Versamento dei contributi

La legge di bilancio 2021, per ridurre gli effetti negativi causati dall'emergenza Covid-19, ha previsto delle agevolazioni sul versamento dei contributi per alcune categorie di lavoratori.

Autonomi e professionisti: esonero parziale dei contributi

La legge di bilancio 2021 ha previsto l’esonero parziale dei contributi previdenziali e assistenziali dovuti dai lavoratori autonomi e dai liberi professionisti iscritti alle gestioni INPS e alle casse previdenziali professionali autonome, che abbiano percepito nel periodo d'imposta 2019 un reddito complessivo non superiore a 50.000 euro e abbiano subito un calo del fatturato o dei corrispettivi nel 2020 non inferiore al 33% rispetto a quelli del 2019.

L’Istituto, con il messaggio 29 luglio 2021, n. 2761, informa che i soggetti interessati dalla misura devono presentare la domanda di esonero entro il 30 settembre 2021.

Con la circolare INPS 6 agosto 2021, n. 124 l’Istituto fornisce, per ogni categoria di lavoratori interessati, i requisiti e le indicazioni per usufruire del beneficio.

Organismi sportivi

Con la circolare INPS 5 febbraio 2021, n. 16 l’Istituto ha fornito le indicazioni sulla sospensione degli adempimenti e dei versamenti contributivi previdenziali e assistenziali per le federazioni sportive nazionali, gli enti di promozione sportiva e le associazioni e società sportive.

La sospensione riguarda i termini degli adempimenti e dei versamenti in scadenza dal 1° gennaio 2021 al 28 febbraio 2021.

Il messaggio 10 maggio 2021, n. 1860 fornisce, alle aziende con dipendenti e alle aziende committenti obbligate al versamento dei contributi alla Gestione Separata, le istruzioni operative sia per la sospensione sia per la ripresa dei versamenti contributivi.

Artigiani e commercianti

Con il messaggio 13 maggio 2021, n. 1911 si comunica il differimento al 20 agosto 2021 del termine di pagamento della prima rata dei contributi dovuti dagli artigiani e dai commercianti, inizialmente fissato al 17 maggio.

La circolare INPS 10 giugno 2021, n. 85 informa che sui versamenti effettuati entro il 20 agosto non verranno applicate sanzioni civili o interessi.