Avvisi

Iscrizione ai nidi aziendali INPS di Direzione generale - Anno educativo 2019/2020. Requisiti e modalità di accesso al servizio. Schema di domanda.

Con riferimento all’anno educativo 2019-20, si comunica che, a partire dal 2 settembre 2019, sarà attivo il servizio di asilo nido aziendale INPS presso la Direzione generale dell’Istituto, erogato nelle seguenti strutture:

  • “I nostri piccoli sorrisi”, viale Civiltà del Lavoro n. 71, Roma
  • “Il girotondo”, viale Aldo Ballarin n. 56, Roma

È consentita, a pena di esclusione, la presentazione della domanda per una sola struttura.

Si forniscono di seguito le informazioni utili per l’accesso al servizio.

1. Requisiti per l’iscrizione

Possono essere iscritte/i al nido, per l’anno educativo 2019/20, le bambine e i bambini nati dal 1° gennaio 2017 e che nasceranno entro il 31 maggio 2019, in regola con le vaccinazioni obbligatorie stabilite dalla Legge n. 119 del 31 luglio 2017, rientranti nelle seguenti categorie, indicate in ordine di precedenza:

a) figli di personale dipendente dell’INPS con sede di lavoro nel territorio di Roma Capitale o residente nel medesimo ambito territoriale;

b) figli di personale dipendente dell’INPS comandato presso gli Uffici di altre Amministrazioni (comandi in uscita) o di personale comandato da altre Amministrazioni presso gli Uffici della Direzione generale (comandi in entrata);

c) nipoti (parenti entro il secondo grado) del personale dipendente della Direzione generale o presso sedi territoriali INPS ubicate in stabili attigui;

d) figli di personale dipendente di altre Amministrazioni o Enti o Società, in servizio presso la Direzione generale o presso sedi territoriali INPS ubicate in stabili attigui;

e) figli di personale dipendente di altre Amministrazioni pubbliche viciniori alle sedi degli asili nido dell’INPS.

I bambini che compiranno tre anni dopo il 31 dicembre 2019 frequenteranno il nido fino alla chiusura dell’anno di attività.

I requisiti dichiarati nella domanda di ammissione devono essere posseduti alla data di scadenza prevista per la presentazione della medesima.

Atteso che i nidi aziendali forniscono un servizio rivolto prioritariamente ai dipendenti dell’Istituto, si precisa che per i soggetti indicati ai punti c), d), e), dopo il primo anno di inserimento, dovrà essere presentata nuova domanda per il successivo anno educativo. In tali casi, sarà data precedenza all’inserimento dei bambini che hanno frequentato il nido aziendale nel precedente anno educativo, rispetto ad eventuali nuove domande presentate per i soggetti rientranti nelle medesime categorie.

2. Presentazione della domanda

Le iscrizioni al nido sono aperte fino al 29 marzo 2019. Le domande vanno presentate utilizzando lo schema allegato al presente avviso, da stampare, compilare e sottoscrivere a cura dell’istante. La presentazione va effettuata secondo una delle seguenti modalità:

  • invio per posta elettronica della domanda, scansionata in formato pdf, all’indirizzo asilonido@inps.it
  • consegna a mano presso la Direzione Generale INPS – via Ciro il Grande, 21 - Roma - stanza 241, 2° piano, dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.30 alle ore 12.30.

Si ricorda che è obbligatorio, a pena di esclusione, specificare la struttura per la quale si intende partecipare.

Le dichiarazioni contenute nella domanda sono rese ai sensi degli artt. 46 e ss. del D.P.R. n. 445/2000 e s.m.i. L’attestazione di dati inesatti o incompleti rispetto a quanto richiesto in ciascuna sezione della domanda comporta il mancato riconoscimento del relativo punteggio.

In allegato alla domanda di ammissione dovrà essere prodotta, ove si intenda far valere la relativa causa preferenziale, la seguente documentazione:

  • certificazione sanitaria attestante, ai sensi della legge n. 104/1992 e s.m.i., una condizione di disabilità del bambino (per la I condizione di precedenza);
  • atto di affido esclusivo rilasciato dal tribunale (per la II condizione di precedenza);
  • attestazione di dichiarazione ISEE, conforme alla vigente normativa (DPCM 5 dicembre 2013 n. 159).

Ove la documentazione sopra indicata non sia consegnata entro il termine di scadenza della domanda di ammissione, la stessa non verrà presa in considerazione in sede di formazione della graduatoria. È fatta salva la possibilità di presentare l’attestazione ISEE entro i 10 giorni successivi alla data di presentazione della domanda.
Qualora la dichiarazione ISEE sia presentata successivamente, sarà presa in considerazione per la determinazione della quota (vedi avanti, paragrafo Quanto e come si paga), ma non ai fini della formazione della graduatoria (vedi avanti, paragrafo Punteggi e formulazione della graduatoria).

L’Inps si riserva di effettuare, ai sensi dell’art. 71 del D.P.R. 445/2000 e s.m.i., controlli diretti ad accertare la veridicità delle dichiarazioni rese.
Qualora dalle verifiche emerga la non veridicità delle dichiarazioni e/o la falsità dei documenti prodotti, è prevista la decadenza dal diritto ad usufruire del servizio, fatti salvi ulteriori atti di tutela e ferme restando le responsabilità del dichiarante.

3. Documentazione da produrre all’asilo nido

Dopo la pubblicazione della graduatoria definitiva di ammissione ed entro il primo giorno di frequenza presso la struttura, i soggetti ammessi dovranno consegnare all’asilo nido le seguenti certificazioni:

  1. vaccinazioni obbligatorie effettuate;
  2. certificato di idoneità a frequentare l’asilo nido, rilasciato da un medico pediatra convenzionato con il Servizio Sanitario Nazionale;
  3. certificato medico attestante eventuali allergie o intolleranze alimentari.

La documentazione di cui al paragrafo precedente dovrà essere consegnata, secondo le suindicate modalità, anche dai soggetti che hanno confermato l’iscrizione all’asilo aziendale dei propri bimbi per l’anno educativo successivo 2019/2020.

I medesimi soggetti, ai soli fini della determinazione della quota di frequenza, dovranno dichiarare all’INPS di aver presentato la richiesta di certificazione ISEE (vedi punto 2 del presente bando) con l’indicazione della struttura ove è stata presentata.

4. Criteri per la formulazione della graduatoria

Per l’anno educativo 2019/2020, i posti disponibili per l’utenza interna INPS sono n. 73, suddivisi per fasce di età:

I nostri piccoli sorrisi
Sezione Età N. Posti
piccoli da 3 a 12 mesi 10
medi da 12 a 24 mesi 21
grandi da 24 a 36 mesi 5
Il girotondo
Sezione Età N. Posti
medi da 12 a 24 mesi 20
grandi da 24 a 36 mesi 17

 

Per ciascuna sezione sarà formata una graduatoria.
Qualora il numero di domande risulti superiore alla disponibilità dei posti, l’elaborazione delle graduatorie verrà effettuata prendendo in considerazione, nell’ordine, le seguenti condizioni di precedenza, alle quali sarà assegnato il punteggio corrispondente:

Condizione di precedenza
N. ordine Condizione Punteggio
I Bambini con disabilità 50
II Bambini che appartengono a famiglia monoparentale o figli di genitori separati (anche se non coniugati e non conviventi), in possesso di atto formale di affido esclusivo e conviventi con un solo genitore lavoratore. 45
III Bambini i cui genitori lavorano entrambi nella stessa sede di servizio 40
IV Bambini gemelli i cui genitori lavorano entrambi 38
V Bambini i cui genitori lavorano entrambi, con più di un figlio in età scolare (fino a 14 anni) 35
VI Bambini i cui genitori lavorano entrambi 30
VII Bambini con genitore lavoratore e l’altro non lavoratore 20

 

In presenza di più condizioni di cui ai punti da I a VII, sarà assegnato il punteggio più favorevole.

A parità di punteggio sarà data precedenza al richiedente con ISEE più basso.

Le domande prive di dichiarazione ISEE, a parità di punteggio complessivo, saranno collocate in graduatoria dopo la domanda con ISEE più alto.

A parità di tutti gli altri requisiti, verrà data precedenza al bambino più anziano di età anagrafica.

Le graduatorie così predisposte determineranno l’assegnazione dei posti nelle singole sezioni e concorreranno a determinare, ove si verifichi la disponibilità di posti, l’ordine di priorità per gli utenti in lista di attesa.

Qualora non si riuscisse a coprire tutti i posti disponibili nelle singole sezioni utilizzando la graduatoria di riferimento, si provvederà a colmare la disponibilità delle stesse facendo ricorso alle graduatorie delle altre sezioni, ove disponibili, compatibilmente con l’organizzazione generale del servizio e del progetto educativo.

Le graduatorie provvisorie verranno pubblicate nell’apposita sezione del sito Internet dell’INPS, entro il 15 aprile 2019.

Avverso le graduatorie provvisorie è ammesso ricorso da presentare al Direttore centrale Risorse umane, entro il termine di dieci giorni decorrenti dalla pubblicazione della suddetta graduatoria. La presentazione del ricorso va effettuata con le stesse modalità previste per la presentazione della domanda di ammissione di cui al precedente paragrafo 2.

Successivamente, entro il 14 maggio 2019, saranno pubblicate le graduatorie definitive, distinte per sezione. Nei 15 giorni successivi alla data di pubblicazione delle graduatorie definitive, i vincitori dovranno formalizzare l’accettazione mediante comunicazione indirizzata alla Direzione centrale Risorse umane – Area Servizi al cliente interno – via Ciro il Grande, 21 – 00144 Roma.
In caso di mancata accettazione del posto nel termine sopra indicato, il richiedente sarà considerato rinunciatario al servizio con esclusione dalla graduatoria.

In caso di esubero di posti in una delle due strutture, gli stessi potranno essere resi disponibili per:

  • l’accesso di eventuali richiedenti collocati nelle liste d’attesa del medesimo nido aziendale e, in subordine, dell’altro nido;
  • eventuali domande pervenute fuori bando, fermi restando i criteri di cui all’art. 8 del Regolamento.

5. Calendario e orari di funzionamento

Il nido è aperto ogni giorno dal lunedì al venerdì, dalle 7.30 alle 18.00, con sospensione del servizio nei giorni di festività, per un numero di giorni non superiore a quello previsto dal calendario scolastico regionale.

Per garantire la regolarità dei ritmi del nido e rispettare la tranquillità dei bambini sono previsti i seguenti orari di entrata e uscita:

 

  • 07.30 - 09.30 entrata;
  • 14.30 - 17.30 uscita.

6. Il periodo di ambientamento

È previsto un iniziale periodo di ambientamento al nido con orari flessibili e di durata variabile, secondo le esigenze, i bisogni e i tempi di ciascun bambino e la presenza dei genitori.

L’inserimento del bambino al nido è programmato con il coordinatore ed il gruppo educativo.

Tale periodo non comporta una riduzione della retta.

7. Rinunce e decadenze

Le assenze non giustificate per iscritto, superiori a trenta giorni consecutivi, comportano la decadenza del diritto al servizio per l’anno educativo in corso, ma non dell’obbligo di corresponsione della quota contributiva (art. 10 comma 4, lett. a) del Regolamento dei nidi aziendali).
Il genitore può rinunciare alla frequenza dell’asilo nido del proprio bambino, con dichiarazione scritta da presentare alla Direzione centrale Risorse umane.
In caso di rinuncia, permane l’obbligo di corrispondere la quota contributiva fino ai due mesi successivi all’ultimo mese di frequenza, ovvero alla successiva data della comunicazione formale di rinuncia alla Direzione centrale Risorse umane.
Qualora il posto lasciato libero dal bambino rinunciatario sia occupato da altro bambino subentrante prima dei due mesi, la quota potrà essere ridotta proporzionalmente.

8. Quanto e come si paga

I genitori dei bambini iscritti agli asili nido aziendali concorrono alla copertura delle spese per il funzionamento del servizio mediante il pagamento di una quota contributiva mensile.

Per i soggetti indicati al paragrafo 1. "Requisiti per l’iscrizione" lett. a), b), c), l’importo della quota varia in relazione all’indicatore della situazione economica equivalente (ISEE), come di seguito riportato:

Indicatore della Situazione Economica Equivalente
ISEE
(da euro)
ISEE
(fino a euro)
Importo mensile per 11 mesi
(euro)
0,00 18.000,00 110,00
oltre 18.000,00 22.000,00 155,00
oltre 22.000,00 30.000,00 210,00
oltre 30.000,00 37.000,00 270,00
oltre 37.000,00 50.000,00 350,00
oltre 50.000,00 70.000,00 380,00
70.000,00 395,00

 

La mancata presentazione della dichiarazione ISEE comporta il pagamento della quota nella misura massima prevista.

Per i soggetti indicati al punto 1. "Requisiti per l’iscrizione" lett. d), e), l’importo della quota contributiva per la frequenza è pari al costo del servizio sostenuto dall’Istituto, pari a euro 772,00.

Il periodo di ambientamento è parte integrante del servizio. Pertanto, non sono previste riduzioni del contributo che, in ogni caso, dovrà essere versato indipendentemente dalla frequenza.

Per i dipendenti si procederà con trattenuta in busta paga del contributo mensile dovuto, mentre i soggetti non dipendenti dovranno versare, entro il 5 di ogni mese, il relativo importo sul c/c postale n. 550004 intestato a:
Inps Sede Centrale, IBAN: IT97I0760103200000000550004.

---

Per ogni questione di carattere gestionale è possibile fare riferimento alla Direzione centrale Risorse umane INPS – Area Servizi al cliente interno – Team Servizi aziendali: tel. 06 59053481.

Scarica lo schema della domanda (PDF 224KB)


 

  1. Percorso di navigazione

    Le voci indicano la posizione della pagina nell'alberatura del portale, permettendo la navigazione veloce a ritroso.

  2. Il menu di sezione

    In quest'area sono presenti le principali voci della sezione. Il simbolo "+" indica la presenza di sottosezioni. Con un clic su una voce puoi accedere al contenuto.

  3. I pulsanti di servizio SALVA e STAMPA

    Con i due pulsanti puoi scegliere di salvare il contenuto in formato PDF o stamparlo direttamente.

  4. Filtrare i risultati

    In quest'area è possibile scegliere la modalità di visualizzazione delle notizie (griglia o lista) e filtrare i risultati tramite una ricerca libera inserendo parole chiave o periodo di pubblicazione negli appositi campi.