Salta il menu di navigazione del canale

 

ASSEGNI DI RICERCA


(circ. 133/03)

Gli assegni di ricerca sono stati iscritti alla Gestione Separata per espressa previsione dell'art. 51, c. 6 della L. 449/97.


DOTTORATO DI RICERCA


(circ. 101/99)


La L. 315/98 (art. 1, c. 1, lett. a) ha disposto l'obbligo di iscrizione alla Gestione Separata, a decorrere dal 1° gennaio 1999, delle borse di studio per la frequenza dei corsi di dottorato di ricerca.


La competenza sulla contribuzione è sempre della Gestione Separata Inps anche se i soggetti in questione sono professionisti iscritti ad apposita cassa.


L'obbligo assicurativo non sussiste invece per le altre borse di studio non collegate ai corsi di dottorato di ricerca, che restano espressamente escluse dalla L. 335/95 (art. 2, c. 26). La norma in esame è quindi da intendersi come disposizione in deroga ai principi generali di iscrivibilità della L. 335/95.

  

ADEMPIMENTI


Ai titolari di borse di studio per dottorato di ricerca si applicano le stesse regole già previste per i collaboratori coordinati e continuativi in materia di ripartizione del contributo, versamento e denuncia, nonché le regole generali in materia di aliquote, massimale ed accredito contributivo.


Il termine di 30 giorni previsto per la presentazione della domanda d'iscrizione decorre dalla comunicazione da parte dell'Università dell'ammissione ai corsi di dottorato. 
Il codice tipo rapporto nei flussi E-mens è 05 (non richiede codice attività).





Leggi questo articolo in formato PDFTorna su all'inizio del contenuto.

Contenuti correlati

Chiudi

La tua opinione ci aiuta a darti un servizio migliore:

Abbiamo aggiornato le informazioni del sito.
Valuta la qualità dei contenuti:

Chiari
  • Attuale 0/5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Esaurienti
  • Attuale 0/5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Facili da raggiungere
  • Attuale 0/5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Legenda
Per niente
Per niente
Poco
Poco
Abbastanza
Abbastanza
Molto
Molto
Del tutto
Del tutto
Vota