Istituto Nazionale della Previdenza Sociale

Banche dati documentali

Inps Servizi

Banche dati documentali


Circolare numero 62 del 21-5-2008.htm

  
Legge n. 31 del 28 febbraio 2008, art. 36-bis, comma 2: differimento al 30 giugno 2008 del termine per il recupero con definizione agevolata dei contributi sospesi a seguito del sisma di Catania 2002   

Attivando questo Link si può ricevere il documento in formato PDF

 

Direzione centrale delle Entrate contributive

 

 

 

Ai

Dirigenti centrali e periferici

 

Ai

Direttori delle Agenzie

 

Ai

Coordinatori generali, centrali e

Roma, 21 Maggio 2008

 

periferici dei Rami professionali

 

Al

Coordinatore generale Medico legale e

 

 

Dirigenti Medici

 

 

 

Circolare n.  62

 

e, per conoscenza,

 

 

 

 

Al

Presidente

 

Ai

Consiglieri di Amministrazione

 

Al

Presidente e ai Membri del Consiglio

 

 

di Indirizzo e Vigilanza

 

Al

Presidente e ai Membri del Collegio dei Sindaci

 

Al

Magistrato della Corte dei Conti delegato

 

 

all’esercizio del controllo

 

Ai

Presidenti dei Comitati amministratori

 

 

di fondi, gestioni e casse

 

Al

Presidente della Commissione centrale

 

 

per l’accertamento e la riscossione

 

 

dei contributi agricoli unificati

 

Ai

Presidenti dei Comitati regionali

 

Ai

Presidenti dei Comitati provinciali

 

 

OGGETTO:

Legge n. 31 del 28 febbraio 2008, art. 36-bis, comma 2: differimento al 30 giugno 2008 del termine per il recupero con definizione agevolata dei contributi sospesi a seguito del sisma di Catania 2002

 

SOMMARIO:

si comunica il differimento del termine di recupero al 30 giugno 2008

 

 

La Legge 27 dicembre 2006, n. 296, all’art.1, c. 1011, aveva consentito ai datori di lavoro privato ed ai lavoratori autonomi che esercitavano l’attività nei territori individuati nell’OPCM 3442/2005 (1), la definizione del pagamento dei contributi sospesi a seguito degli eventi sismici che hanno interessato i territori di Catania nel 2002, mediante pagamento del 50% del capitale residuo entro il 30 giugno 2007(2).

 

La legge n. 31 del 28 febbraio 2008, all’art.36 bis, comma 2 (3), ha prorogato detto termine al 30 giugno 2008 ed ha disposto che il pagamento debba essere effettuato entro il 30 giugno 2008 in unica soluzione attualizzando il debito alla data del versamento. I conteggi necessari all’attualizzazione devono essere effettuati utilizzando i seguenti coefficienti:

 

 

Per 1€ di capitale

COEFFICIENTE

 

1

1,027561644

Per pagamento effettuato entro il 30/6/2008

1

1,030109589

 

 

Per pagamento effettuato entro il 31/7/2008

 

 

Il capitale attualizzato può essere versato anche applicando l’istituto del ravvedimento operoso entro i successivi 30 giorni, ai sensi dell’art.13 del DLgs n.472/1997, che prevede la riduzione delle sanzioni ordinarie di 1/8, corrispondente al 3,75% del debito come sopra attualizzato. Ciò comporta che la posizione contributiva sarà sanata sia versando entro il 30 giugno 2008 solo l’importo attualizzato con l’applicazione del coefficiente, oppure entro il 31 luglio versando lo stesso importo maggiorato del 3,75%.  

 

Il mancato pagamento entro le due suddette date comporta decadenza dal beneficio ed il recupero dell’intero capitale gravato delle sanzioni civili, calcolate a decorrere dall’ultima rata pagata nei termini, al tasso previsto per la morosità.

Si ribadisce che la normativa è applicabile solo ai soggetti legittimamente beneficiari e non a quelli esclusi ai sensi dell’OPCM 3442/2005 e della legge 290/2006 (4).

 

 

Il Direttore generale

Crecco

 

 

 

(1) (cfr. circolare n. 26 del 17 febbraio 2006)

(2) (cfr. circolare n. 25 del 16 gennaio 2007)

(3) in S.O. n. 51 del 29/02/2008

(4) (cfr. circolare n. 65 del 23 marzo 2007)