Unioni civili e convivenze di fatto: novità normative

A seguito delle disposizioni normative di cui alla legge 20 maggio 2016, n. 76 e della sentenza della Corte Costituzionale 23 settembre 2016, n. 213 sul tema delle unioni civili e convivenze di fatto, si forniscono le istruzioni operative per la concessione dei permessi ex legge 5 febbraio 1992, n. 104 e del congedo straordinario ex articolo 42, comma 5, decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151 ai lavoratori dipendenti del settore privato.

La parte di un'unione civile che presti assistenza all'altra parte può usufruire di permessi ex legge 104/92 e congedo straordinario ex articolo 42, comma 5, decreto legislativo 151/2001.

Il convivente di fatto (commi 36 e 37, articolo 1, della legge 20 maggio 2016, n. 76) che presti assistenza all'altro convivente può usufruire unicamente di permessi ex legge 104/92.

La circolare INPS 27 febbraio 2017 n. 38 specifica anche la modalità di presentazione delle domande.

Ci si riferisce esclusivamente alla residenza, luogo in cui la persona ha la dimora abituale e, per l’accertamento del requisito, si ritiene condizione sufficiente la residenza nel medesimo stabile.

Registrati al MyINPS
per aggiungere questo contenuto all'elenco dei tuoi interessi.