Contenuto

  • 27Dic

    Regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplina delle convivenze

    Data pubblicazione: 27/12/2016

    A decorrere dal 5 giugno 2016, data di entrata in vigore della legge 76 del 20 maggio 2016 che regola e disciplina le unioni civili tra persone dello stesso sesso, ai fini del riconoscimento del diritto alle prestazioni pensionistiche e previdenziali e dell’applicazione delle disposizioni che le disciplinano, la parte dell’unione civile è equiparata al coniuge.

     

    Con il Messaggio 5171 del 21 dicembre 2016 si riporta quanto disposto dal comma 20 dell’articolo 1 della legge: “Al solo fine di assicurare l’effettività della tutela dei diritti e il pieno adempimento degli obblighi derivanti  dall'unione civile tra persone dello stesso sesso, le disposizioni  che si riferiscono al matrimonio e le disposizioni contenenti le parole «coniuge», «coniugi» o termini equivalenti, ovunque ricorrono nelle leggi, negli atti aventi forza di legge, nei regolamenti nonché negli atti amministrativi e nei contratti collettivi, si applicano anche ad ognuna delle parti dell'unione civile tra persone dello stesso sesso”.

     

    Con successivo messaggio verranno fornite istruzioni procedurali inerenti alla gestione delle prestazioni pensionistiche e previdenziali riconosciute in favore dei destinatari della norma citata.

     

     

    Leggi questa news Titolo news 1 in formato PDF

Contenuti correlati

Ultimi aggiornamenti

Contact Center
Data: 31/8/2016

Ultime circolari

N° 64 del 21-03-2017
Convenzione per adesione tra l’Istituto Nazionale della Previdenza Soc..
N° 63 del 21-03-2017
Convenzione per adesione tra l’Istituto Nazionale della Previdenza Soc..

Ultimi messaggi

Messaggio numero 1366 del 28-03-2017
Articolo 1, comma 187 della legge 11 dicembre 2016, n. 232 “Bilancio d..
Messaggio numero 1360 del 28-03-2017
Prestazione di esodo articolo 4, commi da 1 a 7ter, legge n. 92/2012 –..