Digitalizzazione, innovazione e sicurezza nella PA

La “Missione 1 - Digitalizzazione, innovazione, competitività, cultura” del PNRR ha l’obiettivo di dare un impulso decisivo al rilancio della competitività e della produttività del sistema Paese.

La digitalizzazione, innovazione e sicurezza nella Pubblica Amministrazione è una delle componenti di questa missione nella quale è centrale lo sforzo di digitalizzazione e innovazione.

Gli investimenti previsti dalla Missione sono idonei a garantire un deciso salto di qualità nel percorso di ammodernamento del Paese e della Pubblica Amministrazione. La Missione può contare su un budget complessivo di 40,73 miliardi di euro, di questi 9,75 miliardi sono destinati alla digitalizzazione, innovazione e sicurezza nella PA.

Componente 1: la digitalizzazione della PA

La Componente 1 della Missione ha l’obiettivo di trasformare in profondità la Pubblica Amministrazione attraverso una strategia che poggia su due pilastri: da un lato l’ammodernamento dei servizi offerti all’utenza, dall’altro lo sviluppo di competenze all’interno della PA.

L’obiettivo è rendere la Pubblica Amministrazione la migliore “alleata” di cittadini e imprese, con un’offerta di servizi sempre più efficienti e facilmente accessibili. Per ottenere questi risultati si agisce sugli aspetti di “infrastruttura digitale” e vengono estesi i servizi ai cittadini, migliorandone l’accessibilità e adeguando i processi prioritari delle Amministrazioni Centrali agli standard condivisi da tutti gli Stati Membri della UE.

A questi sforzi sul lato dell’offerta della PA si affiancano interventi di supporto per l’acquisizione e l’arricchimento delle competenze digitali realizzati in coordinamento con le altre Missioni. La Componente 1, dunque, si prefigge il rafforzamento delle competenze del capitale umano nella PA e una drastica semplificazione burocratica.

Gli investimenti della Componente 1

La digitalizzazione delle infrastrutture tecnologiche e dei servizi della PA è l’unica soluzione in grado di accorciare le “distanze” tra enti e individui e ridurre i tempi della burocrazia.

Gli investimenti previsti per la Componente 1 sono sette:

  • Infrastrutture digitali;
  • Abilitazione e facilitazione migrazione al cloud;
  • Dati e interoperabilità;
  • Servizi digitali e cittadinanza digitale;
  • Cybersecurity;
  • Digitalizzazione delle grandi amministrazioni centrali;
  • Competenze digitali di base.

Le riforme della Componente 1

Per rendere efficace l’implementazione di questi interventi di digitalizzazione nei tempi previsti, sono previste tre Riforme chiave che li accompagnino:

  • Processo di acquisto ICT;
  • Supporto alla trasformazione della PA locale;
  • Introduzione linee guida “cloud first” e interoperabilità.