Inquadramento

L’inquadramento è il provvedimento con il quale l’Istituto effettua la classificazione dei datori di lavoro ai fini previdenziali e assistenziali in uno dei settori previsti dall’articolo 49, legge 9 marzo 1989, n. 88, in relazione all’attività esercitata.

Dallo stesso provvedimento discendono il regime assicurativo applicabile ai lavoratori e il carico contributivo per il datore di lavoro (aliquote contributive). L’inquadramento prevede l’attribuzione, in capo al datore di lavoro, di una posizione contributiva contraddistinta da una serie di codifiche, le quali – oltre a individuarlo e a collocarlo in un preciso settore – ne determinano le caratteristiche contributive:

  • numero di matricola;
  • Codice Statistico Contributivo (CSC);
  • Codici di Autorizzazione (CA).

Numero di matricola

Il numero di matricola è univoco per tutto il territorio nazionale ed è composto da una sequenza numerica di dieci cifre.

Codice Statistico Contributivo (CSC)

Il CSC è la rappresentazione, resa attraverso cinque caratteri numerici, di:

  • settore;
  • classe;
  • categoria di appartenenza del datore di lavoro.

Il primo numero indica il settore, che è costituito dall’insieme delle attività caratterizzate dall’omogeneità della finalità.

Il secondo e il terzo numero indicano la classe, che raggruppa le attività della stessa natura all’interno di un settore.

Il quarto e il quinto numero indicano la categoria, che individua la singola attività all’interno di una classe.

Codici di Autorizzazione (CA)

Il CA è un codice, formato da una cifra e da una lettera, che serve a individuare particolari aspetti o modalità contributive diversi da quelli risultanti dal CSC e per i quali l’attribuzione del CSC non è sufficiente.

Nella posizione contributiva, inoltre, è prevista l’attribuzione del codice Ateco 2007 che, collegato al CSC, ne specifica il significato, tenuto conto del maggiore dettaglio che caratterizza la classificazione delle attività economiche effettuata dall’ISTAT.

Riferimenti normativi

  • Articolo 49, legge 9 marzo 1989, n. 88
  1. Percorso di navigazione

    Le voci indicano la posizione della pagina nell'alberatura del portale, permettendo la navigazione veloce a ritroso.

  2. Il menu di sezione

    In quest'area sono presenti le principali voci della sezione. Il simbolo "+" indica la presenza di sottosezioni. Con un clic su una voce puoi accedere al contenuto.

  3. I pulsanti di servizio SALVA e STAMPA

    Con i due pulsanti puoi scegliere di salvare il contenuto in formato PDF o stamparlo direttamente.

  4. Filtrare i risultati

    In quest'area è possibile scegliere la modalità di visualizzazione delle notizie (griglia o lista) e filtrare i risultati tramite una ricerca libera inserendo parole chiave o periodo di pubblicazione negli appositi campi.