Contenuto

Pagina 1 di 152

  • 17Apr

    Soggiorni e Itinerari Ben-essere 2015: pubblicato il bando

    Data pubblicazione: 17/04/2015

    Pubblicato il bando di concorso Soggiorni e Itinerari Ben-essere 2015. Possono accedere al beneficio:

     

    • i pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici, i loro coniugi e figli conviventi disabili
    • gli iscritti in servizio e in quiescenza della Gestione Magistrale e i loro familiari conviventi
    • i pensionati della Gestione Fondi Gruppo Poste italiane, i loro coniugi e familiari conviventi.

     

    La domanda deve essere trasmessa, esclusivamente per via telematica, a decorrere dalle ore 12,00 del giorno 20 aprile 2015 e non oltre le ore 12,00 del giorno 18 maggio 2015.

     

    Vai alla pagina di dettaglio del bando

     

    Leggi questa news Titolo news 1 in formato PDF

  • 17Apr

    Sospensione servizi

    Data pubblicazione: 17/04/2015

    A causa di operazioni di manutenzione straordinaria, i servizi applicativi del sito internet dell'Istituto potranno non essere disponibili a partire dalle 18:00 di venerdì 17 aprile.

    La riattivazione dei servizi è garantita entro le 8:00 di domenica 19 aprile.


    Ci scusiamo per il disservizio.

    Leggi questa news Titolo news 2 in formato PDF

  • 15Apr

    Emesso il mandato Home Care Premium marzo 2015, relativo alle prestazioni prevalenti

    Data pubblicazione: 15/04/2015

    Si comunica che l’accredito in favore dei beneficiari avverrà dal 20/04/2015 e giorni seguenti, a seconda del circuito bancario/postale di appartenenza.


     

    Per eventuali chiarimenti si può contattare il numero verde, servizio attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.00 alle ore 20.00 e il sabato dalle ore 8.00 alle ore 14.00 (ora Italiana).



    Il Contact Center è raggiungibile componendo il numero 803164, gratuito da rete fissa, e il numero 06164164 da telefono cellulare. In questo caso, il servizio è a pagamento  in base al piano tariffario applicato dai diversi gestori telefonici.

    Leggi questa news Titolo news 3 in formato PDF

  • 15Apr

    Banca dati delle prestazioni sociali agevolate

    Data pubblicazione: 15/04/2015

    Parte oggi la Banca dati delle prestazioni sociali agevolate, la prima sezione del Casellario dell’Assistenza.

     

    Il servizio, disponibile on line, consente alle Regioni, Province autonome, Comuni e altri Enti, erogatori di prestazioni sociali agevolate, di trasmettere le informazioni utili per ampliare la Banca Dati.

     

    Si tratta di un grande contenitore nel quale confluiranno tutti i dati, sulle prestazioni sociali agevolate, condizionate all’ISEE, e sui beneficiari delle stesse.

     

    Alla banca dati avranno accesso anche l’Agenzia delle Entrate e la Guardia di Finanza per controlli di natura fiscale.

     

    Con tali informazioni sarà possibile monitorare la spesa sociale a livello locale e nazionale ed effettuare controlli sulla legittimità delle prestazioni erogate.

     

    Accedi al servizio

     

    Vai alla pagina informativa

     

    Leggi questa news Titolo news 4 in formato PDF

  • 15Apr

    Come accedere al servizio 730 precompilato con il PIN dell’Inps

    Data pubblicazione: 15/04/2015

    Dal 15 aprile, i pensionati e i lavoratori in possesso di un PIN “dispositivo” dell’Inps, possono accedere anche al servizio 730 precompilato dell’Agenzia delle Entrate.

     

    Il servizio di autenticazione offerto dall’Inps reindirizza l’utente con un messaggio di segnalazione al servizio presente nel sito dell’Agenzia delle Entrate.

     

    Per accedere è necessario utilizzare il PIN dispositivo; qualora il PIN inserito dall’utente in fase di autenticazione non fosse di tipo dispositivo, la procedura di autenticazione lo segnala, indicando come convertirlo. Per ulteriori informazioni sul PIN consulta la guida Come fare per Ottenere e gestire il PIN.

     

    Accedi al servizio 730 precompilato con il PIN Inps

     

    Agenzia delle Entrate e Inps, inoltre, informano sul modo migliore per affrontare le prossime scadenze fiscali.

    Abilitarsi a Fisconline e ottenere la password e il PIN per utilizzare i servizi telematici dell’Agenzia, incluso il 730 precompilato, è semplice e gratuito. La richiesta può essere effettuata online, per telefono o in un qualsiasi ufficio territoriale delle Entrate, in modo da garantire a tutti i cittadini la possibilità di scelta sulla base delle proprie esigenze.

     

    Per quanto riguarda la Certificazione Unica dei redditi, i pensionati e gli assistiti Inps possono riceverla facilmente e gratuitamente sia online, sul sito dell’Inps, se dispongono del codice PIN rilasciato dall’ente previdenziale, sia presso i patronati. Presso Caf e altri intermediari specializzati la procedura è altrettanto semplice, ma in alcuni casi a pagamento.

     

    Codice PIN dell’Agenzia delle Entrate: ecco come ottenerlo gratuitamente

     

    I contribuenti che vogliono accedere a tutti i servizi online dell’Agenzia, compresa la dichiarazione precompilata, possono richiedere gratuitamente il PIN e la password personali sia online, tramite il sito internet dell’Agenzia, sia recandosi presso un ufficio delle Entrate, anche tramite soggetto delegato, oppure per telefono. Se la richiesta è effettuata dal diretto interessato presso un ufficio dell’Agenzia, viene rilasciata la prima parte del codice PIN e la password di primo accesso; la seconda parte del PIN potrà essere subito prelevata dal contribuente direttamente via internet. A garanzia degli utenti, in caso di richiesta online, per telefono, o tramite soggetto delegato, la procedura prevede che la prima parte del PIN sia rilasciata immediatamente, mentre la seconda parte, con la password di primo accesso, sia inviata per posta presso il domicilio del contribuente registrato in Anagrafe tributaria.

     

    Certificazione unica senza costi, online

     

    Per i pensionati, oltre che per i lavoratori che hanno ottenuto nel 2014 una prestazione di sostegno al reddito da Inps (cassintegrati, disoccupati, etc.), il modello di Certificazione Unica, necessario per la presentazione della dichiarazione dei redditi, è disponibile online sul sito istituzionale dell’Inps, alla voce “Servizi al cittadino”.

     

    Per questo servizio è necessario avere il PIN e lo si può richiedere anche dalla sezione Il PIN online di questo sito.

     

    Per chi non è dotato di PIN, la Certificazione Unica 2015 può essere richiesta a costo zero presso i patronati. E’ possibile ottenere lo stesso certificato anche presso i Caf e gli altri intermediari autorizzati, ma alcuni di questi fanno pagare il servizio. In seguito ad un incontro fra il presidente dell’Inps e la Consulta Nazionale dei Caf si è stabilito che tutti i Caf che appartengono alla Consulta Nazionale offriranno la possibilità di ottenere la Certificazione Unica a titolo gratuito.

    Leggi questa news Titolo news 5 in formato PDF

  • 14Apr

    Tfr in busta paga da finanziare

    Data pubblicazione: 14/04/2015

    Da oggi gli Intermediari (banche e istituti di credito), aderenti all’Accordo quadro tra Ministero dell’Economia e delle Finanze, Ministero del Lavoro e delle politiche sociali e ABI, per il finanziamento dei datori di lavoro privati,  che devono erogare il Tfr in busta paga, hanno a disposizione il servizio online “TFR in busta paga – Quota integrativa della retribuzione (QuIR)”.


    Al servizio si accede dal menu Servizi online>Per tipologia di utente>Istituti di credito, con PIN o con certificato digitale, a seconda che l’intermediario finanziario abbia optato per un accesso al servizio Inps con web application o web service.


    Per ulteriori dettagli sulle funzionalità disponibili e per accedere al servizio vai alla Scheda Informativa

    Leggi questa news Titolo news 6 in formato PDF

  • 10Apr

    Operazione salvaguardia: dati aggiornati

    Data pubblicazione: 10/04/2015

    Pubblichiamo i dati relativi alle operazioni di salvaguardia, aggiornati al 03/04/2015


    Vai al report

     

    Vai alla sezione 

     

     

    Leggi questa news Titolo news 7 in formato PDF

  • 10Apr

    Osservatorio sul precariato: ogni mese sul sito Inps i dati sui nuovi rapporti di lavoro

    Data pubblicazione: 10/04/2015

    In gennaio e febbraio aumentano i nuovi rapporti di lavoro a tempo indeterminato (+20,7%), aumenta la quota di lavoro stabile sul totale (dal 37,1% al 41,6%). Stabili le retribuzioni nei nuovi contratti a tempo indeterminato.


    Nei primi due mesi del 2015 i nuovi rapporti di lavoro a tempo indeterminato stipulati in Italia, rilevati da Inps, sono stati 307.582, il 20,7% in più rispetto all'analogo bimestre del 2014. Se si considerano anche le conversioni a tempo indeterminato di rapporti a termine e gli apprendisti “trasformati” in tempo indeterminato sono 403.386 i nuovi rapporti di lavoro a tempo indeterminato stipulati nel primo bimestre dell’anno (in questo caso la variazione rispetto allo stesso periodo del 2014 è di +12,3%).

    Pertanto la quota di nuovi rapporti di lavoro stabili è passata dal 37,1% del primo bimestre 2014, al 41,6% dei primi due mesi del 2015.


    Sono questi alcuni dei dati contenuti nella nuova area di informazione che, a breve, sarà pubblicata sulla home page del sito istituzionale dell'Inps (www.inps.it) dal titolo "Osservatorio sul precariato".


    Ogni 10 del mese, a partire da oggi 10 aprile, verranno pubblicati sul sito gli aggiornamenti tabellari dei nuovi rapporti di lavoro e delle retribuzioni medie (che nel periodo indicato sono rimaste pressoché stabili rispetto al 2014).

    Si allegano le tre tabelle che saranno disponibili sul sito Inps.


    Leggi le Tabelle

    Leggi questa news Titolo news 8 in formato PDF

  • 10Apr

    Interessi passivi mutui gestione dipendenti pubblici: certificazioni anno 2014

    Data pubblicazione: 10/04/2015

    Le certificazioni degli interessi passivi dei mutui erogati agli iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali dei dipendenti pubblici, sono disponibili sul sito dell’Istituto per la consultazione e la stampa.
    Gli utenti interessati possono accedere con codice fiscale e Pin nell’area riservata dei servizi on line, seguendo il percorso: Servizi On line -> Servizi per il cittadino -> Area Tematica - Credito Mutui Ipotecari Edilizi -> Consultazioni -> Consultazione Certificazione Interessi Passivi.
    La funzione di visualizzazione e stampa delle certificazioni è disponibile anche agli operatori delle Sedi provinciali e territoriali nell’applicativo informatico  Mutui Ipotecari Edilizi, menù Incassi, alla voce "Generazione Certificazione Interessi”.

     

     

    Leggi questa news Titolo news 9 in formato PDF

  • 02Apr

    Come ottenere subito Pin d’accesso ai servizi online delle Entrate e Certificazione unica dell’Inps senza alcun costo

    Data pubblicazione: 02/04/2015

    Agenzia delle Entrate e Inps informano sul modo migliore per affrontare le prossime scadenze fiscali.
    Abilitarsi a Fisconline e ottenere la password e il Pin per utilizzare i servizi telematici dell’Agenzia, incluso il 730 precompilato, è semplice e gratuito. La richiesta può essere effettuata online, per telefono o in un qualsiasi ufficio territoriale delle Entrate, in modo da garantire a tutti i cittadini la possibilità di scelta sulla base delle proprie esigenze. Per quanto riguarda la Certificazione Unica dei redditi, i pensionati e gli assistiti Inps possono riceverla facilmente e gratuitamente sia online, sul sito dell’Inps, se dispongono del codice Pin rilasciato dall’ente previdenziale, sia presso i patronati. Presso Caf e altri intermediari specializzati la procedura è altrettanto semplice, ma in alcuni casi a pagamento.

    Codice Pin dell’Agenzia delle Entrate: ecco come ottenerlo gratuitamente

    I contribuenti che vogliono accedere a tutti i servizi online dell’Agenzia, compresa la dichiarazione precompilata, possono richiedere gratuitamente il Pin e la password personali sia online, tramite il sito internet dell’Agenzia, sia recandosi presso un ufficio delle Entrate, anche tramite soggetto delegato, oppure per telefono. Se la richiesta è effettuata dal diretto interessato presso un ufficio dell’Agenzia, viene rilasciata la prima parte del codice pin e la password di primo accesso; la seconda parte del pin potrà essere subito prelevata dal contribuente direttamente via internet. A garanzia degli utenti, in caso di richiesta online, per telefono, o tramite soggetto delegato, la procedura prevede che la prima parte del pin sia rilasciata immediatamente, mentre la seconda parte, con la password di primo accesso, sia inviata per posta presso il domicilio del contribuente registrato in Anagrafe tributaria.

    Certificazione unica senza costi, online

    Per i pensionati, oltre che per i lavoratori che hanno ottenuto nel 2014 una prestazione di sostegno al reddito da Inps (cassintegrati, disoccupati, etc.) il modello di Certificazione Unica, necessario per la presentazione della dichiarazione dei redditi, è disponibile online sul sito istituzionale dell’Inps, alla voce “Servizi al cittadino”. Per questo servizio è necessario avere il PIN. Per chi non è dotato di PIN, la Certificazione Unica 2015 può essere richiesta a costo zero presso i patronati. E’ possibile ottenere lo stesso certificato anche presso i Caf  e gli altri intermediari autorizzati, ma alcuni di questi fanno pagare il servizio. In seguito ad un incontro fra il presidente dell’Inps e la Consulta Nazionale dei Caf si è stabilito che tutti i Caf che appartengono alla Consulta Nazionale offriranno la possibilità di ottenere la Certificazione Unica a titolo gratuito.

    Leggi questa news Titolo news 10 in formato PDF

Pagina 1 di 152

Contenuti correlati

Ultimi aggiornamenti

Assistenza termale ed alberghiera
Data: 26/3/2015
OIV
Data: 5/3/2015
Contact Center
Data: 31/3/2014

Ultime circolari

N° 79 del 16-04-2015
Fondo di solidarietà residuale ex articolo 3, comma 19, Legge n. ..
N° 78 del 16-04-2015
prestazioni economiche di malattia, di maternità e di tubercolosi..

Ultimi messaggi

Messaggio numero 2646 del 16-04-2015
Cessione quinto pensione. Convenzione di cui alla determina n. 76 del ..
Messaggio numero 2644 del 16-04-2015
Fondi interprofessionali per la formazione continua ex articolo 118 de..