Azioni di politica attiva: Convenzione INPS e regioni/province autonome

La circolare INPS 18 gennaio 2018, n. 6 illustra lo schema di convenzione, adottato con determinazione presidenziale 8 novembre 2017 n. 164, tra le regioni/province autonome e l’INPS, per l’erogazione degli importi finalizzati ad azioni di politica attiva in favore dei soggetti individuati esclusivamente dalla regione/provincia autonoma, quali destinatari delle citate misure (articolo 44, comma 6-bis, decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 148).

L’INPS, in qualità di ente pagatore, si impegna a evadere le richieste di pagamento inviate dalla regione/provincia autonoma, nei limiti degli importi stabiliti, entro 30 giorni dalla ricezione della richiesta, verificando l’esistenza in vita del beneficiario e non assumendosi alcuna responsabilità per eventuali pagamenti effettuati erroneamente.

La regione/provincia autonoma ha, invece, la responsabilità dell’individuazione dei soggetti destinatari dell’azione di politica attiva, della comunicazione alla Direzione regionale e di Coordinamento  metropolitano competente dei dati necessari per il pagamento degli importi stabiliti nei limiti delle risorse individuate e del controllo della correttezza e completezza dei dati tramessi all’INPS, così come previsto dall’articolo 2, comma 1, della Convenzione in oggetto.

La suddetta circolare fornisce ulteriori precisazioni su costi del servizio, regime fiscale, monitoraggio e rendicontazione e istruzioni contabili.