Addizionale comunale sui diritti d’imbarco: nuove istruzioni

L’Istituto, con la circolare INPS 15 luglio 2021, n. 108, illustra le indicazioni relative alle novità introdotte dall’articolo 204 del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34 (decreto Rilancio), che prevede, dal 1° luglio 2021, una nuova ripartizione della misura dell’incremento dell’addizionale comunale sui diritti di imbarco dei passeggeri.

Il decreto-legge 31 gennaio 2005, n. 7 ha previsto che la riscossione dell'incremento dell'addizionale comunale sui diritti d’imbarco dei passeggeri avvenga a cura dei gestori di servizi aeroportuali, con le modalità in uso per la riscossione dei diritti di imbarco nei confronti dei vettori aerei. Le somme riscosse dalle società di gestione aeroportuale devono essere riversate all’INPS entro il giorno 16 del mese successivo a quello di riscossione. Queste somme costituiscono fonti di finanziamento per il Fondo di solidarietà per il settore del trasporto aereo e del sistema aeroportuale e per la Gestione degli interventi assistenziali e di sostegno alle gestioni previdenziali (GIAS).

L’articolo 204 del decreto Rilancio ha innovato le disposizioni esistenti, disponendo che dal 1° luglio 2021 le maggiori somme derivanti dall’incremento dell’addizionale comunale sui diritti di imbarco (pari a 3 euro) sono riversate nella misura del 50 per cento alla GIAS e nella restante misura del 50 per cento sono destinate ad alimentare il Fondo di solidarietà per il settore del trasporto aereo e del sistema aeroportuale. Alla GIAS risulta già dovuto, allo stesso titolo, un importo pari a 2 euro a passeggero.

In applicazione della nuova normativa, per gli imbarchi nei periodi decorrenti dal 1° luglio, quindi, le società di gestione aeroportuale riverseranno all’INPS gli importi riscossi dai vettori aerei a titolo di incremento dell’addizionale passeggeri pari a 5 euro a passeggero (3,5 euro destinati alla GIAS e 1,5 euro per il finanziamento del Fondo Trasporto Aereo).

La circolare contiene, inoltre, le istruzioni operative per la compilazione del flusso Uniemens e le relative istruzioni contabili.

Denuncia obbligatoria che il datore di lavoro, che svolge la funzione di sostituto d'imposta, invia mensilmente all'INPS.

Registrati al MyINPS
per aggiungere questo contenuto all'elenco dei tuoi interessi.