Come richiedere prestazioni per malattia, cure mediche e assistenza

L'Istituto mette a disposizione dei propri assicurati varie prestazioni (indennità, assegni, rimborsi, assistenza) al fine di intervenire nelle situazioni di malattia e di ricoveri ospedalieri, ambulatoriali o domiciliari.

Malattia

L'indennità di malattia è riconosciuta ai lavoratori quando si verifica un evento morboso che ne determina l'incapacità temporanea al lavoro, intesa come mansione specifica. A diverse condizioni, l'indennità spetta anche ai lavoratori marittimi, agli iscritti alla Gestione Separata e ai disoccupati o sospesi. Agli iscritti alla Gestione Assistenza Magistrale è riconosciuto un assegno integrativo per malattia.

In caso di malattia tubercolare, l'assicurato può accedere alle seguenti prestazioni:

  • Indennità Giornaliera (IG), erogata durante il periodo delle cure ospedaliere o ambulatoriali;
  • Indennità Post Sanatoriale (IPS), che spetta dal giorno successivo alla data del raggiungimento della guarigione clinica o della stabilizzazione, a condizione che risultino almeno 60 giorni di cura e di assenza dal lavoro;
  • Assegno di Cura e Sostentamento (ACS), erogato se, a causa della malattia tubercolare, la capacità di guadagno si è ridotta a meno della metà e se non si percepisce una normale retribuzione continuativa e a tempo pieno;
  • Assegno Natalizio (AN), corrisposto a chi ha usufruito nel mese di dicembre, anche un solo giorno, di indennità antitubercolare.

Inoltre, in caso di talassemia major (morbo di Cooley) o drepanocitosi (anemia falciforme), gli assicurati che soddisfano particolari requisiti sanitari e amministrativi possono richiedere un sostegno economico annuale.

I lavoratori del settore pubblico e privato possono utilizzare il servizio “Sportello per il cittadino per le visite mediche di controllo” per comunicare un’eventuale variazione dell’indirizzo di reperibilità comunicato precedentemente.

Prevenzione e diagnosi precoce di malattie oncologiche

Per i dipendenti iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali e i pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici (GDP) è disponibile un servizio di screening gratuito per la prevenzione e la diagnosi precoce di alcune patologie oncologiche (tumori della pelle, tumori dell’apparato genitale maschile, tumori dell’apparato genitale femminile). Il contributo, per i vincitori del bando annuale, consiste in un voucher spendibile presso le strutture accreditate.

Le strutture sanitarie (centri medici, ambulatori polispecialistici, laboratori analisi) che siano in possesso dei requisiti necessari all’espletamento degli screening oncologici possono accreditarsi attraverso la procedura di accreditamento online.

Congedo per violenza di genere

Il congedo per violenza di genere spetta alle lavoratrici dipendenti del settore pubblico e privato e alle lavoratrici con rapporti di collaborazione coordinata e continuativa inserite nei percorsi di protezione relativi alla violenza di genere. È possibile avvalersi di un’astensione dal lavoro per un periodo massimo di 90 giorni nell’arco temporale di tre anni.

Rimborso spese sanitarie

L'INPS riconosce un contributo per le spese sanitarie sostenute nei confronti degli iscritti alla Gestione Assistenza Magistrale  e ai Fondi Mutualità Gruppo Poste Italiane (sono previste anche le spese per handicap grave).

Assistenza domiciliare

L'Home Care Premium è un progetto, rinnovato annualmente, che punta a valorizzare l'assistenza domiciliare per le persone disabili e non autosufficienti iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali grazie a un contributo "premio".