Contributi associativi agricoltura: nuovi schemi di riscossione

Il 27 gennaio 2021 il Consiglio di Amministrazione ha approvato i nuovi testi di convenzione fra l’INPS e le associazioni sindacali per la riscossione dei contributi associativi dovuti dagli iscritti operanti nel settore agricolo.

Le convenzioni sottoscritte a decorrere dalla data di approvazione dei nuovi schemi sono valide fino al 31 dicembre 2023 e sono rinnovabili, dopo la verifica dei requisiti necessari per la stipula, per una sola volta, per un ulteriore triennio. Il servizio di riscossione delle quote associative è cessato dal 31 dicembre 2020 per le associazioni che non hanno aderito alle nuove convenzioni.

La circolare INPS 26 agosto 2021, n. 129 illustra le principali novità dei nuovi testi di convenzione, le modalità di riscossione e di gestione delle deleghe alla riscossione della quota associativa, la decorrenza e la validità della revoca, la misura del contributo sindacale.

L’Istituto si riserva di sottoporre ogni anno a verifica a campione almeno il 10% delle deleghe alla riscossione della quota associativa trasmesse dall’associazione sindacale e validate ai fini della tariffazione.