120 anni INPS: Trasparenza, informazione e consapevolezza previdenziale

25 GENNAIO 2018, Palazzo Wedekind, Roma

Alfabetizzazione finanziaria e campagne informative come strumento per migliorare la conoscenza previdenziale e ridurre i divari di ricchezza. Questi i temi dell’incontro su Trasparenza, informazione e consapevolezza previdenziale, organizzato giovedì 25 gennaio in occasione delle celebrazioni per i 120 anni dell’INPS.

All’evento di Palazzo Wedekind, a Roma, è intervenuto il Presidente dell’INPS Tito Boeri che ha sottolineato l’importanza dell’educazione finanziaria. “In assenza di campagne di consapevolezza previdenziale” – ha affermato il Presidente Boeri – “c’è un forte rischio di condannare delle persone a essere perennemente in condizioni di svantaggio. Il rischio è che aumentino ulteriormente i divari di ricchezza al di sopra dei 65 anni se non saremo in grado di trasferire delle informazioni di base”.

Gabriella Di Michele, Direttore Generale dell’INPS, ha affermato che l'Ente dovrà "mantenere la sua centralità, dando il giusto rilievo alle persone e ai loro bisogni” e che "si dovranno incrementare gli ingressi tra il personale".

Giuseppe Conte, Direttore centrale delle Relazioni esterne dell’INPS, ha presentato l’esposizione delle opere d’arte di proprietà dell’Istituto allestita a Palazzo Wedekind. "Abbiamo realizzato tre percorsi” – ha detto il Direttore Conte – “uno che riguarda il lavoro, il secondo sulla riflessione dell'uomo con la sua anima, e il terzo percorso sulle città".

Ha quindi avuto inizio la tavola rotonda su “Educazione finanziaria, consapevolezza previdenziale e scelte economiche”, presieduta dal Direttore centrale Studi e ricerche INPS Massimo Antichi: "Abbiamo verificato un gap generazionale: giovani e donne sono quelli che meno hanno utilizzato gli strumenti informativi che abbiamo messo a disposizione".

L’alfabetizzazione finanziaria per accrescere il benessere

Hanno quindi preso la parola importanti figure istituzionali ed esperti. Annamaria Lusardi (Direttore del Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria), Magda Bianco (Servizio Tutela dei clienti e antiriciclaggio della Banca d’Italia), Francesco Silva (professore all’Università Bicocca di Milano), Luigi Guiso (Istituto Einaudi per l’Economia e la Finanza) e Mario Padula (Presidente della Commissione di Vigilanza su fondi pensione) hanno spiegato che in Italia l’alfabetizzazione finanziaria è troppo bassa e ribadito che diffondere la conoscenza previdenziale è essenziale per il benessere dei cittadini.

 

Interventi

Tito Boeri: Consapevolezza previdenziale e uguaglianza delle opportunità (pdf 503KB)

Annamaria Lusardi: L’alfabetizzazione finanziaria e la pianificazione (pdf 1075KB)

Magda Bianco: Quale alfabetizzazione finanziaria in Italia? (pdf 1318KB)

Mario Padula: Riforme pensionistiche e consapevolezza previdenziale (pdf 1022KB)

  1. Percorso di navigazione

    Le voci indicano la posizione della pagina nell'alberatura del portale, permettendo la navigazione veloce a ritroso.

  2. Il menu di sezione

    In quest'area sono presenti le principali voci della sezione. Il simbolo "+" indica la presenza di sottosezioni. Con un clic su una voce puoi accedere al contenuto.

  3. I pulsanti di servizio SALVA e STAMPA

    Con i due pulsanti puoi scegliere di salvare il contenuto in formato PDF o stamparlo direttamente.

  4. Filtrare i risultati

    In quest'area è possibile scegliere la modalità di visualizzazione delle notizie (griglia o lista) e filtrare i risultati tramite una ricerca libera inserendo parole chiave o periodo di pubblicazione negli appositi campi.