Come pagare i contributi dei lavoratori domestici

Chi assume colf, badanti, baby sitter e altri lavoratori domestici deve versare i contributi previdenziali all'INPS. Il pagamento è trimestrale e l'importo è calcolato sulla base delle ore retribuite nel trimestre e della retribuzione oraria effettiva.

Calcolo dei contributi

Per calcolare i contributi, la tredicesima e le ferie, l'INPS rende disponibile ai datori di lavoro un software di simulazione per il calcolo dell'importo esatto da versare.

Pagamento dei contributi

Il datore di lavoro è tenuto al pagamento dei contributi del lavoratore domestico ogni trimestre rispettando determinate scadenze.

Il versamento può essere effettuato con:

  • procedura online del Portale dei Pagamenti, utilizzando la modalità “Pagamento immediato pagoPA ” con carta di credito o debito, con prepagata oppure con addebito in conto;
  • Avviso di pagamento PagoPA che può essere stampato dal Portale dei pagamenti e contiene il codice avviso, l’importo da pagare, la data entro la quale effettuare il pagamento e le istruzioni per il pagamento. L’elenco degli operatori e dei canali abilitati a ricevere pagamenti tramite PagoPA è disponibile nel sito internet www. pagopa .gov.it

Rimborso dei versamenti

In presenza di crediti per importi versati in eccesso o per duplicazioni di versamento in uno stesso trimestre per uno stesso lavoratore domestico, il datore di lavoro può fare richiesta di rimborso.

Retribuzione e agevolazioni fiscali

Il datore di lavoro domestico può consultare degli esempi di contributi in base alla retribuzione oraria e informarsi sulle agevolazioni fiscali che gli spettano.

Il datore che versa i contributi del lavoratore domestico sulla base della retribuzione oraria concordata tra le parti può richiedere la detrazione d’imposta. La detrazione è valida se il reddito complessivo è inferiore a 40.000 euro e la deduzione fiscale per la colf si può sommare alla detrazione prevista per l'assistente familiare, e viceversa.

Sanzioni per il lavoro nero

L'impiego di lavoratori che non risulti da scritture o da altra documentazione obbligatoria è punito, per ciascun lavoratore in nero, con l'applicazione delle sanzioni civili e delle sanzioni amministrative pecuniarie.

PagoPA è il sistema dei pagamenti elettronici della pubblica amministrazione per la gestione dell'intero ciclo di vita dei pagamenti effettuati dai cittadini verso le amministrazioni.

Registrati al MyINPS
per aggiungere questo contenuto all'elenco dei tuoi interessi.