Istituto Nazionale della Previdenza Sociale

Banche dati documentali

Inps Servizi

Banche dati documentali


Messaggio numero 552 del 08-01-2010

  
Attivando questo Link si puó ricevere il documento in formato PDF

Direzione Centrale Pensioni
Coordinamento Generale Medico Legale
Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici

 





         Roma, 08-01-2010



         Messaggio n. 552

 


 

OGGETTO:

Piano straordinario di verifiche INVCIV - provvedimenti.

 

Nel corso delle operazioni connesse al Piano straordinario di verifiche previsto dall’art.80 della legge 133/2008, sono state riscontrate posizioni relative a soggetti convocati a visita con raccomandata inviata secondo le modalità prescritte dalle disposizioni in materia e non presentatisi senza giustificato motivo.
Le posizioni sono state sospese con ricostituzione d’ufficio centrale e si è provveduto all’inserimento della opportuna fascia di sospensione (cod.60).
La sospensione dei pagamenti avrà effetto dall’1.2.2010.
Gli interessati saranno informati della circostanza con la lettera il cui schema è allegato al presente messaggio.
 
Al fine di consentire, laddove ricorrano le condizioni, l’immediato ripristino del pagamento delle prestazioni e ridurre al minimo i disagi agli aventi diritto, le Commissioni Mediche territorialmente competenti dovranno provvedere a contattare i soggetti interessati, anche per il tramite dei patronati, delle associazioni di categoria e di volontariato, di cui all’elenco trasmesso via e-mail dal Coordinamento generale medico legale ai responsabili delle Commissioni mediche.
 
E’ previsto, inoltre, che gli interessati possano contattare direttamente la stessa Commissione territorialmente competente.
 
La finalità che si intende perseguire è quella di chiarire le motivazioni che non hanno consentito agli interessati di recarsi a visita con particolare riferimento a condizioni sanitarie che ne hanno determinato l’impossibilità come nei casi, ad esempio di:
 
·   degenza in strutture sanitarie protette;
·   ricovero in strutture ospedaliere;
·   intrasportabilità;
·   ricorrenza di condizioni che comportano l’esonero dalla visita secondo le norme vigenti.
 
I Responsabili delle Commissioni mediche dovranno sollecitare i servizi di medicina legale delle ASL territorialmente competenti perché trasmettano con la massima tempestività, ove non già pervenuti, i fascicoli sanitari degli interessati.
 
Con riguardo poi ai casi in cui dovesse risultare prova dell’effettiva mancata ricezione della raccomandata, ovvero siano in corso operazioni non registrate nella procedura INVER2009 come nei casi di:
 
·   visite domiciliari programmate;
·   visite per delega;
·   giustificazioni per assenza a visita non ancora acquisite,
 
gli operatori della competente unità organizzativa, in collaborazione con gli operatori dei Centri Medico Legali, nelle more della riconvocazione a visita, dovranno procedere con immediatezza a ripristinare il pagamento sospeso.
 
Le direzioni regionali provvederanno a comunicare alla Direzione Centrale Pensioni – entro il 28.2.2010, utilizzando la casella di posta dedicata helpAmmInver2009 - lo stato delle posizioni (nuova visita disposta, revoca, ripristino, esonero ai sensi del DM 2.8.2007) di cui all’elenco fornito.
 
                                       IL DIRETTORE GENERALE
                                                     Nori