SPID - Sistema Pubblico di Identità Digitale

SPID - Sistema Pubblico di Identità Digitale

SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale, è la soluzione che permette di accedere ai servizi online della Pubblica Amministrazione e dei soggetti privati aderenti con un'unica Identità Digitale (username e password) utilizzabile da computer, tablet e smartphone.


REQUISITI

Per richiedere e ottenere le credenziali SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale, bisogna essere maggiorenni, se residenti in Italia, possedere:

  • un indirizzo e-mail;
  • il numero di telefono del cellulare usato normalmente;
  • un documento di identità valido (uno tra: carta di identità, passaporto, patente)*;
  • tessera sanitaria con il codice fiscale*.


Se, invece, si risiede all’estero occorre avere:

  • un indirizzo e-mail;
  • il numero di telefono del cellulare che si usa normalmente;
  • un documento di identità italiano valido (uno tra: carta di identità, passaporto, patente)*;
  • il codice fiscale;
  • il tesserino della tessera sanitaria o del codice fiscale costituiscono ulteriori elementi a supporto del processo di verifica dell’identità che concorrono a contrastare, grazie alla verifica dell’autenticità degli stessi su basi dati nazionali non pubbliche, il furto di identità.

* Durante la registrazione può esser necessario fotografarli e allegarli al form da compilare.


COSA BISOGNA FARE PER OTTENERE SPID

Scegliere uno tra gli Identity provider e registrarsi sul loro sito.

La registrazione consiste in 3 step:

  • inserire i dati anagrafici;
  • creare le credenziali SPID;
  • effettuare il riconoscimento.

I tempi di rilascio dell'identità digitale dipendono dai singoli Identity Provider.


SCEGLIERE TRA I DIVERSI IDENTITY PROVIDER

Gli Identity Provider forniscono diverse modalità di registrazione gratuitamente o a pagamento e i rispettivi SPID hanno diversi livelli di sicurezza.

La lista degli Identity Provider fornisce un quadro della situazione.

In particolare è consigliabile prestare attenzione ai seguenti parametri:

  • scegliere la modalità di riconoscimento che risulta più comoda (di persona, tramite Carta d’Identità Elettronica (CIE)*, Carta Nazionale dei Servizi (CNS), Firma Digitale o tramite webcam);
  • scegliere sulla base del livello di sicurezza di SPID che serve;
  • se si è già cliente di uno degli Identity Provider, potrebbe esserci un flusso di registrazione semplificato;
  • i cittadini italiani residenti all’estero devono prestare attenzione ai provider che offrono il servizio per l’estero.

* Sono accettate solo le Carte d'Identità Elettroniche 3.0, ovvero quelle che non hanno la banda ottica sul retro della tessera in plastica.