Istituto Nazionale della Previdenza Sociale

Banche dati documentali

Inps Servizi

Banche dati documentali


Messaggio numero 24683 del 10-10-2007.htm

  
  

Attivando questo Link si può ricevere il documento in formato PDF

Direzione centrale delle Entrate contributive

 

 

 

 

 

 

Roma, 10-10-2007

 

 

 

Messaggio n.  24683

 

 

 

 

 

 

OGGETTO:

convenzione con la Regione Autonoma Sardegna per il versamento della contribuzione volontaria del personale delle Agenzie Formative - Istruzioni contabili.

 

 

Direzione centrale Entrate contributive

Direzione centrale Organizzazione

Direzione centrale Sistemi informativi e telecomunicazioni

 

 

 

 

OGGETTO: convenzione con la Regione Autonoma Sardegna per il versamento    della contribuzione volontaria del personale delle Agenzie Formative - Istruzioni contabili.

 

 

 

In data 15 gennaio 2007 il Presidente dell’INPS ha sottoscritto una convenzione con la Regione Autonoma Sardegna, con sede in Cagliari, per definire i criteri per il versamento dei contributi mediante prosecuzione volontaria in favore del personale delle Agenzie Formative iscritto all’Albo di cui all’art. 1 della Legge Regionale 42/89 ricadente nel comma 3 dell’art. 19 della Legge Regionale 11 maggio 2006, n.4.

 

La legge regionale 11 maggio 2006, n.4, al comma 4 dell’art. 19, pone a carico della Regione Autonoma Sardegna l’onere del pagamento dei contributi necessari per il raggiungimento dei requisiti di legge per la pensione, per un periodo massimo di cinque anni, a favore del personale di cui al comma 3 della medesima legge.

La convenzione, in vigore dalla data della sottoscrizione, ha durata quinquennale e potrà essere soggetta a revisione qualora, in corso di esecuzione, dovesse presentarsi la necessità di integrazioni o modifiche.

 

Destinatario della convenzione è il personale dipendente di cui sopra, che non abbia maturato alla data del 31 dicembre 2006 i requisiti di legge per la pensione e che abbia chiesto comunque la cancellazione dall’albo e contestualmente la risoluzione del rapporto di lavoro entro il 30 giugno 2006.

 

Le domande di autorizzazione alla prosecuzione volontaria devono essere presentate dai soggetti interessati, avviati all’esodo di cui alla L.R. 4/2006, alle direzioni provinciali dell’INPS competenti per territorio e, per conoscenza, all’Amministrazione regionale, ma accentrate alla direzione provinciale di Cagliari, che sarà l’unica struttura della regione che dovrà provvedere al rilascio delle autorizzazioni per i suddetti lavoratori.

 

L’autorizzazione alla prosecuzione volontaria, la misura del contributo dovuto nonché i termini e le modalità dei relativi versamenti sono disciplinati dalla normativa di carattere generale.

 

Secondo le disposizioni attualmente vigenti (art. 5 e seguenti del D.Lgs. 30 aprile 1997, n.184), pertanto, l'autorizzazione ha decorrenza dal primo sabato successivo all’istanza del richiedente. Ne consegue che, al fine di evitare soluzione di continuità nel rapporto assicurativo, gli interessati dovranno aver presentato la richiesta di cui sopra non appena cessato il rapporto di lavoro, salva l’applicazione dell’articolo 6, comma 2, del D.Lgs. n.184/1997 per il semestre antecedente la domanda.

 

Come previsto in convenzione, l’autorizzazione ai versamenti volontari deve essere trasmessa per conoscenza, a cura degli interessati, alla Regione Autonoma della Sardegna, che si sostituisce ai richiedenti nel versamento. Ne consegue che gli interessati dovranno espressamente precisare nell’istanza che l'autorizzazione è richiesta ai sensi e per gli effetti del comma 3 dell’art. 19 della Legge Regionale 11 maggio 2006, n.4.

 

Si fa presente, che la Regione Autonoma Sardegna ha trasmesso un elenco nominativo del personale degli Enti di Formazione iscritto all’Albo di cui all’art. 1 della legge regionale n.42/89, che ha chiesto la cancellazione dall’Albo e la risoluzione del rapporto di lavoro; tale elenco è già stato trasmesso dalla Direzione Regionale alle direzioni provinciali per l’individuazione delle domande che dovranno essere trattate ai sensi della convenzione e trasferite alla direzione provinciale di Cagliari.

 

Considerata la necessità di individuare esattamente la particolare categoria di prosecutori volontari oggetto del presente messaggio, all'atto dell'inserimento delle domande di autorizzazione nella procedura automatizzata deve essere selezionata la categoria “Cum. Sardegna”  (codice 60 - che negli archivi inibirà l’emissione dei bollettini di c/c postale), messa a disposizione soltanto per la sede di Cagliari.

 

La contribuzione volontaria dovuta deve essere quantificata sulla retribuzione imponibile degli ultimi 12 mesi di contribuzione, secondo i criteri dell’articolo 7 del predetto D.Lgs. n.184/1997, e deve essere versata per trimestri solari, entro il trimestre successivo a quello cui la contribuzione si riferisce, salva l’applicazione dell’articolo 8, commi 2 e 3, del D.Lgs. n. 84/1997 rispettivamente alla contribuzione dei periodi compresi entro la fine del trimestre in cui avviene l'autorizzazione ed ai versamenti eseguiti fuori termine.

 

Secondo l’art. 5 della convenzione in esame l’onere del versamento dei contributi in favore degli aventi diritto è a carico della Regione Autonoma della Sardegna e verrà effettuato con pagamento cumulativo. I dati necessari per il versamento saranno forniti dall’Amministrazione regionale per via telematica alla Banca con funzioni di tesoreria, secondo il tracciato che verrà fornito dalla DCSIT. La Banca effettuerà il versamento all’INPS Direzione Provinciale di Cagliari, trasmettendo i dati secondo la procedura TEF.

 

I conti di imputazione contabile ed i coefficienti di riparto sono quelli previsti per i contributi volontari e di volta in volta comunicati con le circolari emanate in materia relativamente alle variazioni intervenute nel tempo sugli importi dei contributi stessi.

 

 

 

Il Direttore Centrale         Il Direttore centrale Sistemi            Il Direttore centrale

      Entrate contributive       informativi e telecomunicazioni              Organizzazione

         Luigi Ziccheddu                  Dionigi Spadaccia                           Gregorio Tito