Reddito di Inclusione e assegno sociale: rivalutazione importi

Con il decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze 27 novembre 2019 n. 278, sono stati rivalutati gli importi dei trattamenti previdenziali e assistenziali, determinando anche effetti sul Reddito di Inclusione (ReI) e sulla Carta acquisti ordinaria.

L’INPS informa, con il messaggio 17 gennaio 2020, n. 161, che il beneficio economico del ReI è soggetto a un tetto massimo di erogazione commisurato all’ammontare annuo dell’assegno sociale (di cui alla legge 8 agosto 1995, n. 335), maggiorato del 10%.

Il decreto ministeriale ha rivalutato l’importo dell’assegno sociale per il 2020 ad un valore annuo di 6.575,56 euro, che costituisce il valore massimo dell’ammontare del Reddito di Inclusione.

Sono stati aggiornati, quindi, i valori soglia ISEE e dei trattamenti per l’accesso alla Carta acquisti ordinaria.

Infine, sono stati ridefiniti gli effetti della variazione del periodo di validità della Dichiarazione Sostitutiva Unica ( DSU ) sulle elaborazioni dei rinnovi del ReI e della Carta acquisti ordinaria.

Indicatore della situazione economica equivalente, che deriva dal rapporto tra l'ISE e il numero dei componenti del nucleo familiare in base a una scala di equivalenza stabilita dalla legge.

Registrati al MyINPS
per aggiungere questo contenuto all'elenco dei tuoi interessi.

Dichiarazione sostitutiva unica, che contiene le informazioni anagrafiche, reddituali e patrimoniali necessarie a descrivere la situazione economica del nucleo familiare.

Registrati al MyINPS
per aggiungere questo contenuto all'elenco dei tuoi interessi.