Cittadini ucraini rimpatriati: pagamento delle pensioni

Con il messaggio 5 aprile 2022, n. 1515 l’INPS informa che, in deroga alla legge 30 luglio 2002, n. 189, continuerà a erogare le prestazioni pensionistiche riconosciute ai cittadini ucraini rimpatriati che, a causa del conflitto in corso, hanno lasciato il loro Paese d’origine per ristabilirsi in Italia o nel territorio di altri Stati.

Le Strutture territoriali che gestiscono i pagamenti di questi trattamenti pensionistici sono sollecitate a definire con urgenza le domande di variazione dell’ufficio pagatore, in modo da ridurre al minimo i disagi dei cittadini ucraini che richiedono la localizzazione dei pagamenti in Italia o in paesi diversi dall’Ucraina.