREAZIONE E GESTIONE DEL CAMPIONE
      04.  GESTIONE STAMPE
      05.  GESTIONE DEL RISULTATO
      06.  RIALLINEAMENTO INDICI DI VERIFICA
      07.  TRASMISSIONE AL CENTRO
      08.  GESTIONE ARCHIVI DELLA PROCEDURA (riservato)
 Selezione
       04
 F4=Uten.     F5=Msg     F9=Ult.Az.   F12=Preced.  F16=Iniz. F23=Signoff
       Si accede al menu' (MVG3) che permette tutte le stampe della procedura:
 MVG3                         GESTIONE STAMPE                        INPSA
 Selezionare una delle seguenti opzioni:
      01.  STAMPA RIPARTIZIONE AZIENDE ATTIVE PER NACE-CLASSE
      02.  STAMPA PROSPETTO STATISTICO PER NACE E CLASSE
      03.  STAMPA PROSPETTO RIASSUNTIVO PER NACE
      04.  STAMPA PROSPETTO CALCOLO AZIENDE DA CAMPIONARE
      05.  STAMPA DI TUTTE LE AZIENDE ATTIVE
      06.  STAMPA DI TUTTE LE AZIENDE ESTRATTE
      07.  STAMPA PER CAMPIONE PRINCIPALE
      08.  STAMPA PER CAMPIONE DI RISERVA
 Selezione
 F4=Uten.     F5=Msg       F9=Ult.Az.   F12=Preced.  F16=Iniz.  F23=Signoff
           4.1   STAMPA RIPARTIZIONE AZIENDE ATTIVE PER NACE-CLASSE
           4.2   STAMPA PROSPETTO STATISTICO PER NACE E CLASSE
           4.3   STAMPA PROSPETTO RIASSUNTIVO PER NACE
           4.4   STAMPA PROSPETTO CALCOLO AZIENDE DA CAMPIONARE
           --------------------------------------------------------
       La  richiesta di una di queste quattro opzioni crea una stampa che serve
da supporto per il controllo della corretta creazione del campione.
       L'output prodotto al termine dell'elaborazione richiesta,  segnalato  da
apposito  messaggio,  viene  scritto  sullo  spool  di  stampa con il nome-file
"STAMPAZI" stampabile dall'operatore con le consuete modalita' su carta bianca.
              4.5   STAMPA DI TUTTE LE AZIENDE ATTIVE
              4.6   STAMPA DI TUTTE LE AZIENDE ESTRATTE
              4.7   STAMPA PER CAMPIONE PRINCIPALE
              4.8   STAMPA PER CAMPIONE DI RISERVA
              -----------------------------------------
       Queste opzioni  di  stampa  servono  per  verificare  la  validita'  del
risultato: sia per analizzare come e' stata creata la base del campione, sia pe
controllare le aziende facenti parte del campione stesso, sia come supporto per
l'attivita ispettiva.
       La richiesta di una delle opzioni suddette attiva un programma a secondo
dell'ordinamento che si vuole dare alla lista prodotta:
 MVG8                  STAMPA PER CAMPIONE DI RISERVA                INPSA
 Selezionare una delle seguenti opzioni:
      01.  STAMPA ORDINATA PER MATRICOLA
      02.  STAMPA ORDINATA PER CODICE NACE E CLASSE
      03.  STAMPA ORDINATA PER C.A.P.
 Selezione
      3
 F4=Uten.     F5=Msg       F9=Ult.Az.   F12=Preced.  F16=Iniz.  F23=Signoff
       Per quanto riguarda la stampa di tutte le aziende attive  (4.5)  l'ordi=
namento  per l'opzione 2 del pannello MVG8 viene effettuata per C.S.C. e NUMERO
DIPENDENTI.
       L'output prodotto al termine dell'elaborazione richiesta,  segnalato  da
apposito  messaggio,  viene  scritto  sullo  spool  di  stampa con il nome-file
"STAMPAZI" stampabile dall'operatore con le consuete modalita' su carta bianca.
                          5 - OPZIONI 5 - 6 - 7 - 8
                          -------------------------
       Queste opzioni saranno rilasciate in una fase successiva.
                                                          Allegato 1
               TABELLA DI RAGGUAGLIO TRA NACE-CLIO A 16 BRANCHE
                    E CODICE-STATISTICO-CONTRIBUTIVO INPS
               ------------------------------------------------
    1  -  AGRICOLTURA.
          C.S.C.  da  1/4.01.01  a  1/4.01.02
                  da  1/4.01.04  a  1/4.01.05
                  da    5.01.01  a    5.01.02
    2  -  PRODOTTI ENERGETICI.
          C.S.C.  da  1/4.02.03  a  1/4.02.07
                  da  1/4.09.29  a  1/4.14.31
                  da  1/4.14.01  a  1/4.14.06
    3  -  MINERALI E METALLI FERROSI E NON FERROSI.
          C.S.C.  da  1/4.02.01  a  1/4.02.02
                  da  1/4.05.01  a  1/4.05.04
                      1/4.05.06
    4  -  MINERALI E PRODOTTI NON METALLIFERI.
          C.S.C.  da  1/4.02.08  a  1/4.02.20
                  da  1/4.11.01  a  1/4.11.15
                      1/4.11.17
    5  -  PRODOTTI CHIMICI E FARMACEUTICI.
          C.S.C.  da  1/4.09.01  a  1/4.09.28
                      1/4.09.35
    6  -  PRODOTTI IN METALLO E MACCHINE.
          C.S.C.      1/4.01.03
                      1/4.05.05
                  da  1/4.06.01  a  1/4.06.47
                  da  1/4.06.53  a  1/4.06.54
                      1/4.06.61
                      1/4.12.12
    7  -  MEZZI DI TRASPORTO.
          C.S.C.  da  1/4.03.09  a  1/4.03.10
                      1/4.06.48
                  da  1/4.06.62  a  1/4.06.71
    8  -  PRODOTTI ALIMENTARI, BEVANDE E TABACCO.
          C.S.C.  da  1/4.04.01  a  1/4.04.13
                  da  1/4.04.15  a  1/4.04.21
                  da  1/4.04.23  a  1/4.04.27
                      1/4.17.01
    9  -  PRODOTTI TESSILI, ABBIGLIAMENTO,PELLI E CALZAATURE.
          C.S.C.  da  1/4.07.01  a  1/4.07.05
                  da  1/4.07.07  a  1/4.07.24
                  da  1/4.08.01  a  1/4.08.13
                  da  1/4.10.01  a  1/4.10.02
                  da  1/4.10.04  a  1/4.10.06
   10  -  CARTA, CARTOTECNICA, STAMPA ED EDITORIA.
          C.S.C.  da  1/4.12.01  a  1/4.12.07
   11  -  LEGNO, GOMMA ED ALTRI PRODOTTI INDUSTRIALI.
          C.S.C.  da  1/4.03.01  a  1/4.03.08
                  da  1/4.03.11  a  1/4.03.12
                      1/4.06.59
                      1/4.08.14
                  da  1/4.09.32  a  1/4.09.34
                  da  1/4.09.36  a  1/4.09.42
                      1/4.11.16
                      1/4.16.01
   12  -  COSTRUZIONI.
          C.S.C.  da  1/4.13.01  a  1/4.13.08
   13  -  COMMERCIO, ATTIVITA' DI RECUPERO, ALBERGHI E PUBBLICI ESERCIZI.
          C.S.C.  da  1/4.06.49  a  1/4.06.52
                  da  1/4.06.55  a  1/4.06.58
                      1/4.06.60
                      1/4.10.03
                  da    7.01.01  a    7.01.10
                  da    7.02.01  a    7.02.07
                        7.03.01
                        7.04.01
                  da    7.05.01  a    7.05.02
                        7.05.04
                        7.07.05
   14  -  TRASPORTI E COMUNICAZIONI.
          C.S.C.  da  1/4.15.01  a  1/4.15.07
   15  -  CREDITO E ASSICURAZIONE.
          C.S.C.  da    6.01.01  a    6.01.02
                        6.02.01
   16  -  ALTRI SERVIZI DESTINABILI ALLA VENDITA.
          C.S.C.  da  1/4.12.08  a  1/4.12.10
                  da  1/4.18.01  a  1/4.18.08
                  da    6.03.01  a    6.03.02
                        7.05.03
                  da    7.07.01  a    7.07.02
                        7.07.04
                  da    7.07.06  a    7.07.09