14/7/2020 Dibattito online: Il pensionamento tra flessibilità e sostenibilità

A circa un anno dalla scadenza della misura sperimentale “Quota 100”, l’Istituto propone un dibattito online aperto a tutti gli addetti ai lavori, volto a individuare possibili soluzioni per garantire al nostro sistema pensionistico maggiore flessibilità nell’ambito di una sostenibilità economico-finanziaria, senza trascurare l’adeguatezza dei trattamenti pensionistici.

Al confronto, introdotto da Fernando Di Nicola, dirigente dell’Area Modelli di microsimulazione, rilevazioni e elaborazioni statistiche della Direzione centrale Studi e ricerche, hanno preso parte Maria Cecilia Guerra, sottosegretario del Ministero dell’Economia e delle Finanze e Alberto Brambilla, presidente di Itinerari Previdenziali.

Il direttore centrale Studi e ricerche, prof. Daniele Cecchi, ha ricapitolato le soluzioni e i punti di attenzione emersi dal confronto lasciando le conclusioni al presidente dell’INPS, prof. Pasquale Tridico.

“Oggi c’è maggiore consapevolezza tra i giovani su questi temi – ha dichiarato il Presidente Tridico - La politica è avvantaggiata perché può contare su un livello di accompagnamento superiore in questa fase di transizione. C’è più maturità.”
Il presidente ha ribadito che il sistema è sostenibile: la spesa pensionistica è pari a 272 miliardi di euro ovvero il 15,2% spesa generale, di cui 160 miliardi netti sono di spesa pensionistica contributiva. La politica dovrebbe quindi concentrarsi sulle esigenze della platea di lavoratori che vuole andare in pensione. Se infatti la sostenibilità finanziaria è al momento assicurata, il sistema è ancora troppo rigido e socialmente poco sostenibile.

Programma degli interventi

Registrazione del Dibattito online nel canale You Tube dell’INPS

Introduzione Fernando Di Nicola