Osservatorio Reddito/Pensione Cittadinanza e REM: i dati di marzo 2021

È stato pubblicato l’Osservatorio su Reddito e Pensione di Cittadinanza con i dati aggiornati a marzo 2021, relativi ai nuclei percettori di:

  • Reddito e Pensione di Cittadinanza per il periodo aprile 2019 - febbraio 2021;
  • Reddito di Emergenza (articolo 82, decreto-legge 34/2020) per il periodo maggio 2020 - agosto 2020;
  • Reddito di Emergenza (articolo 23, decreto-legge 104/2020 e articolo 14, comma 1, decreto-legge 137/2020) per il periodo settembre 2020 - dicembre 2020;
  • Reddito di Emergenza (articolo 14, comma 2, decreto-legge 137/2020) per il periodo novembre-dicembre 2020.

A febbraio 2021 hanno presentato una domanda di Reddito/Pensione di Cittadinanza all’INPS 379.060 nuclei familiari. Il numero di quelli residenti nelle regioni del Sud e delle Isole ammonta a 222.607, seguito da quello dei nuclei residenti nelle regioni del Nord, pari a 93.199, e da quello dei residenti nel Centro, pari a 63.254.

Nei primi due mesi del 2021 hanno percepito il Reddito di Cittadinanza 1.240.797 nuclei familiari, con 2.985.098 persone coinvolte e un importo medio a nucleo pari a 582,42 euro. I nuclei percettori di Pensione di Cittadinanza sono stati invece 135.287, con 153.361 persone coinvolte e un importo medio di 271,49 euro.

Per quanto riguarda il Reddito di Emergenza ai sensi dell’articolo 82, decreto-legge 34/2020, risultano aver fatto domanda 599.964 nuclei: 292.134 domande sono state accolte, 306.282 sono state respinte, mentre 1.548 sono in attesa di definizione.

Per il Reddito di Emergenza ai sensi dell’articolo 23, decreto-legge 104/2020 e dell’articolo 14, comma 1, decreto-legge 137/2020, risultano aver fatto domanda 435.518 nuclei: 254.688 domande sono state accolte, 178.243 sono state respinte, mentre 2.587 sono in attesa di definizione.

Per il Reddito di Emergenza ai sensi dell’articolo 14, comma 2, decreto-legge 137/2020, risultano aver fatto domanda 248.777 nuclei: 81.420 domande sono state accolte, 162.920 sono state respinte, mentre 4.437 sono in attesa di definizione.

La distribuzione geografica delle domande pervenute rispecchia quella già osservata per il Reddito di Cittadinanza: maggiore concentrazione nelle regioni del Sud e delle Isole, a seguire le regioni del Nord e infine quelle del Centro.