PNRR, Aziende agricole: nuova Comunicazione bidirezionale

Nell’ambito delle attività relative al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), con il progetto INPS n. 111 “Nuovo fascicolo elettronico agricoltura” si è avviato un percorso di reingegnerizzazione del canale di comunicazione tra l’Istituto, le aziende agricole e i loro intermediari provvisti di delega.

La nuova Comunicazione bidirezionale delle aziende agricole è stata sviluppata all’interno del Cassetto previdenziale del contribuente, nella sezione dedicata a queste ultime, consentendo di lavorare con tutte le tipologie di posizioni contributive e di eseguire le seguenti funzioni:

  • inviare alla Struttura territorialmente competente una richiesta o una comunicazione specifica, relativa a un ambito definito tra quelli presenti nel Cassetto previdenziale ( UniEmens , posizione aziendale, versamenti F24, omesso versamento ritenute previdenziali, ecc.);
  • allegare alla richiesta la documentazione a supporto;
  • visualizzare lo stato della propria richiesta coerentemente con lo stato del rispettivo quesito di back-office;
  • visualizzare eventuali commenti inseriti dagli operatori di sede al momento della modifica dello stato del quesito e l’esito finale;
  • ricevere comunicazioni in tempo reale tramite email e SMS della protocollazione e smistamento alla Struttura territorialmente competente;
  • accedere allo storico delle proprie richieste, visualizzandone il dettaglio.

L’applicazione è raggiungibile tramite il Portale aziende, consulenti e associazioni di categoria.

L’INPS, nel messaggio 29 dicembre 2022, n. 4664, indica gli oggetti individuati per la Comunicazione bidirezionale con le aziende agricole (Allegato n. 1), precisando che l’inserimento della Comunicazione bidirezionale delle aziende agricole nel Cassetto previdenziale del contribuente non consentirà l’utilizzo delle eventuali corrispondenti funzioni presenti nel Cassetto previdenziale per aziende agricole per l’inserimento di nuove richieste.

Il messaggio specifica quali funzioni del vengono inibite dall’inserimento di nuove richieste, con le relative nuove denominazioni, e quali modelli della Comunicazione bidirezionale non potranno più essere utilizzati.

Con la completa integrazione del Cassetto previdenziale per aziende agricole nel Cassetto previdenziale del contribuente, le applicazioni, le informazioni e i servizi esistenti nell’attuale Cassetto agricolo saranno aggiunti al menu dinamico presente nel Cassetto previdenziale del contribuente.

Le successive fasi del progetto attueranno anche la migrazione del Cassetto previdenziale per agricoltori autonomi.

Denuncia obbligatoria che il datore di lavoro, che svolge la funzione di sostituto d'imposta, invia mensilmente all'INPS.

Registrati al MyINPS
per aggiungere questo contenuto all'elenco dei tuoi interessi.