La pensione supplementare

 

ATTENZIONE: la seguente pagina è archiviata e le notizie e informazioni presenti hanno solo un valore storico e potrebbero non essere più in linea con la normativa vigente alla data di oggi.

 

ATTENZIONE!

I contenuti informativi presenti in questa pagina sono in corso di aggiornamento.


Cosa fornisce la prestazione

La pensione mensile erogata all’iscritto dalla gestione ex Enpals.


Chi ha diritto alla prestazione

I lavoratori che
non raggiungono
il diritto ad una pensione autonoma
e sono
già titolari di un altro trattamento pensionistico
a carico di un fondo di previdenza esclusivo, esonerativo o sostitutivo dell’assicurazione generale obbligatoria per l’i nvalidità, la vecchiaia e i superstiti.


Chi non ha diritto alla prestazione

  • i titolari di pensione a carico di Casse e Fondi per i liberi professionisti
  • i titolari di pensione a carico dell’Inps, Fondo Lavoratori Dipendenti, in quanto la legge prevede la corresponsione di un unico trattamento pensionistico con il cumulo della contribuzione gestione ex Enpals (vedi apposita sezione della gestione ex-Enpals)
  • i titolari di pensione a carico di uno Stato comunitario o convenzionato in quanto hanno diritto alla liquidazione di una pensione in pro-rata con il cumulo dei contributi esteri e italiani.

Decorrenza

La pensione supplementare decorre dal primo giorno del mese successivo alla data di presentazione della domanda.


Come si ottiene la prestazione

E’ necessaria la domanda di pensione. La domanda, può essere presentata agli Uffici centrali o periferici dell’Ente, sia direttamente sia tramite Patronato, ovvero on line collegandosi direttamente alla apposita sezione della gestione ex-Enpals.


Alla domanda deve essere allegata la seguente
documentazione:

  • stato di famiglia (autocertificazione)
  • certificato della pensione in godimento a carico di un fondo di previdenza esclusivo, esonerativo o sostitutivo dell’assicurazione generale obbligatoria per l’i nvalidità, la vecchiaia e i superstiti.
  • modalità di pagamento
  • dichiarazione del datore di lavoro relativamente all’attività lavorativa degli ultimi due anni

per la pensione supplementare di vecchiaia:

  • dichiarazione di cessazione dell’attività lavorativa

per la pensione supplementare dell’assegno ordinario di invalidità:

  • verbale di riconoscimento del requisito sanitario previsto per la liquidazione dell’assegno ordinario di invalidità (in busta chiusa recante all’esterno i dati anagrafici dell’a ssicurato)

I moduli da utilizzare sono quelli predisposti per la domanda di pensione di vecchiaia o dell’a ssegno ordinario di invalidità specificando che trattasi di domanda di pensione supplementare. I moduli sono reperibili nella apposita sezione della gestione ex-Enpals.


Requisiti

  • essere già pensionato a carico di un fondo di previdenza esclusivo, esonerativo o sostitutivo dell’assicurazione generale obbligatoria per l’invalidità, la vecchiaia e i superstiti
  • non essere in possesso dei requisiti di legge per il raggiungimento del diritto ad una pensione autonoma

ed, inoltre:


per la pensione supplementare di vecchiaia

  • avere compiuto l’età pensionabile di 65 anni per gli uomini e 60 anni per le donne
  • avere cessato l’attività lavorativa

per la pensione supplementare dell’assegno ordinario di invalidità

  • essere in possesso del requisito sanitario della riduzione permanente della capacità lavorativa a meno di un terzo, in occupazioni confacenti alle attitudini del lavoratore.

Poiché il diritto alla pensione supplementare è collegato alla titolarità di un altro trattamento pensionistico, la revoca o la mancata conferma dell’assegno ordinario d’i nvalidità, comportano la conseguente revoca della pensione supplementare.


Precisazioni

La pensione supplementare
non usufruisce dell’integrazione al trattamento minimo
che è propria della pensione autonoma.
La pensione supplementare è reversibile.
Per i contributi versati successivamente alla decorrenza della pensione supplementare si può richiedere la liquidazione di un supplemento di pensione.

modulo per la Denuncia Aziendale

Registrati al MyINPS
per aggiungere questo contenuto all'elenco dei tuoi interessi.
  1. Percorso di navigazione

    Le voci indicano la posizione della pagina nell'alberatura del portale, permettendo la navigazione veloce a ritroso.

  2. Il menu di sezione

    In quest'area sono presenti le principali voci della sezione. Il simbolo "+" indica la presenza di sottosezioni. Con un clic su una voce puoi accedere al contenuto.

  3. I pulsanti di servizio SALVA e STAMPA

    Con i due pulsanti puoi scegliere di salvare il contenuto in formato PDF o stamparlo direttamente.

  4. Filtrare i risultati

    In quest'area è possibile scegliere la modalità di visualizzazione delle notizie (griglia o lista) e filtrare i risultati tramite una ricerca libera inserendo parole chiave o periodo di pubblicazione negli appositi campi.