L’INPS presente all’edizione 2021 di Forum PA

In programma dal 21 al 25 giugno, Forum PA 2021 è l’evento nazionale sull’innovazione, tutto in digitale, con incontri, rubriche e approfondimenti che si potranno seguire online su quattro canali in streaming, effettuando l’iscrizione dalla pagina dei singoli appuntamenti e seguendo la diretta il giorno dell’evento.

Il tema centrale scelto per l’edizione di quest’anno è “Connettere le energie vitali del Paese”, ovvero creare e rafforzare le connessioni tra tutti i soggetti che operano nelle amministrazioni centrali e locali, nelle aziende tecnologiche, attorno agli obiettivi e agli interventi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

A questo tema, che farà da filo conduttore di tutto l’evento, si affiancano temi verticali attorno ai quali si sviluppano gli appuntamenti in programma: innovazione della PA, trasformazione digitale, inclusione sociale.

L’INPS si inserisce in questo contesto come ente promotore di soluzioni innovative nel campo organizzativo e tecnologico, tenendo sempre il focus sui servizi ai cittadini.

La presenza di INPS all’evento si sviluppa in diverse modalità:

  • una vetrina virtuale, attraverso cui l’Istituto si presenta al pubblico di Forum PA ed espone materiale informativo sulle prestazioni, composto da brochure, video e tutorial;
  • uno stand virtuale in 3D a cui si potrà accedere attraverso un virtual tour e fruire di ulteriori contenuti multimediali;
  • la rubrica Lavoro&Welfare, una collana di appuntamenti quotidiani realizzati in sinergia con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, ANPAL , INAPP, INAIL e Ispettorato del Lavoro su temi centrali per lo sviluppo e la ripresa del Paese.

Nel dettaglio, sono previsti i seguenti appuntamenti trasmessi sulla piattaforma di diretta di Forum PA e diffusi su testate territoriali e tematiche a favore dei diversi pubblici di riferimento.

PROGRAMMA

21 GIUGNO ORE 17:00 - 18:00

Formazione, inclusione e trasformazione digitale: le leve del cambiamento in INPS

Iscriviti

Nell’ambito delle linee di innovazione, ossia di quegli indirizzi che orientano l’INPS nel percorso di trasformazione digitale, viene contemplato il change management, espressione, letteralmente gestione del cambiamento, con cui si fa riferimento a un progetto volto ad accompagnare il personale INPS nella fase di apprendimento e di conoscenza degli strumenti e delle metodologie poste alla base della trasformazione digitale.

In questo contesto di generale ripensamento delle modalità di erogazione dei servizi, l’INPS ha mantenuto il focus sull’inclusione sociale e il contrasto alla povertà, coinvolgendo il personale nel riavvio in sicurezza del progetto “INPS per tutti”.

Il progetto nasce dalla volontà di essere vicini a chi è in difficoltà e di facilitare l’accesso ai servizi erogati dall’INPS, con l’obiettivo di favorire l’integrazione sociale.

Primo intervento (36 minuti)
Il change management: le Persone e la Cultura come motore del cambiamento
Relatori:
Giuseppe Conte, Direttore centrale Formazione e sviluppo risorse umane INPS
Mattia Vittoria Pennestrì, Direttore provinciale sede INPS di Parma
Sandra Sarno, Direttore Filiale metropolitana INPS di Castellammare di Stabia
Giulia Palombella, Dirigente Area Valorizzazione del capitale umano e comunicazione organizzativa INPS

Secondo intervento (18 minuti)
Progetto “INPS X tutti”, per favorire l’integrazione sociale
Relatrice: Maria Sciarrino, Direttore centrale Inclusione sociale e invalidità civile INPS


22 GIUGNO ORE 11:00 - 12:00

INPS: trasformazione digitale e social media nel nuovo contesto tecnologico e sociale

Iscriviti

L’INPS è stato pioniere nella digitalizzazione del sistema informativo. L’evoluzione tecnologica, tuttavia, presuppone un costante adeguamento in termini di piattaforme, modelli organizzativi e know how. L’esperienza della crisi pandemica ha poi portato una nuova realtà con utenti digitalmente evoluti che chiedono servizi in linea con il mutato contesto tecnologico e sociale.

Il cambio di paradigma ha portato a ripensare i servizi in ottica di customer journey e once only mentre le evoluzioni delle piattaforme e dei modelli di sviluppo, in linea con il principio del cloud first, sono ora una “opportunità necessaria”.

Sul piano della comunicazione con l’utenza, la necessità di rapportarsi nel rispetto delle norme anti Covid e l’emergere di una serie di prestazioni assistenziali straordinarie hanno reso i social media INPS centrali nell’attività di comunicazione e di supporto.

Con otto profili (quattro pagine tematiche su Facebook e un profilo per ciascuna piattaforma tra Linkedin, Instagram, Twitter e YouTube), l’Istituto raggiunge direttamente circa 1.200.000 follower per un reach complessivo di 5 milioni di cittadini tra condivisioni e interazioni.

Primo intervento (27 minuti)
Storia e futuro della trasformazione digitale in INPS
Relatori:
Vincenzo Caridi, Direttore Tecnologia, Informatica e Innovazione – Direttore Generale INPS Vicario
Massimiliano D’Angelo, Dirigente Area IT Governance INPS

Secondo intervento (27 minuti)
I social media INPS tra innovazione e inclusione sociale
Relatrice: Giulia Aubry, Responsabile social media INPS

23 GIUGNO ORE 12:00 - 13:00

INPS tra innovazione tecnologica e organizzazione dei servizi

Iscriviti

Per supportare i processi di programmazione e valutazione dei risultati conseguiti dagli Enti erogatori di servizi previdenziali e assistenziali, è necessario porre particolare attenzione agli strumenti e agli indicatori capaci di misurare le dimensioni di maggiore rilevanza per l’erogazione dei servizi ai cittadini.

Si fa riferimento non solo alle performance, ma anche agli impatti, intendendo con essi l’effetto sociale che un intervento genera sulla collettività o su specifiche categorie di soggetti beneficiari.

Essendo il tema della misurazione delle performance e degli impatti di grande interesse e attualità, sia in Europa, sia specificatamente in Italia, con il presente studio si è inteso apportare un contributo al fine di identificare modalità di misurazione adeguate al sistema previdenziale e assistenziale italiano.

In questa prospettiva, INPS ha avviato lo sviluppo di un processo di autovalutazione, basato sulla comparazione delle proprie performance con le principali Agenzie europee del settore di riferimento. L’obiettivo è quello di superare le logiche di autoreferenzialità, mediante il confronto dei risultati conseguiti tra gli operatori coinvolti nella social protection, individuando e valorizzando le best practices e attivando, in tal modo, processi di apprendimento e miglioramento della qualità dei servizi erogati.

L’analisi ha offerto un quadro variegato per organizzazione dei sistemi di social protection e per sistemi di misurazione delle performance e di impatto adottati.

Primo intervento (36 minuti)
INPS tra innovazione organizzativa e tecnologica: esperienze a confronto
Relatori:
Gabriella Di Michele, Direttore Generale INPS
Pier Luigi Verbo, Partner Head of Government and Public Sector KPMG Advisory 
Vincenzo Ciriaco, Direttore Pianificazione e Controllo di gestione INPS

Secondo intervento (18 minuti)
L’organizzazione dei servizi e la trasformazione digitale
Relatore: Rocco Lauria, Direttore Organizzazione e Comunicazione INPS

Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro

Registrati al MyINPS
per aggiungere questo contenuto all'elenco dei tuoi interessi.