Salta il menu di navigazione del canale

 

Che cos'è


Il codice fiscale è uno strumento di identificazione del cittadino nei rapporti con gli enti e le Amministrazioni Pubbliche e viene rilasciato dall'Anagrafe tributaria.
Il codice fiscale è un codice di sedici caratteri, composto da lettere e numeri, che riproduce i dati anagrafici del cittadino/contribuente (cognome, nome, sesso, luogo e data di nascita).

Come si ottiene


Cittadino comunitario o neocomunitario
Il cittadino comunitario o neocomunitario deve richiedere l'attribuzione del codice fiscale presso l'ufficio territoriale competente dell'Agenzia delle Entrate, presentando un documento d'identità valido (carta d'identità, passaporto o qualsiasi certificato equivalente).


Il codice fiscale e' necessario per:

  • scriversi al servizio sanitario;
  • essere assunti come lavoratori dipendenti;
  • iniziare attività lavorativa autonoma;
  • aprire un conto corrente bancario;
  • effettuare dichiarazione dei redditi (Modello 740, 750, 760, 101, 102, 201);
  • effettuare dichiarazione dei sostituti d'imposta (modello 770, e 770 bis);
  • compiere denunce contributive all'I.N.P.S;
  • ottenere certificati rilasciati a contribuenti soggetti a ritenuta fiscale;
  • eseguire comunicazioni allo schedario dei titoli azionari;
  • produrre fatture IVA e ricevute fiscali;
  • produrre bolle di accompagnamento;
  • emettere dichiarazioni IVA e Irvim;
  • eseguire atti di vendita, d'acquisto, successione e donazione;
  • registrare atti, richiedere volture catastali, note di trascrizione e iscrizione nei registri immobiliari;
  • richiedere volture al pubblico registro automobilistici;
  • emettere bollettini e distinte di versamento dell'esattoria;
  • presentare domanda per autorizzazioni concessioni, licenze iscrizione a Camera Commercio e agli albi professionali, carta d'identità.

Duplicato del codice fiscale


In caso di smarrimento, furto (da denunciare alle autorità di Pubblica Sicurezza) e distruzione del certificato cartaceo o del tesserino plastificato, può essere richiesto il duplicato con le stesse modalità dell'attribuzione.


Il duplicato del tesserino plastificato si può chiedere:

  • presso gli Uffici periferici dell'Agenzia dell'Entrate con appositi moduli;
  • agli sportelli self service del Ministero delle Finanze presenti negli Uffici relazioni con il pubblico dei Municipi e della Prefettura, presso gli Uffici finanziari e in alcuni Uffici Postali, centri commerciali e aeroportuali, ecc.;
  • tramite telefono automatico; la richiesta potrà essere effettuata una sola volta nell'arco dell'anno. Il servizio è erogato tramite il "Sistema Telefonico Automatico" dell'Agenzia delle Entrate che risponde al numero 848.800.333.




Leggi questo articolo in formato PDFTorna su all'inizio del contenuto.

Contenuti correlati

Chiudi

La tua opinione ci aiuta a migliorare il sito.

Abbiamo riorganizzato questa sezione.
Valuta la nuova struttura:

Aspetto Grafico
  • Attuale 0/5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Semplicità di navigazione
  • Attuale 0/5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Miglioramento complessivo del sito
  • Attuale 0/5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Legenda
Del tutto insufficiente
Del tutto insufficiente
Insufficiente
Insufficiente
Sufficiente
Sufficiente
Buono
Buono
Ottimo
Ottimo
Vota