Fondo di solidarietà bilaterale attività professionali: chiarimenti

Per assicurare ai lavoratori una tutela in costanza di rapporto di lavoro nei casi di riduzione o sospensione dell’attività lavorativa, per le cause previste dalle disposizioni in materia di integrazione salariale, le Organizzazioni sindacali e imprenditoriali comparativamente più rappresentative a livello nazionale possono stipulare accordi e contratti collettivi, anche intersettoriali, relativi alla costituzione di Fondi di solidarietà bilaterali per i settori ai quali non si applica la normativa in materia di integrazione salariale.

La circolare INPS 26 maggio 2021, n. 77 illustra nel dettaglio la disciplina del Fondo di solidarietà bilaterale per le attività professionali e fornisce le istruzioni sugli adempimenti procedurali per gli operatori delle strutture territoriali e sulle modalità di compilazione del flusso Uniemens da parte dei datori di lavoro che rientrano nell’ambito di applicazione del Fondo.

Denuncia obbligatoria che il datore di lavoro, che svolge la funzione di sostituto d'imposta, invia mensilmente all'INPS.

Registrati al MyINPS
per aggiungere questo contenuto all'elenco dei tuoi interessi.