Policy Social Media

Finalità

INPS utilizza i social media con finalità istituzionali e di interesse generale per informare, comunicare e ascoltare nonché favorire la partecipazione, il confronto e il dialogo con cittadini e utenti nell’ottica della trasparenza e della condivisione.

Contenuti

Attualmente INPS informa i cittadini su novità, servizi e iniziative anche attraverso le pagine tematiche Facebook, il profilo Twitter, il canale ufficiale YouTube e il profilo Linkedin.

I contenuti pubblicati includono comunicazioni sulle attività e i servizi erogati, comunicati stampa, pubblicazioni e documenti ufficiali, novità normative, informazioni su iniziative ed eventi di settore, immagini e video istituzionali.

Le informazioni divulgate nei social network sono da intendersi generali e non esaustive e rinviano a sezioni specifiche del sito internet inps.it.

Sfruttando le opportunità tipiche di questi servizi, INPS può condividere e rilanciare occasionalmente contenuti e messaggi di pubblico interesse anche realizzate da soggetti terzi (altri enti, testate di informazione web). In questi casi INPS si limita a verificare l’attendibilità della fonte, ma non ne certifica i contenuti.

La presenza di spazi pubblicitari a margine dei contenuti pubblicati nelle pagine dei social network utilizzati dall’Istituto non è sotto il controllo dell’amministrazione, poiché è gestita in autonomia dagli stessi social network.

Regole di utilizzo

INPS si impegna a gestire spazi di comunicazione e dialogo all’interno dei propri profili nei diversi social network chiedendo ai propri interlocutori – che hanno la possibilità di partecipare attivamente attraverso forme di interazione come commenti e messaggi – il rispetto di alcune regole.

A tutti si chiede di esporre la propria opinione con correttezza e misura e di rispettare le opinioni altrui.

Nei social network ognuno è responsabile dei contenuti che pubblica e delle opinioni che esprime. Non saranno comunque tollerati insulti, volgarità, offese o minacce. Gli eventuali interventi in tal senso potranno essere cassati a giudizio dei gestori delle pagine.

I contenuti pubblicati devono rispettare la privacy delle persone. Vanno evitati riferimenti a fatti o a dettagli privi di rilevanza pubblica, atteggiamenti violenti, offensivi o discriminatori rispetto a genere, orientamento sessuale, età, religione, convinzioni personali, origini etniche e disabilità. 

I messaggi contenenti dati personali (indirizzi email, numeri di telefono, codici fiscali, numeri di conto corrente, indirizzi, numeri di protocollo o pratica ecc.) verranno rimossi a tutela delle persone interessate.

L’interesse pubblico degli argomenti è un requisito essenziale: non è possibile utilizzare questi spazi per affrontare casi personali.

Non è tollerata alcuna forma di pubblicità, spam o promozione di interessi privati o di attività illegali. Le stesse verranno immediatamente rimosse e gli autori, se recidivi, saranno bloccati. Inoltre l’amministrazione si riserva di inoltrare all’Autorità giudiziaria le eventuali notizie relative a pratiche illegali.

Moderazione e interazione con gli utenti

La moderazione da parte dell’amministrazione all’interno dei propri spazi avviene nei giorni successivi alla pubblicazione dei commenti da parte degli utenti, senza una tempistica predefinita, ed è finalizzata unicamente al contenimento di eventuali comportamenti contrari alle norme d’uso. Nei casi più gravi l’Istituto si riserva la possibilità di cancellare i contenuti, allontanare gli utenti dai propri spazi e segnalarli ai filtri di moderazione del social network ospitante.

Per ciò che concerne le informazioni fornite dai moderatori delle pagine Facebook, del canale Twitter e del profilo Linkedin si precisa che non esistono tempi minimi o massimi di risposta e che le stesse vanno intese come elementi di facilitazione all’accesso ad altri canali informativi (call center, servizio Inps Risponde, Uffici relazioni con il pubblico, ecc.) e non possono essere considerate esaustive non potendo, attraverso un social, accedere ai dati dell’utente o alla sua pratica personale. In conseguenza di ciò e per evidenti ragioni di tutela della privacy, non potranno essere trattati casi personali relativi a prestazioni pensionistiche o previdenziali, ma saranno fornite e ribadite informazioni generali di interesse comune. Non è inoltre possibile inviare messaggi privati o richiedere di essere contattati su mail o numeri di telefono personali.

Per ogni altra informazione i referenti rimangono gli Uffici relazioni con il pubblico delle sedi INPS che possono trattare ogni questione nel dettaglio, verificando l’identità del soggetto richiedente e l’eventuale documentazione a sostegno della sua richiesta.

Contatti

Gli utenti possono inviare le loro segnalazioni, anche in relazione ad abusi o violazioni del copyright, a:

INPS - Direzione Centrale Relazioni Esterne

Viale Aldo Ballarin, 42 - 00142 Roma 

Tel. 06 59058570

E-mail: dc.relazioniesterne@postacert.inps.gov.it

  1. Percorso di navigazione

    Le voci indicano la posizione della pagina nell'alberatura del portale, permettendo la navigazione veloce a ritroso.

  2. Il menu di sezione

    In quest'area sono presenti le principali voci della sezione. Il simbolo "+" indica la presenza di sottosezioni. Con un clic su una voce puoi accedere al contenuto.

  3. I pulsanti di servizio SALVA e STAMPA

    Con i due pulsanti puoi scegliere di salvare il contenuto in formato PDF o stamparlo direttamente.

  4. Filtrare i risultati

    In quest'area è possibile scegliere la modalità di visualizzazione delle notizie (griglia o lista) e filtrare i risultati tramite una ricerca libera inserendo parole chiave o periodo di pubblicazione negli appositi campi.