Contenuto

  • 30Dic

    Telematizzazione dei servizi: da oggi online anche la domanda di riscatto di periodi contributivi

    Data pubblicazione: 30/12/2016

    Da oggi è possibile inviare online all’Istituto le domande di riscatto dei periodi contributivi nelle gestioni dei dipendenti privati, inclusa la gestione PALS.
    Gli utenti potranno scegliere di presentare le domande attraverso uno dei seguenti canali:

    • WEB – tramite il servizio online accessibile direttamente dal cittadino con PIN nel portale dell’Istituto dal Menu Servizi online>Accedi ai servizi>Menu Servizi per il cittadino> Riscatto di periodi contributivi;

    • Contact Center Multicanale – 803.164 (riservato all’utenza che chiama da telefono fisso) o al numero 06164164 (abilitato a ricevere esclusivamente chiamate da telefoni cellulari con tariffazione a carico dell’utente);

    • Patronati – attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi.

    La presentazione telematica diventerà il canale esclusivo dall’1 aprile 2017. Fino a tale data l’Istituto continuerà a gestire le domande presentate mediante la modulistica cartacea disponibile nella sezione Modulistica del sito Inps (AP103 - tipo pratica A503; AP109 - tipi pratica GS51, ISL5, DST7, PTV8, LSU468, PPF662, CF5, SCV, FR, REGPT, AE; AP35 - tipo pratica AMF; AP37 - tipo pratica LE; AP81 - tipo pratica RV).
    Per ulteriori dettagli in merito alle tipologie di riscatto e alle modalità di presentazione delle domande: Circolare n. 228 del 29/12/2016

    Scheda informativa Servizio Riscatti di periodi contributi

     

    Leggi questa news Titolo news 1 in formato PDF

Contenuti correlati

Ultimi aggiornamenti

Contact Center
Data: 31/8/2016

Ultime circolari

N° 37 del 22-02-2017
Fondo di previdenza del clero secolare e dei ministri di culto delle c..
N° 36 del 21-02-2017
Importi massimi dei trattamenti di integrazione salariale, dell’assegn..

Ultimi messaggi

Messaggio numero 828 del 24-02-2017
nascite e adozioni/affidamenti avvenuti nell’anno solare 2017 - prorog..
Messaggio numero 825 del 24-02-2017
Chiarimenti su circolare n. 29 del 7 febbraio 2017