Riesame domande REI: divisione di competenze tra Comuni e INPS

Con il messaggio 20 luglio 2018, n. 2937 l’INPS chiarisce la suddivisione di competenze fra l’Istituto e i Comuni per la verifica dei requisiti di accesso alla prestazione e fornisce le prime istruzioni amministrative relativamente alla gestione dell’attività di riesame delle domande di Reddito di Inclusione (REI) pervenute.

Il riesame delle domande può avvenire su istanza di parte. Il richiedente la prestazione di REI che intende contestarne l’esito può chiedere il riesame della domanda presso la struttura INPS che ha emanato il provvedimento entro 30 giorni dalla sua ricezione. L’istanza di riesame va presentata, alla sede territoriale INPS, in forma cartacea direttamente allo sportello, all’indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) reperibile sul sito INPS o per posta ordinaria.

Il riesame può avvenire d’ufficio quando, a seguito di una rinnovata verifica sulla fase istruttoria, emerge una difformità con l’esito di prima istanza.

L’esito del riesame viene notificato al richiedente la prestazione.

  1. Accedi al servizio

    Selezionando il pulsante puoi accedere direttamente al servizio o a un eventuale ulteriore menu di scelta.

  2. Indice

    Attraverso l'indice della pagina puoi selezionare ogni singola voce per accedere direttamente alla sezione di tuo interesse.

  3. Il contenuto della pagina

    In quest'area è presente il contenuto della pagina. Con il segno + puoi espandere la sezione che ti interessa.

  4. Accesso al servizio

    Selezionando il pulsante puoi accedere direttamente al servizio o a un eventuale ulteriore menu di scelta.