ISCRO per lavoratori iscritti alla Gestione separata: domanda di riesame

Per il triennio 2021-2023, la legge di bilancio 2021 ha disposto l’istituzione, in via sperimentale della nuova Indennità Straordinaria di Continuità Reddituale e Operativa (ISCRO), disciplinata dalla circolare INPS 30 giugno 2021, n. 94.

L’indennità è destinata ai liberi professionisti, compresi i partecipanti agli studi associati o società semplici, iscritti alla Gestione Separata, che esercitano per professione abituale attività di lavoro autonomo connesso all’esercizio di arti e professioni e può essere richiesta una sola volta nel triennio a decorrere dal primo giorno successivo alla data di presentazione della domanda ed è erogata per sei mensilità

Il messaggio 22 settembre 2021, n. 3180  fornisce le istruzioni per la presentazione della domanda di riesame da parte dei richiedenti la cui istanza sia stata respinta per non avere superato i controlli inerenti all’accertamento dei requisiti normativamente previsti.

Si ricorda, che presupposto per l’accesso all’indennità ISCRO è l’iscrizione alla Gestione separata. Pertanto è necessario, per la fruizione dell’indennità, che i potenziali destinatari della stessa, prima della presentazione dell’istanza di riesame, abbiano proceduto alla formale iscrizione, con le consuete modalità, alla predetta gestione.