Salta il menu di navigazione del canale
Data: 10/12/2015


L’Inps offre prestiti e mutui a tassi agevolati per i lavoratori, i pensionati e le loro famiglie. Questi sono erogati direttamente dall’Istituto oppure da banche e società finanziarie in convenzione.

Nel primo caso si tratta di prestiti e mutui che l’Istituto finanzia con un proprio Fondo credito, che viene alimentato dai contributi degli iscritti agli stessi. Nel secondo caso, invece, i finanziamenti sono erogati da banche e società finanziarie, sulla base di convenzioni stipulate con l’Istituto.

A chi spetta
Possono richiedere prestiti e mutui Inps:

  • gli iscritti e i pensionati alla Gestione Dipendenti Pubblici e i lavoratori e pensionati pubblici di altre amministrazioni iscritti al Fondo Credito
  • gli iscritti alla Assistenza Magistrale
  • i dipendenti delle aziende del Gruppo Poste Italiane spa

Inoltre, tutti i pensionati – aderenti a qualsiasi gestione pensionistica –  possono chiedere un prestito bancario ricorrendo alla cosiddetta “cessione del quinto”.

Come si finanzia il Fondo Credito
Le prestazioni creditizie sono finanziate, in via esclusiva, dalla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali (il cd. “Fondo credito”), alimentata dal prelievo obbligatorio sulle retribuzioni dei dipendenti pubblici in servizio, nelle seguenti percentuali:

  • 0,35% per quanto riguarda la Gestione Dipendenti Pubblici (ex Inpdap)
  • 0,80%,che si aggiunge allo 0,35% per quanto riguarda la Gestione Assistenza Magistrale (ex Enam)
  • 0,35% per quanto riguarda la Gestione Fondi Gruppo Poste italiane
  • 0,15% per quanto riguarda i pensionati pubblici

A tali trattenute si aggiunge la somma derivante dal rientro delle quote, comprensive di interesse, delle attività creditizie (piccoli prestiti, prestiti pluriennali, mutui per acquisto prima casa, ecc..).

Contabilmente, tutta l’attività è gestita in capitoli dedicati e il budget che ogni anno viene speso è pari alle entrate.


Documentazione


Leggi questo articolo in formato PDFTorna su all'inizio del contenuto.

Contenuti correlati

Ultime circolari

N° 64 del 21-03-2017
Convenzione per adesione tra l’Istituto Nazionale della Previdenza Soc..
N° 63 del 21-03-2017
Convenzione per adesione tra l’Istituto Nazionale della Previdenza Soc..

Ultimi messaggi

Messaggio numero 1330 del 24-03-2017
avvio attività termale 2017. Trasmissione elenchi strutture conve..
Messaggio numero 1324 del 24-03-2017
Fondo territoriale intersettoriale della Provincia autonoma di Trento...