Salta il menu di navigazione del canale

 

INFRATRENTADUENNI

  • Gli imprenditori di età inferiore ai 32 anni che si sono iscritti per la prima volta in qualità di titolari alle Gestioni Art/Com nell'anno 1998 hanno avuto la facoltà di differire, a domanda, il versamento dei contributi dovuti per i due anni successivi all'iscrizione, per un importo pari al 50% dei contributi stessi. Tale pagamento rateale deve avvenire in 16 rate trimestrali, utilizzando i bollettini di c/c postale inviati periodicamente dall'Inps.
  • Gli imprenditori di età inferiore a 32 anni, iscritti per la prima volta in qualità di titolari alle gestioni Art/Com, nel 1999-2000-2001, pagano i contributi con la riduzione del 50%.

L'agevolazione riguarda anche gli eventuali familiari collaboratori del nuovo iscritto, anch'essi iscritti per la prima volta e, come il titolare, di età inferiore a 32 anni.
Per l'ammissione al beneficio, che non influirà sulla posizione assicurativa degli iscritti, nei confronti dei quali sarà accreditato l'intero importo dei contributi dovuti in relazione ai periodi di effettiva attività, non è richiesta specifica domanda, basta l'iscrizione negli anni 1999, 2000 e 2001.


N.B. La riduzione dei contributi dovuti non può essere riconosciuta ai soggetti che abbiano prodotto domanda di iscrizione oltre il termine del 31 dicembre 2001, anche se l’inizio dell’attività lavorativa è anteriore a tale data. In tali casi è da ritenersi ininfluente, ai fini dell’applicazione dell’agevolazione contributiva, il rispetto del temine di 30 giorni previsto per l’iscrizione.


ULTRASESSANTACINQUENNI

  • A decorrere dal 1° gennaio 1998, previa presentazione di apposita domanda, artigiani e commercianti (titolari d'impresa o collaboratori familiari) con più di 65 anni di età, già pensionati presso le gestioni dell'Inps, possono chiedere che il contributo previdenziale sia applicato nella misura del 50% (art. 59, comma 15, Legge 27 dicembre 1997 n° 449).

Sono esclusi da tale agevolazione i titolari di pensione di reversibilità, mentre è consentita ai titolari di assegno di invalidità.


Il beneficio può essere riconosciuto anche per periodi contributivi precedenti la data di presentazione della domanda solo a seguito di formale richiesta degli interessati ed a condizione che non si sia già proceduto alla liquidazione di supplementi di pensione, fermi restando il limite del primo gennaio 1998 e la sussistenza, per i periodi di riferimento, dei requisiti dell’età e del pensionamento.


N.B.: In questo caso l'accredito contributivo ed il conseguente supplemento di pensione viene ridotto della metà.




Contenuti correlati

Chiudi

La tua opinione ci aiuta a darti un servizio migliore:

Abbiamo aggiornato le informazioni del sito.
Valuta la qualità dei contenuti:

Chiari
  • Attuale 0/5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Esaurienti
  • Attuale 0/5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Facili da raggiungere
  • Attuale 0/5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Legenda
Per niente
Per niente
Poco
Poco
Abbastanza
Abbastanza
Molto
Molto
Del tutto
Del tutto
Vota

Ultime circolari

N° 94 del 17-07-2014
Accentramento presso la direzione centrale previdenza delle attivit..
N° 93 del 17-07-2014
Gestione diretta delle attività relative alla riscossione dei con..

Ultimi messaggi

Messaggio numero 6319 del 29-07-2014
Ripristino dell’incentivo per l’assunzione di donne di qualsiasi et..
Messaggio numero 6235 del 23-07-2014
Circolare n. 111 del 24 luglio 2013. Incentivo per l’assunzione di don..