Avviso di accreditamento soggiorni vacanza - Estate INPSieme Italia ed Estero - Anno 2020

Data scadenza: 23/03/20

 

Responsabile procedimento: Il responsabile del procedimento è la Dott.ssa Isabella Pioli, Dirigente della Direzione Centrale Credito, Welfare e Strutture Sociali - Area Prestazioni di Welfare.

Nota informativa: Procedura di accreditamento pacchetti soggiorno vacanza

Nell’ottica di offrire agli iscritti maggiori garanzie di qualità e di controllo del servizio e dare l’opportunità ai partecipanti di integrarsi in gruppi per la crescita umana e culturale, l’Istituto intende creare un elenco di pacchetti vacanze offerte da soggetti specializzati nel settore dei soggiorni studio in Italia e all’Estero, tra i quali i beneficiari potranno liberamente scegliere il soggiorno di loro interesse.

Non saranno ammessi al rimborso pacchetti diversi da quelli ammessi alla procedura di accreditamento.

L’ammissione alla procedura di accreditamento è riservata ai pacchetti soggiorno-vacanza di gruppo non itineranti organizzati da un unico fornitore nella formula “viaggi di gruppo tutto compreso”, relativi ai Bandi Estate INPSieme ITALIA e Estate INPSieme ESTERO per la stagione 2020.

Saranno accreditati tutti i pacchetti presentati che possiedano i contenuti minimi indicati nell’avviso di accreditamento, nel quale sono indicati modi e termini di presentazione delle domande.

I pacchetti risultati conformi alle caratteristiche richieste saranno inseriti in un apposito catalogo vacanze on line fruibile dal Portale Istituzionale nella specifica sezione dedicata al presente Avviso e ai Bandi Estate INPSieme.

I Tour operator che non siano ancora abilitati in qualità di fornitori dei soggiorni, prima di accedere alla procedura di accreditamento e per i successivi adempimenti di competenza dovranno richiedere l’abilitazione utilizzando l’apposito modulo “Richiesta di abilitazione ai servizi telematici – Gestione Dipendenti Pubblici: Benefici sociali”: RA013, da presentare alla Direzione Regionale INPS ovvero alla Direzione di Coordinamento Metropolitano dove insiste una propria sede operativa sul territorio nazionale.

Le utenze dei fornitori del servizio già abilitati rimangono attive. Nel caso vi sia necessità di revoca, sarà necessario rivolgersi alla Sede regionale o Direzione di coordinamento metropolitano competente per territorio.