Eventi sismici 2016-2017: versamento dei contributi sospesi

Per effetto della legge 24 luglio 2018, n. 89, con riferimento ai territori colpiti dagli eventi sismici che si sono verificati tra il 2016 e il 2017 nelle regioni Lazio, Marche, Umbria e Abruzzo, è stato prorogato al 31 gennaio 2019 il termine per la ripresa dei versamenti dei contributi sospesi, senza applicazione di sanzioni e interessi. La scadenza era stata precedentemente fissata al 31 maggio 2018.

In particolare, gli adempimenti e i versamenti dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi per l'assicurazione obbligatoria possono essere effettuati secondo due modalità: in unica soluzione entro il 31 gennaio o mediante rateizzazione, fino ad un massimo di 60 rate mensili, a decorrere da gennaio 2019, presentando la comunicazione di rateizzazione dei debiti contributivi in fase amministrativa entro il 31 gennaio dello stesso anno.

L’INPS, con il messaggio 23 novembre 2018, n. 4378, illustra le modalità operative, riferite alle diverse gestioni previdenziali, per il versamento in unica soluzione della contribuzione sospesa.

Le indicazioni per il versamento della contribuzione sospesa mediante rateizzazione verranno descritte in un successivo messaggio.

  1. Accedi al servizio

    Selezionando il pulsante puoi accedere direttamente al servizio o a un eventuale ulteriore menu di scelta.

  2. Indice

    Attraverso l'indice della pagina puoi selezionare ogni singola voce per accedere direttamente alla sezione di tuo interesse.

  3. Il contenuto della pagina

    In quest'area è presente il contenuto della pagina. Con il segno + puoi espandere la sezione che ti interessa.

  4. Accesso al servizio

    Selezionando il pulsante puoi accedere direttamente al servizio o a un eventuale ulteriore menu di scelta.