INPS, Inclusione e Innovazione

Ogni giorno INPS lavora per la vita economica e sociale del Paese: 23.733 persone garantiscono servizi di previdenza e protezione sociale a 25 milioni di persone che lavorano, a 16 milioni di persone in pensione, a 1 milione e 800 mila imprese che mettono in moto il Paese.

L’Istituto ha tracciato un percorso per la sua trasformazione digitale con progetti concreti insieme alle altre pubbliche amministrazioni, agli stakeholder, ai cittadini e alle imprese per offrire più servizi, sempre più semplici nelle modalità di erogazione, nei processi di lavoro, nella comunicazione e per rispondere a 360° alle esigenze e delle aspettative delle persone.

Il prossimo 21 aprile 2022 avranno luogo due eventi nel corso dei quali sarà illustrato l’avanzamento del percorso di innovazione digitale dell’Istituto:

  • alle ore 12, un evento live rivolto al personale INPS che potrà seguirlo tramite la piattaforma Teams;
  • alle ore 14.30, una conferenza stampa presso palazzo Wedekind.

La conferenza stampa, riservata ai giornalisti, sarà aperta dal Direttore generale INPS, Vincenzo Caridi, e moderata da Sabrina Guida, Dirigente Area Innovazione e automazione dei processi individuali, Estrazione di valore dai dati e Progetti di e-government INPS.

Dopo l’illustrazione delle sei linee del Piano strategico digitale 2020-2022 da parte di Rocco Lauria, Direttore centrale Organizzazione e comunicazione interna, Massimiliano D’Angelo, Direttore centrale Tecnologia informativa e innovazione e Giuseppe Conte, Direttore centrale Formazione e sviluppo competenze presenteranno rispettivamente i Progetti del PNRR e delle iniziative per lo sviluppo delle competenze digitali.

Il Presidente dell’Istituto, Pasquale Tridico, chiuderà i lavori.

Per informare tutti i cittadini del forte impegno dell’Istituto nel percorso di Trasformazione digitale tracciato nel Piano strategico 2020-2022 è stata pubblicata la nuova sezione “INPS, Inclusione e Innovazione” che illustra e dettaglia il piano strategico digitale e i progetti per Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).