Contenuto

Pagina 1 di 213

  • 09Dic

    Pubblicato il Bando di concorso “Contributo per Handicap grave e Contributo per Grave Malattia Gestione Fondo IPOST”

    Data pubblicazione: 09/12/2016

    Pubblicato il Bando di concorso “Contributo per Handicap grave e Contributo per Grave Malattia Gestione Fondo IPOST”, in favore dei dipendenti e pensionati del Gruppo Poste Italiane S.p.A. e dipendenti e pensionati ex IPOST, sottoposti in servizio alla trattenuta mensile dello 0,40% di cui all’art. 3 della legge n. 208 del 27 marzo 1952 e dei loro coniugi e figli conviventi o domiciliati presso strutture di cura e assistenza specializzate.


     E’ possibile consultare il Bando di Concorso alla seguente pagina: Home > Concorsi e Gare > Welfare, assistenza e mutualità > Concorsi welfare, assistenza e mutualità > Bandi Nuovi


    La domanda o le domande,-in caso di istanze per entrambe le prestazioni, deve/devono essere trasmessa/e dal richiedente la prestazione a decorrere dal giorno16 gennaio 2017 ed entro il giorno15 marzo 2017 esclusivamente in via telematica.


    In caso di difficoltà nell’utilizzo della procedura telematica per l’invio della domanda, non superabili attraverso gli ordinari strumenti di supporto messi a disposizione dall’Istituto e non riconducibili a problematiche relative al PIN o alla regolare iscrizione in banca dati, il richiedente può presentare la domanda attraverso il servizio di Contact Center, chiamando il numero 803164, gratuito da telefono fisso, o lo 06 164 164, a pagamento da rete mobile.

     

    Vai al bando 

     


    Leggi questa news Titolo news 1 in formato PDF

  • 09Dic

    Borse di Studio Universitarie: pubblicato il bando anno accademico 2014-2015

    Data pubblicazione: 09/12/2016

    Pubblicato il Bando di concorso Borse di Studio Universitarie in favore dei figli o orfani ed equiparati:

    • degli iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali;
    • dei pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici;
    • degli iscritti alla Gestione Assistenza Magistrale;
    • degli iscritti al Fondo Ipost.

    E’ possibile consultare il Bando di Concorso alla seguente pagina: Home > Concorsi e Gare > Welfare, assistenza e mutualità > Formazione Welfare > Borse Di Studio > Bandi Attivi

     

    Il Bando di concorso, relativo all’anno accademico 2014-2015, prevede l’erogazione n. 5.400 Borse di Studio per corsi universitari di Laurea e corsi universitari di specializzazione post lauream e n. 320 borse di studio per dottorati di ricerca.

     

    La domanda deve essere presentata esclusivamente per via telematica, pena il rigetto della stessa, accedendo al  servizio online dedicato, seguendo il percorso: Servizi on line - Servizi per il cittadino - Servizi ex Inpdap.

     

    La procedura per l’acquisizione della domanda sarà attiva dalle ore 12,00 del giorno 16 gennaio 2017 alle ore 12,00 del giorno 16 febbraio 2017.

     

    ATTENZIONE: Il richiedente all’atto della presentazione della domanda, deve aver presentato la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per la determinazione dell’ISEE 2017 Università, ovvero, nel caso di partecipazione al concorso per l’assegnazione di borsa di studio per dottorato di ricerca, la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per la determinazione dell’ISEE per dottorato di ricerca 2017. 

     

    Vai al bando

     

     

    Leggi questa news Titolo news 2 in formato PDF

  • 09Dic

    Fondo IPOST: bando di concorso per contributi per l’iscrizione all’Università della terza età

    Data pubblicazione: 09/12/2016

    E’ pubblicato il bando di concorso “Contributi per l’iscrizione all’Università per la terza età 2016/2017, in favore  dei pensionati del Gruppo Poste Italiane S.p.A. e dei pensionati ex-IPOST, già sottoposti alla trattenuta mensile dello 0,40% di cui all’art. 3 della legge n. 208/1952, titolari di pensione diretta, indiretta o di reversibilità.


    E’ possibile consultare il bando seguendo il percorso: Home > Concorsi e Gare > Welfare, assistenza e mutualità > Concorsi welfare, assistenza e mutualità > Bandi Nuovi.


    La domanda deve essere trasmessa entro e non oltre il giorno 31 dicembre 2016 a mezzo PEC, se digitalizzata, o per raccomandata o assicurata convenzionale con avviso di ricevimento, se con supporto cartaceo.


     “ATTENZIONE: “Il richiedente la prestazione, entro la data inoltro della domanda di partecipazione al concorso, deve aver presentato la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per la determinazione dell’ISEE ordinaria 2016, ai sensi delle vigenti disposizioni.”
     
    Vai al bando

     

     

    Leggi questa news Titolo news 3 in formato PDF

  • 09Dic

    Portale dei Pagamenti: il sistema PagoPA anche per i versamenti al Fondo Clero

    Data pubblicazione: 09/12/2016

    Dal 30 novembre il Portale dei pagamenti mette a disposizione dei cittadini titolari di pratica Fondo Clero la nuova modalità di pagamento online “Pagamento immediato pagoPA”.


    PagoPA è il sistema dei pagamenti elettronici della Pubblica Amministrazione, realizzato dall'Agenzia per l'Italia Digitale (Agid) attraverso una piattaforma denominata Nodo dei pagamenti, che rende possibile la gestione dell'intero ciclo di vita dei pagamenti effettuati dai cittadini verso le amministrazioni e già integrato dall'Inps nel proprio Portale dei pagamenti per i versamenti volontari.


    Se l'utente sceglie questa nuova modalità, il pagamento online si conclude dopo aver scelto sul sito dell'Agid il Prestatore di Servizio di Pagamento (PSP - Istituti di pagamento, sportelli bancari, esercenti) aderente al circuito pagoPA, al quale si viene reindirizzati per completare la transazione.


    I principali elementi innovativi che caratterizzano i processi del sistema PagoPA per l’utente sono: la garanzia di univocità di pagamento, grazie al numero di avviso contenente il codice Identificativo Unico di Versamento (IUV), e la ricevuta elettronica che costituisce la prova dell'avvenuto pagamento.


    Nella sezione Servizi> Fondo Clero del Portale dei pagamenti è disponibile il Manuale utente che fornisce le istruzioni sia per il pagamento tramite MAV sia tramite Pagamento immediato PagoPA.


    Portale dei pagamenti


    Fondo Clero 

     

     

    Leggi questa news Titolo news 4 in formato PDF

  • 07Dic

    Compilazione dei flussi Uniemens lista PosPA nei casi di aspettativa non retribuita per cariche elettive e sindacali: chiarimenti

    Data pubblicazione: 07/12/2016

    A seguito di verifiche effettuate, è stato rilevato che gli enti datori di lavoro, nei casi di aspettativa non retribuita per cariche elettive e sindacali, non compilano correttamente i flussi UNIEMES lista pospa. I flussi riportano informazioni contrastanti con la situazione di fatto rilevabile dalle domande telematiche di accredito figurativo inoltrata dagli interessati.

     

    Tale contrasto non consente la corretta gestione della Posizione Assicurativa dell’iscritto posto in aspettativa per carica elettiva e sindacale.

     

    Con la Circolare 215 del 6 Dicembre 2016 si illustrano le corrette modalità operative di compilazione dei flussi UNIEMES lista PosPA in presenza delle seguenti tipologie di assenza:

    • Aspettativa non retribuita per mandato elettivo
    • Aspettativa non retribuita al 100% per mandato sindacale
    • Aspettativa non retribuita part time per mandato sindacale.

     

     

    Leggi questa news Titolo news 5 in formato PDF

  • 07Dic

    Assegno di natalità: estensione del beneficio ai possessori della carta di soggiorno per familiare

    Data pubblicazione: 07/12/2016

     

    La circolare 93 del 2015, ha fornito le prime disposizioni operative per l’applicazione della norma istitutiva dell’assegno di natalità, precisando che l’assegno può essere concesso solo ai possessori del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo. Di conseguenza, sino ad oggi, sono state respinte le domande presentate dagli stranieri in possesso di titoli diversi.

     

    Il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, con parere trasmesso il 27 luglio 2016, ha esteso il beneficio agli stranieri titolari dei permessi previsti dagli articoli 10 e 17 del decreto legislativo 30 del 2007:
     

    • carta di soggiorno per familiare di cittadino dell’Unione europea (italiano o comunitario) non avente la cittadinanza di uno Stato membro (art.10)
    • carta di soggiorno permanente per i familiari non aventi la cittadinanza di uno Stato Membro (art.17).

     

    In attesa che si completino gli adeguamenti procedurali necessari all’acquisizione telematica dei titoli di soggiorno, anche mediante accesso diretto da parte dell’Istituto alle banche dati del Ministero dell’Interno, in via transitoria, è necessario che i soggetti in possesso del titolo di soggiorno rilascino una autodichiarazione attestante il possesso dei titoli.

     

    Con la Circolare 214 del 6 Dicembre 2016 si illustrano le modalità di gestione delle nuove domande e il riesame delle domande respinte. Per quanto non specificato nella circolare si fa rinvio alle istruzioni contenute nella circolare 93 del 2015.

     

     

    Leggi questa news Titolo news 6 in formato PDF

  • 05Dic

    Personale del credito e Fondo di solidarietà per la riconversione e riqualificazione professionale, per il sostegno dell’occupazione e del reddito: prestazioni ordinarie ed emergenziali

    Data pubblicazione: 05/12/2016

    Nell'ambito ed in ragione di situazioni di crisi, di processi di ristrutturazione, di riorganizzazione aziendale, di riduzione o trasformazione o sospensione temporanea di attività o di lavoro, il Fondo provvede a finanziare specifici interventi che, oltre a favorire il mutamento e il rinnovamento delle professionalità, a realizzare politiche attive per il sostegno dell’occupabilità, dell’occupazione e del reddito, garantiscono anche una tutela a sostegno del reddito sia in costanza di rapporto di lavoro, a seguito di sospensione o riduzione dell’attività lavorativa, sia in caso di cessazione dello stesso.


    Nel primo caso il Fondo eroga prestazioni ordinarie (assegno ordinario, interventi di formazione), nel secondo caso eroga prestazioni emergenziali integrative dell’indennità di disoccupazione (assegno emergenziale, outplacement) o straordinarie (assegno straordinario in ragione di processi di agevolazione all’esodo).


    Il 24 settembre 2015 è entrato in vigore il Decreto Legislativo 14 settembre 2015, n. 148, recante disposizioni per il riordino della normativa in materia di ammortizzatori sociali in costanza di rapporto di lavoro, che, revisiona l’ambito di applicazione dei Fondi di solidarietà, ampliando la platea dei beneficiari delle prestazioni garantite dai Fondi di solidarietà.


    Con la circolare n. 213 del 2 dicembre si forniscono le istruzioni amministrative, operative e contabili in ordine alle prestazioni ordinarie ed emergenziali erogate dal Fondo in argomento, con evidenza, per ciascuna di esse, delle principali modifiche normative introdotte dal D.Lgs. n. 148/2015.


     

     

    Leggi questa news Titolo news 7 in formato PDF

  • 05Dic

    Rilevazione retribuzioni contrattuali degli operai a tempo determinato (O.T.D.) e operai a tempo indeterminato (O.T.I.) del settore agricolo: errata corrige Circolare 203 del 25 novembre 2016

    Data pubblicazione: 05/12/2016

    Nel Messaggio 4883 del 2 dicembre, si fa riferimento alla Circolare 203 del 25 Novembre 2016 e si comunica la correzione del totale nazionale del livello 5 – operai con rapporto di lavoro a tempo determinato – della tabella “Cooperative e Consorzi Agricoli”.

     

     

     

    Leggi questa news Titolo news 8 in formato PDF

  • 05Dic

    Valorizzazione figurativa dei periodi di prestazione a sostegno del reddito per i lavoratori dipendenti di enti privatizzati ancora iscritti alle gestioni ex Inpdap e che versano la contribuzione minore nelle gestioni Inps.

    Data pubblicazione: 05/12/2016

    Con la circolare n. 212 del 2 dicembre 2016, si forniscono precisazioni relative all’accredito della contribuzione figurativa ed alla conseguente valorizzazione di periodi di erogazione di prestazioni a sostegno del reddito in favore del personale dipendente di aziende ed enti privatizzati che abbiano mantenuto il rapporto previdenziale presso le gestioni pensionistiche dei dipendenti pubblici per l’assicurazione IVS.


    Le questioni esaminate riguardano gli aspetti previdenziali correlati alla erogazione di ammortizzatori sociali e di prestazioni economiche assistenziali per quei lavoratori a favore dei quali la c.d. contribuzione minore è versata nell’assicurazione generale obbligatoria:

     

    • malattia, maternità, congedi parentali, riposi e permessi ex D. Lgs. n. 151/2001 e L. n. 104/1992
    • cassa integrazione guadagni (CIG e CIGS), mobilità e disoccupazione, Aspi, mini-ASpI e Naspi, mini ASpI 2012, Naspi, disoccupazione ordinaria agricola e trattamenti speciali agricoli.

     

    Vai alla circolare n. 212 del 2 dicembre 2016

     

     

     

    Leggi questa news Titolo news 9 in formato PDF

  • 05Dic

    Fondo di integrazione salariale: pagamento diretto dell'assegno ordinario e dell'assegno di solidarietà

    Data pubblicazione: 05/12/2016

    Con il decreto interministeriale 94343 del 3 febbraio 2016, il Fondo di solidarietà residuale è stato adeguato, con decorrenza 1° gennaio 2016, alle disposizioni del decreto legislativo 148/2015 (in tema di riordino degli ammortizzatori sociali in costanza di rapporto di lavoro) e ha assunto la denominazione di Fondo di integrazione salariale.
    Il Fondo di integrazione salariale viene gestito dal Comitato amministratore, costituito con decreto ministeriale il 30 novembre 2015 e garantisce le seguenti due prestazioni:


    • l’assegno di solidarietà, disciplinato dall’art. 6 del D.I. n. 94343/2016;
    • l’assegno ordinario disciplinato dall’art. 7 del D.I. n. 94343/2016, come ulteriore prestazione in favore dei lavoratori dipendenti di datori di lavoro che occupano mediamente più di quindici dipendenti, compresi gli apprendisti, nel semestre precedente la data d’inizio delle sospensioni o delle riduzioni di orario di lavoro.



    I trattamenti di integrazione salariale erogati dal Fondo sono autorizzati dalla struttura territoriale INPS competente in relazione all’unità produttiva


    Il Messaggio 4885 del 2 dicembre 2016 illustra la disciplina del Fondo di integrazione salariale, e fornisce le istruzioni contabili e procedurali e riporta nel suo allegato  le variazioni intervenute al piano dei conti.

     


    Leggi questa news Titolo news 10 in formato PDF

Pagina 1 di 213

Contenuti correlati

Ultimi aggiornamenti

Contact Center
Data: 31/8/2016

Ultime circolari

N° 215 del 06-12-2016
Corretta compilazione dei flussi Uniemens lista PosPA nei casi di aspe..
N° 214 del 06-12-2016
Assegno di natalità di cui all’articolo 1, commi da 125 a 129 del..

Ultimi messaggi

Messaggio numero 4988 del 07-12-2016
Costituzione Polo specialistico nazionale “Contribuzione SPORTASS” pre..
Messaggio numero 4975 del 06-12-2016
Fondo di solidarietà per la riconversione e riqualificazione prof..