Benefici economici agli ex combattenti iscritti alla gestione esclusiva (GDP)

Nei confronti degli ex combattenti, partigiani, mutilati e invalidi di guerra, vittime civili di guerra, orfani, vedove di guerra o per causa di guerra, profughi per l'applicazione del trattato di pace e categorie equiparate, la legge 24 maggio 1970, n. 336 prevede particolari benefici che incidono sul trattamento pensionistico.

Tali benefici, che hanno un carattere eccezionale, si distinguono dalle normali agevolazioni economiche e di carriera, concesse in via permanente ai pubblici dipendenti, poiché hanno efficacia sia in ordine al trattamento economico e giuridico di carriera sia a quello di quiescenza e previdenza.

La domanda per l'attribuzione dei benefici deve essere inoltrata in attività di servizio all'ente datore di lavoro.

Contratti

Per effetto della privatizzazione del rapporto di lavoro dei pubblici dipendenti, i contratti collettivi nazionali hanno regolamentato tutti gli istituti aventi una diretta attinenza con il rapporto di lavoro, prevedendo contestualmente una disapplicazione espressa o tacita della previgente normativa, nella parte in cui si palesi incompatibile con il nuovo assetto della materia.

In particolare la contrattualizzazione è intervenuta per regolare le particolari discipline in argomento ampliandone, per alcuni comparti, la base retributiva sulla quale calcolare i relativi benefici.

Tali benefici economici hanno effetto sul trattamento stipendiale (articolo 1) e sul trattamento di quiescenza (articolo 2) e si concretizzano per entrambi in un aumento di tre scatti pari del 2,5 % di stipendio, paga o retribuzione così come stabilito dal relativo CCNL di comparto.

Maggiorazione

In via eccezionale, laddove il riconoscimento della qualifica di "ex combattente o categorie equiparate" avvenga successivamente al collocamento a riposo, è prevista una maggiorazione del trattamento pensionistico spettante pari € 15,49 mensili, per le pensioni aventi decorrenza successiva al 7 marzo 1968. Tale maggiorazione non può essere concessa qualora vengano attribuiti i benefici da parte del datore di lavoro (legge n. 336/70).

Contratto collettivo nazionale di lavoro, stipulato tra le organizzazioni rappresentanti dei lavoratori dipendenti e i loro datori di lavoro.

Registrati al MyINPS
per aggiungere questo contenuto all'elenco dei tuoi interessi.

consiste nel trattamento di pensione dopo l'attività di lavoro

Registrati al MyINPS
per aggiungere questo contenuto all'elenco dei tuoi interessi.