Trattamenti di integrazione salariale

La legge di bilancio 2021 ha introdotto un ulteriore periodo di trattamenti di Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria (CIGO), Cassa Integrazione Guadagni in Deroga (CIGD), assegno ordinario (ASO) e Cassa Integrazione Speciale Operai Agricoli (CISOA).

Il periodo aggiuntivo, come informa l’Istituto nel messaggio 29 gennaio 2021, n. 406, può essere richiesto da tutti i datori di lavoro che hanno dovuto interrompere o ridurre l’attività produttiva per eventi riconducibili al Covid-19, a prescindere dal precedente utilizzo degli ammortizzatori sociali fino al 31 dicembre 2020.

È possibile richiedere la concessione della Cassa Integrazione e dell’assegno ordinario, per periodi decorrenti dal 1° gennaio 2021, per una durata massima di 12 settimane. I trattamenti di CIGO devono essere collocati nel periodo compreso tra il 1° gennaio e il 31 marzo 2021, quelli di assegno ordinario e CIGD tra il 1° gennaio e il 30 giugno 2021.

Per quanto riguarda la Cassa Integrazione Speciale Operai Agricoli, invece, è possibile richiederla per una durata massima di 90 giorni, nel periodo compreso tra il 1° gennaio e il 30 giugno 2021.

Con la circolare INPS 17 febbraio 2021, n. 28 l’Istituto fornisce una sintesi delle principali disposizioni, contenute nella legge di bilancio 2021, sugli ammortizzatori sociali connessi all’emergenza Covid-19.

Esonero contributivo per aziende che non richiedono Cassa Integrazione

La legge di bilancio 2021 ha previsto un esonero dal versamento dei contributi per le aziende che non richiedono i nuovi trattamenti di integrazione salariale previsti dalla stessa legge.

Possono accedere al beneficio tutti i datori di lavoro privati, anche non imprenditori, tranne quelli che operano nel settore agricolo.

La circolare INPS 19 febbraio 2021, n. 30 fornisce le prime indicazioni operative per la gestione degli adempimenti previdenziali connessi alla misura contributiva.

Contributo addizionale per le aziende plurilocalizzate

Con il messaggio 5 marzo 2021, n. 951 l’INPS fornisce indicazioni alle aziende plurilocalizzate che accedono ai trattamenti di  Cassa Integrazione Guadagni  in Deroga (CIGD) per il versamento del contributo addizionale. Nel messaggio viene descritto il nuovo codice causale che i datori di lavoro devono utilizzare all’interno della denuncia  UNIEMENS  per il versamento.

Come verificare lo stato della domanda

Per consentire ai lavoratori dipendenti di verificare quando l’azienda ha inviato la domanda all’Istituto e di seguire l’iter fino al pagamento, è disponibile la nuova sezione "Integrazioni salariali" del servizio online CIP - Consultazione info previdenziali.

Accedendo al servizio con le proprie credenziali, tramite portale o app INPS Mobile, i lavoratori possono monitorare le domande inviate dal datore di lavoro dall’inizio della pandemia con richiesta di pagamento diretto dei trattamenti di:

  • Cassa Integrazione Guadagni  Ordinaria (CIGO)
  • Cassa Integrazione Guadagni  in Deroga (CIGD)
  • Assegno ordinario (Fondi di Solidarietà e FIS).

Seguendo le istruzioni del tutorial (pdf 1,21MB), i lavoratori possono verificare lo stato di ogni domanda e, nel caso in cui questa sia stata accolta, i dettagli sul pagamento, salvando le informazioni di proprio interesse.

Ammortizzatore sociale previsto dalla legislazione italiana che consiste in una prestazione economica erogata dall’INPS. Integra o sostituisce la retribuzione dei lavoratori che si trovano in precarie condizioni economiche a causa di sospensione o riduzione dell’attività lavorativa.

Registrati al MyINPS
per aggiungere questo contenuto all'elenco dei tuoi interessi.

Denuncia obbligatoria che il datore di lavoro, che svolge la funzione di sostituto d'imposta, invia mensilmente all'INPS.

Registrati al MyINPS
per aggiungere questo contenuto all'elenco dei tuoi interessi.