Istituto Nazionale della Previdenza Sociale

Banche dati documentali

Inps Servizi

Banche dati documentali


Messaggio numero 384 del 07-01-2010

  
Attivando questo Link si può ricevere il documento in formato PDF

Direzione Centrale Pensioni

 





         Roma, 07-01-2010



         Messaggio n. 384

 


 

OGGETTO:

Carta acquisti. Chiarimenti

 

 

 

 

1. Perequazione delle soglie reddituali e ISEE

Il decreto interdipartimentale n. 15964 del 2009 ha stabilito la perequazione sia dei limiti reddituali sia dell’ISEE, i quali vengono aumentati annualmente in ragione dell’indice di perequazione automatica dei trattamenti pensionistici a carico dell’assicurazione generale obbligatoria.
 
La perequazione definitiva per l’anno 2009 è pari al 3,2% e quella presuntiva per l’anno 2010 è pari allo 0,7%. 
 
 
 
 
 
 
LIMITI DI REDDITO
Anno
Dichiarazione ISEE
Trattamenti pensionistici
Più altri redditi
età compresa tra 65 e 70 anni
età pari o superiore
a 70 anni
2008
6.000,00
6.000,00
8.000,00
2009
6.192,00
6.192,00
8.256,00
2010
6.235,35
6.235,35
8.313,80
 
 
Come già precisato con messaggio n. 5909 del 12 marzo 2009 il limite previsto per l’indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) è lo stesso per tutti i soggetti indipendentemente dall’età; nello stesso messaggio è stato altresì precisato che il limite di reddito del patrimonio mobiliare, pari o inferiore a 15.000 euro, non è soggetto a perequazione automatica.
 
 
2. Scadenza domanda carta acquisti e scadenza dichiarazione ISEE
 
Sono pervenute a questa Direzione Centrale diverse richieste circa la scadenza delle domande di carta acquisti già presentate o la validità della carte in possesso dei singoli soggetti.
 
A tal fine si precisa che sia le domande che le carte prepagate non hanno alcuna scadenza.
 
E’ invece importante sottolineare la scadenza della dichiarazione ISEE.
 
La normativa relativa alla carta acquisti prevede che in ciascun bimestre debba essere presente una dichiarazione ISEE in corso di validità almeno in un giorno del bimestre stesso.
 
Per evitare disagi inerenti la scadenza della dichiarazione ISEE è previsto l’invio di una lettera a tutti i beneficiari ultrasessantacinquenni, o a tutti i titolari delle carte nel caso in cui il beneficiario sia un minore; a regime le lettere verranno inviate il bimestre antecedente quello di scadenza della dichiarazione.
 
 
 
 
IL DIRETTORE CENTRALE
               Uselli