Osservatorio lavoratori dello spettacolo e dello sport: dati del 2021

È stato pubblicato l’Osservatorio con le statistiche sui lavoratori appartenenti al Fondo Pensione Lavoratori dello Spettacolo (FPLS) e al Fondo Pensione Sportivi Professionisti (FPSP).

I dati sui lavoratori dello spettacolo

Nel 2021 il numero di lavoratori dello spettacolo con almeno una giornata retribuita nell’anno è di 312.123 unità, con una retribuzione media annua di 10.287 euro e un numero medio annuo di 86 giornate retribuite.

I lavoratori nel 2021 hanno avuto un aumento di quasi 49.000 unità (+19%) rispetto al 2020, anno della pandemia; diversi risultano gli effetti sul numero medio di giornate retribuite (-6%) e sulla retribuzione media nell’anno (-2%), attestando che la difficilissima congiuntura ha provocato la contrazione di giornate e retribuzioni.

Le professioni che hanno registrato una ripresa maggiore sono state quelle del gruppo attori, aumentati di oltre il 49% tra il 2020 e il 2021, e quelle del gruppo concertisti e orchestrali, aumentati del 26%. L’unico gruppo che ha fatto registrare, rispetto al 2020, una riduzione (-2%) è quello del ballo figurazione e moda.

Il gruppo degli attori continua a essere il più numeroso con 92.505 occupati (30% del totale), gruppo in cui è rilevante la quota della categoria dei “Generici e figuranti speciali” che nel 2021 conta 63.441 lavoratori (maggiormente concentrati nel Lazio con 49.888 lavoratori).

Riguardo la distribuzione dei lavoratori dello spettacolo per area geografica risulta che il 43,1% lavora nelle regioni del Centro, a seguire il Nord-ovest con il 25%, Sud e Isole con il 16,4% e il Nord-est con il 15,5%.

Molto differenziati risultano i livelli retributivi tra le regioni: nel Nord-ovest i lavoratori nel 2021 hanno percepito il 36% in più (14.032 euro) rispetto al dato medio nazionale, nel Centro le retribuzioni medie risultano in linea con il dato nazionale, infine nelle altre aree le retribuzioni risultano decisamente inferiori.

I dati sugli sportivi professionisti

Gli sportivi professionisti con almeno un contributo versato nel 2021 sono risultati 8.463; il 92,5% è costituito dagli appartenenti alla Federazione Calcio.

Nel 2021 nel complesso si registra un incremento del 4,2% del numero di lavoratori rispetto all’anno precedente, mentre gli sportivi delle altre federazioni presentano una diminuzione pari a -1,9%.

A livello territoriale più della metà degli sportivi professionisti lavora al Nord (54,3%), soprattutto al Nord-ovest (32,2%).