Imprese agrituristiche e vitivinicole: esonero contributivo

In linea con la disciplina dell'Unione europea in materia di aiuti di Stato temporanei a sostegno dell'economia nell'attuale emergenza da Covid-19, il decreto Sostegni bis (decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73) ha disposto l’esonero dal versamento dei contributi previdenziali relativi alla mensilità di febbraio 2021, a favore dei datori di lavoro delle imprese delle filiere agricole appartenenti ai settori agrituristico e vitivinicolo, incluse le aziende produttrici di vino e birra. L’esonero è riconosciuto anche ai lavoratori autonomi in agricoltura.

La circolare INPS 21 ottobre 2021, n. 156 fornisce le istruzioni operative riguardo all’ambito di applicazione delle disposizioni di legge, precisando i soggetti beneficiari, la misura dell’esonero, le risorse stanziate e la compatibilità con la normativa in materia di aiuti di Stato.

Per accedere al beneficio i datori di lavoro dovranno presentare la domanda utilizzando lo specifico modulo telematico "Esonero Art. 70 D.L. n. 73/2021", che sarà reso disponibile dall’Istituto nel Portale delle Agevolazioni (ex "DiResCo").

Per i lavoratori autonomi iscritti alla Gestione dei contributi e delle prestazioni previdenziali dei coltivatori diretti, mezzadri e coloni, il modulo "Esonero Art. 70 D.L. n. 73/2021" sarà reso disponibile nel Cassetto previdenziale Autonomi in agricoltura, all’interno della sezione "Comunicazione bidirezionale", selenzionando la voce "Invio comunicazione".

La disponibilità del modulo per la presentazione delle domande sarà comunicata con un apposito messaggio, nel quale saranno fornite anche le indicazioni operative e le istruzioni contabili. L’istanza dovrà essere presentata entro 30 giorni dalla data di pubblicazione del messaggio.