Trova in INPS
/ News /

Versione Testuale

Istituto Nazionale della Previdenza Sociale

Banche dati documentali Inps Servizi Banche dati documentali

Messaggio numero 2834 del 25-02-2014


Attivando questo Link si puo' ricevere il documento in formato PDF

Direzione Centrale Risorse Strumentali
Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici
Roma, 25-02-2014
Messaggio n. 2834
Allegati n.2
OGGETTO:

Introduzione della fatturazione elettronica nel rispetto del Decreto Interministeriale n. 55 del 3 aprile 2013 in materia di emissione, trasmissione e ricevimento della fattura elettronica da applicarsi alle amministrazioni pubbliche ai sensi dell’art. 1, commi da 209 a 213, della legge 24 dicembre 2007 n. 244

   

Con la Legge 24 dicembre 2007, n.244 in materia di «Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge Finanziaria 2008)» è stato previsto che a partire dalla data di entrata in vigore del Regolamento di cui al comma 213 della medesima legge, l’emissione, la trasmissione, la conservazione e l’archiviazione delle fatture emesse nei rapporti con le Pubbliche Amministrazioni, deve essere effettuata esclusivamente in forma elettronica e che le Amministrazioni non possono accettare le fatture emesse o trasmesse in forma cartacea, né possono procedere al pagamento, seppur in forma parziale, sino all’invio in formato elettronico della fattura stessa.

 

A seguito del Decreto Interministeriale del 3 aprile 2013, n.55 emanato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze di concerto con il Ministero della Pubblica Amministrazione e della Semplificazione recante «Regolamento in materia di emissione, trasmissione e ricevimento della fatturazione elettronica da applicarsi alle Amministrazioni Pubbliche ai sensi dell’art.1, commi da 209 a 213, della suddetta Legge 24 dicembre 2007, n.244», entrato in vigore il 6 giugno 2013, l’Istituto ha avviato le attività finalizzate alla realizzazione del sistema volto all’implementazione dell’utilizzo della fatturazione elettronica.

 

Tale sistema consente agli operatori economici l’invio delle fatture firmate digitalmente, attraverso validi indirizzi PEC e andrà ad impattare su tutte le strutture centrali e territoriali dell’Istituto.

Pertanto, a far data dal 6 giugno 2014, gli operatori economici dovranno trasmettere le fatture esclusivamente in modalità elettronica e l’Istituto dovrà procedere al pagamento delle sole fatture pervenute in tale modalità.

 

Al fine di dar seguito ai prescritti adempimenti, l’AgID ha avviato, inoltre, un monitoraggio per delineare un quadro sull’adeguamento delle amministrazioni al processo di fatturazione, predisponendo un Piano Operativo invitando le Pubbliche Amministrazioni a fornire le informazioni necessarie attraverso la compilazione dei form di seguito allegati (Allegati 1 e 2).

 

Con riferimento ai suddetti allegati, l’Istituto provvederà a inviare all’AgID, all’indirizzo fatturazione.elettronicapa@agid.gov.it le informazioni in essi contenute al fine di ottemperare a quanto previsto dal sopra citato Piano Operativo.

 

L’Istituto ha disegnato, quindi, una strategia di adeguamento dell’attuale sistema che prevede i seguenti step:

 

  • identificazione in IPA (Indice delle Pubbliche Amministrazioni istituito con il d.P.C.M. del 31 ottobre 2000) di un nuovo codice AOO centrale apposito per la fatturazione elettronica che rappresenterà il solo punto di comunicazione (polo di smistamento dell’Istituto). È demandato alle procedure interne all'Istituto il compito di veicolare le fatture elettroniche a tutte le strutture destinatarie identificate (Direzioni centrali e Direzioni Territoriali, etc.) al fine di consentire la gestione di eventuali modifiche organizzative, evitando, nel contempo, impatti sui sistemi esterni (es. IPA);
  • identificazione dei contratti in essere al fine di concordare con gli operatori economici le nuove modalità di fatturazione e comunicare il codice IPA, cui dovranno essere trasmesse le fatture in modalità elettronica;
  • integrazione del “colloquio” tra sistemi gestionali dell'Istituto con il Sistema di Interscambio, mediante l’utilizzo dell’indirizzo PEC fatturazioneelettronica@postacert.inps.gov.it collegato al nuovo codice AOO necessario per il processo di acquisizione delle fatture elettroniche e di trasmissione telematica di eventuali riscontri agli operatori economici;
  • gestione automatica della protocollazione, gestione documentale e conservazione sostitutiva dei documenti ricevuti.

 

Alla luce di quanto sopra esposto, l’Istituto, in conformità a quanto richiesto dall’AgID, ha identificato nell’ambito della Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici (DCSIT), il Dott. Giorgio Calò in qualità di “referente dell’amministrazione in materia di fatturazione elettronica”.

 

Tale referente è responsabile del completamento delle fasi del processo descritte nell’allegato 2, necessario al rispetto delle tempistiche di seguito rappresentate, al fine di garantire l’avvio, a partire dal 6 giugno 2014, del sistema di fatturazione elettronica, come previsto dal su citato Decreto Interministeriale.

 

Stante quanto sopra esposto, con successiva note operative, saranno fornite le necessarie istruzioni per il pieno e corretto utilizzo del sistema.

 

  Il Direttore Generale  
  Nori  


Allegato N.1

Referente dell’amministrazione in materia di fatturazione elettronica

Giorgio Calò

L’indirizzo di posta elettronica  del Referente dell’amministrazione in materia di fatturazione elettronica

fatturazioneelettronica@postacert.inps.gov.it

 

Il numero degli uffici deputati a ricevere fatture elettroniche

1

Numero annuo di fatture ricevute dall’amministrazione nell’ultimo biennio

Circa 100.000

Eventuali periodi nell’anno in cui si registrano picchi del numero di fatture ricevute, con indicazione del numero massimo di fatture giornaliere nel periodo

Gennaio (basso) circa 5.000

Febbraio (basso in ripresa) circa 6.000

Marzio (medio) circa 8.500

Aprile (medio) circa 8.500

Maggio (medio) circa 8.500

Giugno (alto) circa 10.000

Luglio (alto) circa 10.000

Agosto (medio) circa 8.500

Settembre (alto) circa 10.000

Ottobre (alto) circa 10.000

Novembre (medio) circa 8.500

Dicembre (basso) circa 5.000

Eventuali periodi nell’anno in cui si registrano arrivi di fatture con notevoli allegati con indicazione del numero fatture e volume massimo (KB) delle stesse per singolo giorno nel periodo

Circa 50 KB

Intenzione di utilizzare intermediari

*            altre amministrazioni (da privilegiare);

*            privati (con indicazione della casuale)

 

 



Allegato N.2

Fasi

Data inizio

Data fine

Caricamento uffici destinatari di fatture elettroniche nell’ambito dell’ Indice delle Pubbliche Amministrazioni (IPA) comprensivo dei dati tecnici del canale trasmissivo a cui il Sistema di Interscambio dovrà recapitare le fatture e della data a partire da cui tale codice ufficio sarà attivo

In corso

06.03.2014

Comunicazione ai fornitori dei contratti in essere dei codici uffici presenti in IPA a cui devono essere indirizzare le fatture elettroniche

 

07.03.2014

31.05.2014

Adeguamento dei sistemi gestionali dell’amministrazione ivi compresa la verifica del colloquio tra il canale tecnico di acquisizione fatture indicato nell’indice PA ed il Sistema di Interscambio

01.03.2014

31.05.2014

Avvio della fatturazione elettronica PA ove precedente a quella prevista dall’art. 6 del DM 55/2013

(Data avvio in esercizio colloquio con il SDI)

 

06.06.2014