Congedo parentale Covid: domanda autonomi e iscritti gestione separata

Dopo aver comunicato, con il messaggio 8 gennaio 2022, n. 74, la proroga al 31 marzo 2022 del termine per la fruizione del “Congedo parentale SARS CoV-2”, l’INPS informa ora che è attiva la procedura per la presentazione delle domande anche da parte dei genitori lavoratrici e lavoratori autonomi e per quelli iscritti in via esclusiva alla Gestione Separata.

Il “Congedo parentale SARS CoV-2” è un beneficio destinato ai genitori lavoratori per la cura dei figli conviventi minori di 14 anni affetti dal Covid-19, in quarantena da contatto o con attività didattica/educativa in presenza sospesa e per la cura di figli con disabilità in situazione di gravità accertata, senza limiti di età e indipendentemente dalla convivenza . Finora hanno potuto richiederlo solo i lavoratori dipendenti, come indicato nel messaggio 21 dicembre 2021, n. 4564 che ne ha illustrato le istruzioni.

La domanda relativa al congedo per i genitori lavoratrici e lavoratori autonomi e per quelli iscritti in via esclusiva alla Gestione Separata deve essere presentata esclusivamente online, attraverso uno dei seguenti canali:.

Nel messaggio 21 gennaio 2022, n. 327 sono precisati tutti i passaggi per l’utilizzo della procedura.

Ci si riferisce esclusivamente alla residenza, luogo in cui la persona ha la dimora abituale e, per l’accertamento del requisito, si ritiene condizione sufficiente la residenza nel medesimo stabile.

Registrati al MyINPS
per aggiungere questo contenuto all'elenco dei tuoi interessi.