Salta il menu di navigazione del canale

ATTENZIONE: la seguente pagina è archiviata e le notizie e informazioni presenti hanno solo un valore storico e potrebbero non essere più in linea con la normativa vigente alla data di oggi.

 

L´Inps Gestione Dipendenti Pubblici sostiene gli studenti nel percorso di istruzione, formazione ed educazione. Ogni anno, infatti, mette a concorso borse di studio che i vincitori possono utilizzare come parziale rimborso delle spese sostenute nell´anno scolastico/accademico appena trascorso.


A CHI SPETTANO

Possono partecipare al concorso i figli e gli orfani dei dipendenti e dei pensionati della pubblica amministrazione iscritti alla Gestione dipendenti pubblici e alla Gestione magistrale, anche per effetto del D.M.45/07.
I concorrenti possono aver studiato presso:

  • istituti scolastici e università, statali o legalmente riconosciuti;
  • scuole italiane all´estero;
  • scuole europee dell´Unione europea;
  • istituti stranieri, i cui corsi siano legalmente riconosciuti equivalenti a quelli italiani.

Inoltre, i concorrenti devono soddisfare tutti i requisiti specificati sul bando, tra i quali quelli di merito.


I BANDI DI CONCORSO

L'istituto assegna le borse di studio attraverso due bandi di concorso: pubblicati generalmente tra l'ultimo trimestre dell'anno e il primo trimestre dell'anno successivo e sono consultabili nella sezione Iniziative Welfare.

I bandi di concorso sono destinati ai figli e orfani dei dipendenti e dei pensionati della pubblica amministrazione iscritti alla Gestione Dipendenti Pubblici e alla Gestione Assistenza Magistrale.

Le borse di studio sono assegnate sia per la formazione presso le scuole secondarie di primo e secondo grado che per la formazione di livello post secondario, universitario, post universitario e professionale.


LA DOMANDA

Le domande devono essere trasmesse esclusivamente per via telematica dal genitore iscritto in servizio o in pensione (in qualità di titolare/richiedente) o dal genitore superstite o dal tutore (in qualità di richiedenti) e, nel caso di concorrente maggiorenne (alla data di presentazione della domanda) dal medesimo studente (in qualità di richiedente/beneficiario.

Per trasmettere la domanda si accede con codice Pin, nell’area Servizi online - Servizi per il cittadino - Servizi ex Inpdap - Per tipologia di servizio o per ordine alfabetico - Borse di studio /Iniziative accademiche - Domanda.

Per conoscere tutti i dettagli sul concorso occorre leggere con attenzione il testo del bando. È utile sapere che:

  • la scelta dei vincitori si basa sulle valutazioni scolastiche dei concorrenti, ma anche sul valore dell´indicatore Isee: quanto migliore è stato il rendimento scolastico e minore il reddito, tanto più alto è il posto occupato in graduatoria;
  • nell´assegnare tutte le borse di studio, un trattamento a parte è destinato agli orfani e ai disabili, solo per le borse relative al primo e secondo ciclo di istruzione;
  • sono previste agevolazioni in più per gli studenti universitari e post-universitari residenti fuori dalla regione della sede del corso di studi
  • sono esclusi i concorrenti che già ricevono o hanno ricevuto per l´anno scolastico/accademico in concorso un altro beneficio dall’Inps - Gestione dipendenti pubblici, dallo Stato o da altre istituzioni, di valore superiore alla metà dell´ammontare della borsa di studio.

Leggi questo articolo in formato PDFTorna su all'inizio del contenuto.

Contenuti correlati