CCNL Federdistribuzione: retribuzione una tantum e altre prestazioni

Il CCNL stipulato in data 19 dicembre 2018 da Federdistribuzione e dalle organizzazioni sindacali FILCAMS – CGIL, FISASCAT - CISL e UILTuCS – UIL ha previsto l’erogazione di una retribuzione una tantum ai lavoratori delle aziende della Distribuzione Moderna Organizzata che comporta la rideterminazione delle prestazioni economiche di maternità, di malattia, di congedo matrimoniale e delle integrazioni salariali di cui al D.lgs n. 148/2015.

Il ricalcolo in argomento interessa i soli datori di lavoro per i quali ricorrano cumulativamente le seguenti condizioni: datori di lavoro che applicano il CCNL DMO sottoscritto in data 19 dicembre 2018 e datori di lavoro già associati a Federdistribuzione alla data di sottoscrizione del suddetto CCNL DMO.

Con la circolare INPS 6 agosto 2021, n. 123 l’Istituto fornisce le istruzioni di prassi, operative e contabili per l’erogazione delle prestazioni oggetto del ricalcolo, precisando che sono:

  • prestazioni godute da lavoratori alle dipendenze dei suddetti datori di lavoro alla data del 19 dicembre 2018, il cui rapporto di lavoro risulti disciplinato dal CCNL in vigore dal 31 dicembre 2013 e che risultino ancora in forza alla data del 28 febbraio 2018;
  • prestazioni riferite al periodo di paga dal 1° aprile 2015 al 30 novembre 2018.

Contratto collettivo nazionale di lavoro, stipulato tra le organizzazioni rappresentanti dei lavoratori dipendenti e i loro datori di lavoro.

Registrati al MyINPS
per aggiungere questo contenuto all'elenco dei tuoi interessi.