L’INPS dalla parte delle donne contro ogni violenza

La violenza contro le donne è una piaga che registra dati allarmanti. Nonostante la normativa europea, nazionale e locale si sforzi di arginare il fenomeno, questo continua a crescere. Le conseguenze socioeconomiche della pandemia si sono abbattute soprattutto sulle donne, nel 2020 sono aumentate le disuguaglianze e la disoccupazione, le donne sono state in prima linea nel lavoro di cura e i femminicidi sono aumentati del 6% rispetto al 2019.

Contrastare il fenomeno è diventata dunque una sfida prioritaria per tutte le Istituzioni, come dimostra la ratifica da parte del Ministro Orlando della Convenzione OIL 190 del 2019, strumento di contrasto delle molestie sui luoghi di lavoro, e il piano strategico nazionale 2021-2023 sulla violenza maschile contro le donne approvato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.


"Voci di donne e uomini contro la violenza"

L'INPS ha ricordato il 25 novembre, giornata mondiale contro la violenza sulle donne, con un evento dal titolo "Voci di donne e uomini contro la violenza" organizzato dal Comitato Unico di Garanzia, con la collaborazione degli Organi dell'Istituto e della Direzione Formazione e Sviluppo Risorse Umane. Maria Giovanna De Vivo, Presidente del CUG INPS, in apertura dell'evento ha ricordato le quattro dipendenti dell'Istituto vittime di femminicidio, alle quali sono state dedicate sale istituzionali, dando conto della raccolta fondi promossa in favore degli orfani di tre delle quattro vittime.


Le iniziative dell'INPS contro la violenza sulle donne

Sono molte le iniziative dell'Istituto che aiutano a tenere sempre viva l'attenzione sul contrasto alla violenza di genere. Tra queste vi sono: la mostra "Com'eri vestita?", la partecipazione all'incontro con il Museo del Risparmio di Torino nel 2020 con un focus sulla violenza economica e sull'educazione finanziaria al femminile per contrastare la dipendenza economica, l'adozione del Codice di condotta in ottica di genere con l'istituzione di 25 Consigliere/i di Fiducia, il progetto "L'INPS è con le donne", avviato a sostegno delle donne vittime di violenza e dei loro figli dalla Sede provinciale INPS di Terni in collaborazione con il Centro Antiviolenza "Liberetutte", e, infine, il progetto "NOI X" formazione specifica rivolta al personale.

Guglielmo Loy, Presidente CIV, nel corso dell'evento "Voci di donne e uomini contro la violenza", ha ricordato l'urgenza di promuovere un forte cambiamento culturale, sintetizzando in cinque parole gli ambiti sui quali operare per contrastare la violenza di genere: la cultura, la formazione, la partecipazione, l'autonomia e i servizi.


L'INPS per le donne

L'INPS, con il 40% di presenze femminili nelle posizioni apicali, è tra le istituzioni più attive nel riconoscimento delle pari opportunità. L'Istituto, inoltre, eroga prestazioni essenziali che aiutano il contrasto alle violenze di genere, come il reddito di libertà, recentemente introdotto dal Parlamento. Gabriella Di Michele, Direttore Generale INPS, intervenendo alla manifestazione "Voci di donne e uomini contro la violenza", ha evidenziato il ruolo dell'Istituto nel contrasto alla violenza di genere e alle discriminazioni attraverso, tra le altre politiche, l'adozione del Codice di condotta e la nomina di Consigliere/i di fiducia.