FAQ – Domande frequenti

FAQ per utenti che non hanno lo SPID e che sono impossibilitati a recarsi presso una sede INPS

Ho 75 anni, non ho lo SPID e non ho la possibilità di recarmi presso una sede INPS. Cosa posso fare per accedere ai servizi online INPS?

I cittadini impossibilitati a utilizzare in autonomia i servizi online INPS possono delegare una persona di fiducia all'esercizio dei propri diritti nei confronti dell'Istituto. La circolare INPS 12 agosto 2021, n. 127 fornisce tutte le indicazioni utili per il rilascio delle deleghe per accedere ai servizi online.

Nel caso tu sia impossibilitato a recarti presso gli sportelli INPS a causa di patologie (allettato per lunga durata, ricoverato in strutture di cura ecc.), puoi richiedere la registrazione della delega tramite un familiare o altra persona di fiducia da te delegata.

In questo caso, la persona da te delegata dovrà presentare allo sportello INPS la seguente documentazione:

È anche disponibile una modalità di registrazione online di una delega di identità digitale, tramite web meeting. Per la registrazione della delega sono necessarie la presenza sia del delegato che del delegante durante la sessione in videochiamata e la capacità di quest’ultimo di interagire ed esprimere, in piena consapevolezza, la sua volontà di delega.

Il messaggio 1° agosto 2022, n. 3026 fornisce le istruzioni per accedere al servizio e indica i dispositivi necessari per il collegamento e la documentazione da trasmettere per effettuare la registrazione della richiesta. Tale modalità di richiesta non può essere utilizzata da tutori, curatori, amministratori di sostegno o da esercenti la potestà genitoriale per la registrazione della delega per conto dei rispettivi soggetti rappresentati o dei minori.

FAQ per utenti che hanno già la Carta di identità elettronica (CIE) per l’accesso ai servizi PA

Ho richiesto la Carta di identità elettronica quest’anno e ho saputo che posso utilizzarla per l’accesso ai servizi online della PA. Come devo fare?

Per accedere ai servizi INPS e di altre amministrazioni con la CIE occorre:

  • uno smartphone con sistema NFC;
  • i codici PIN e PUK che ti sono stati consegnati quando ha richiesto e ricevuto la CIE all’anagrafe del suo Comune di residenza.


Tali codici vengono forniti in due parti. La prima parte è contenuta nell’ultimo foglio della ricevuta cartacea che ti ha consegnato l’operatore dell’anagrafe comunale al termine della richiesta di rilascio presso lo sportello.
La seconda parte è contenuta nella lettera di accompagnamento che ti viene consegnata nella busta con la quale ricevi la CIE.

Unisci e conserva le due parti del PIN e del PUK. Il codice PIN è necessario per abilitare l’accesso vero e proprio ai servizi online per il tramite della CIE.

Verifica nelle Impostazioni se il suo smartphone è dotato di sistema NFC (near field communication) e consulta la sezione Entra con CIE nel portale del Ministero dell’Interno.

Per accedere ai servizi INPS web e mobile con CIE trovi le istruzioni nel Tutorial (pdf 2,03MB).

Se non hai uno smartphone con NFC o trovi complicato il sistema Entra con CIE, puoi richiedere SPID.

Ho la CIE ma ho smarrito PIN e PUK della Carta di identità elettronica. Cosa posso fare per recuperare i codici per l’attivazione?

In caso di smarrimento PIN e PUK della CIE occorre rivolgersi all’Anagrafe del Comune al quale si è richiesta la Carta per richiedere la ristampa dei codici.

Per ulteriori informazioni è disponibile nel portale AGID il Forum Smarrimento PIN/PUK CIE.

Ho difficoltà ad accedere con la CIE ai servizi online dell’INPS e del mio Comune. A chi posso rivolgermi per avere supporto?

Per problemi inerenti l’accesso mediante la CIE ai servizi delle PP.AA., segnalazioni inerenti il portale http://www.cartaidentita.interno.gov.it o il servizio http://www.prenotazionicie.interno.gov.it puoi inviare una e-mail all’indirizzo cie.cittadini@interno.it specificando i dettagli della richiesta.

FAQ per utenti tutori di Minori di anni 18 o di Persone sotto tutela con ordine del Giudice

Sono il tutore di un anziano / disabile / minorenne che non può ottenere SPID. Posso richiedere io le credenziali SPID per lui?

Le credenziali SPID sono strettamente personali e non è possibile richiederle e utilizzarle per conto di terze persone.

In qualità di tutore di persone anziane, disabili o minorenni puoi richiedere la delega ad accedere ai servizi INPS con le tue credenziali SPID per conto delle persone soggette alla tua tutela (circolare INPS 12 agosto 2021, n. 127).

Per richiedere la registrazione della delega devi prenotare un appuntamento in presenza allo sportello della sede INPS e presentare la seguente documentazione:

Per prenotare l’appuntamento puoi chiamare il Contact center, al numero 803164 da rete fissa o 06164164 da rete mobile, o contattare la tua sede INPS di riferimento fissando un appuntamento tramite il portale INPS (Contatti>Le sedi INPS) oppure tramite app INPS Mobile.
Puoi trovare ulteriori istruzioni e tutorial nella sezione Contatti > Accedere alle Sedi INPS.

Il PIN INPS resterà attivo e può anche essere richiesto e utilizzato dagli extracomunitari non in possesso di un documento di identità riconosciuto nel sistema SPID o da italiani o persone di altra nazionalità residenti all’estero, privi di documento di identità rilasciato in Italia.

Sono genitore di un bambino riconosciuto invalido dall’INPS. Posso richiedere io le credenziali SPID per lui?

Come genitore di un minore, riconosciuto invalido dall’Istituto, puoi richiedere la delega ad accedere ai servizi online per ottenere le prestazioni alle quali tuo figlio ha diritto con le tue credenziali SPID. Per richiedere la registrazione della delega devi prenotare un appuntamento in presenza allo sportello della sede INPS e presentare la seguente documentazione:

Per prenotare l’appuntamento puoi chiamare il Contact center, al numero 803164 da rete fissa o 06164164 da rete mobile, o contattare la tua sede INPS di riferimento fissando un appuntamento tramite la tua area MyINPS, il portale INPS (Contatti>Le sedi INPS) oppure tramite app INPS Mobile.

Puoi trovare ulteriori istruzioni e tutorial sulle modalità di prenotazione nella sezione Contatti > Accedere alle Sedi INPS.

FAQ per lavoratori di Paese UE o Extracomunitario privi di un documento di identità riconosciuto nel sistema SPID

Sono un cittadino di un Paese UE/extracomunitario e non ho un documento di identità tra quelli indicati per ottenere SPID, come posso usufruire dei servizi INPS online?

Se lavori regolarmente in Italia, e dunque hai una residenza in Italia, attraverso il permesso di soggiorno puoi effettuare la registrazione in anagrafe e ottenere un documento di identità presso gli uffici del comune in cui risiedi. In questo modo puoi poi richiedere il tuo SPID.

Se invece hai lavorato, non sei più in Italia e non hai un documento di identità tra quelli richiesti per ottenere le credenziali SPID (carta sanitaria e carta di identità o passaporto rilasciati in Italia), dopo il 1° ottobre puoi richiedere il PIN dispositivo INPS utilizzando il modulo MV35 e prenotando il tuo accesso allo sportello tramite l’app INPS Mobile>Sportelli di Sede o chiamando il Contact center.

Per la richiesta occorre: Codice fiscale, passaporto, numero cellulare e indirizzo e-mail.

Se hai già il PIN dispositivo INPS, puoi continuare ad utilizzarlo per accedere ai servizi dell’Istituto.

Sono italiano ma risiedo e lavoro da anni in Germania. Attualmente ho solo documenti di identità rilasciati dalle istituzioni tedesche. Non ho il PIN per accedere ai servizi INPS di mio interesse. Ho avuto notizia della dismissione del PIN INPS a favore di SPID, CNS e CIE. Come faccio per accedere ai servizi INPS?

Le persone che hanno la residenza all’estero, con cittadinanza italiana o meno, e non hanno un documento di identità valido rilasciato in Italia, si trovano nell’impossibilità di chiedere delle credenziali SPID. Per questa ragione puoi ancora richiedere e utilizzare il PIN INPS attraverso l’apposita procedura PIN online con il documento di identità rilasciato nel Paese in cui vivi attualmente.

Il passaggio da PIN a SPID, CIE e CNS

Quando e come è avvenuto lo switch-off del PIN INPS?

Il passaggio dal PIN INPS allo SPID è stato preceduto da una fase transitoria, iniziata il 1° ottobre 2020, nel corso della quale:

  • non sono stati rilasciati nuovi PIN agli utenti, salvo quelli richiesti da utenti che non potevano avere accesso alle credenziali SPID e per i soli servizi loro dedicati;
  • i PIN già in possesso degli utenti hanno conservato la loro validità ed è stato possibile rinnovarli alla naturale scadenza fino alla conclusione della fase transitoria.
Con SPID accedi ai servizi di 4000 amministrazioni e ai servizi di operatori privati che hanno aderito come fornitori di servizi (Service Provider) al Sistema Pubblico di Identità Digitale. Trovi l’elenco dei servizi accessibili nella sezione “Dove puoi usare SPID”.

 

Se hai la Carta di Identità Elettronica (CIE) e uno smartphone con sistema NFC, mediante il PIN, consegnatoti con la CIE, potrai accedere ai servizi abilitati della PA, ad esempio, a tutti i servizi INPS.

Al seguente link trovi ulteriori informazioni (circolare INPS 17 luglio 2020, n. 87).

Cos'è SPID?

SPID è il Sistema Pubblico di Identità Digitale, la soluzione che ti permette di accedere ai servizi online di 4000 amministrazioni pubbliche e dei soggetti privati (Service Provider) aderenti al Sistema con un'unica Identità Digitale (username e password+OTP) dal tuo computer, tablet o smartphone.

Puoi richiederlo ai fornitori di identità digitali (Identity Provider) accreditati dall’AGID che lo rilasciano con diverse modalità.

Qui trovi l'elenco degli Identity Provider/gestori di identità con le modalità di rilascio previste da ognuno.

Per richiedere SPID sono necessari:

  • la tessera sanitaria o il tesserino del Codice fiscale;
  • un documento di identità rilasciato in Italia (carta di identità, patente o passaporto).


In fase di richiesta dovrai fornire inoltre: un indirizzo e-mail e il numero di telefono del cellulare che usi normalmente (anche se non sei tu l’intestatario del contratto).

Se perdo le credenziali SPID, come posso fare per recuperarle?

Non ti preoccupare, è sempre possibile recuperare le tue credenziali.


Ho bisogno di supporto, come posso contattare l’assistenza SPID?

Se hai bisogno di supporto su SPID puoi inviare una richiesta al supporto online.

Ti suggeriamo di contattare direttamente gli identity provider con cui hai attivato SPID per risolvere i tuoi quesiti.

Nella sezione Serve Aiuto del sito ufficiale puoi trovare i riferimenti di assistenza degli identity provider attivi.

Per ottenere aiuto puoi anche iscriverti al Gruppo Facebook di supporto, accessibile dal sito SPID.

Sul sito SPID sono disponibili altre domande frequenti.